Champions League maschile: vince Perugia, perde Modena ma si qualifica

11/02/2021

CEV Champions League Volley 2021 - Men - Pool B
Tours VB - Sir Sicoma Monini Perugia 1-3 (25-18, 15-25, 14-25, 21-25)

Tours VB: Nascimento Dos Santos 11, Chauvin 0, Ventura Machado 15, Toledo 14, Bruckert 5, Wounembaina 8, Rossard 0, Coric 1, Udrys 3 Perry (L). N.E. El Graoui, Lomba. All. Henno.
Sir Sicoma Monini Perugia: Piccinelli 0, Ricci 3, Vernon-Evans 0, Travica 2, Ter Horst 1, Leon Venero 18, Zimmermann 1, Solè 14, Colaci (L), Atanasijevic 13, Plotnytskyi 13. N.E. Biglino, Sossenheimer, Russo. All. Heynen.
ARBITRI: Makshanov, Burkiewicz. NOTE - durata set: 25', 21', 22', 27'; tot: 95'.

Perugia chiude con un sofferto successo la bolla del PalaBarton e si presenta ai sorteggi di domani come una delle quattro teste di serie. Un primo set di sofferenza, poi i bianconeri si sciolgono. Mvp Leon, ottimo ingresso dal secondo set di Atanasijevic

Soffre, si rialza da una prima frazione da incubo, va avanti di un set, soffre ancora nel quarto parziale… ma alla fine la Sir Sicoma Monini Perugia vince l’ultimo match della Pool B di Champions League contro l’ostico Tours, si prende il primo posto nel girone ed accede ai quarti di finale dalla porta principale! Nel sorteggio in programma domattina in Lussemburgo i Block Devils saranno una delle quattro teste di serie, Modena, Belchatow o Berlino le possibili avversarie del primo turno ad eliminazione diretta.
Serata per cuori forti al PalaBarton. I francesi di coach Henno se la giocano a viso aperto, senza nulla da perdere e con il braccio sciolto e nel primo parziale mettono alla frusta i ragazzi di Heynen. L’ingresso di Atanasijevic nel secondo parziale ed una crescita generale di tutta la squadra cambiano faccia alla sfida con Perugia che domina seconda e terza frazione. Nel cruciale quarto set il punto a punto è estenuante con i bianconeri che non riescono a scrollarsi di dosso la formazione transalpina. L’accelerata giusta arriva sul 19-19 con Perugia che mette la freccia fino al punto finale di Leon che fa partire la festa in campo.
È proprio Leon l’Mvp del match. Il cubano chiude con 19 punti con 4 muri e 3 ace. Doppia cifra per Atanasijevic (13 palloni vincenti con il 53% sotto rete), Plotnytskyi (14 punti) ed il solito cecchino Solè (12 i sigilli del centrale argentino).
Perugia vince la sfida degli ace (10, con 3 a testa per Leon ed Atanasijevic, contro 5) e quella dei muri (10, di cui 4 a testa per Leon e Solè, contro 5).
In attesa del sorteggio di domani, ora per i Block Devils arriva qualche giorni di meritato riposo. La squadra, che nei playoff scudetto entrerà in pista il 10 marzo e nei quarti di Champions tra il 23 ed il 25 febbraio, si ritroverà al PalaBarton lunedì per la ripresa dei lavori.
IL MATCH
Stessa formazione di ieri per Heynen. Parte meglio la squadra francese con Udrys protagonista (5-2). Due muri consecutivi del Tours (7-2). Out Plotnytskyi (9-3). Ancora Tours con Leandro (11-4). Perugia rosicchia un break con Travica, poi errore di Ventura Machado (13-9). Doppio ace di Plotnytskyi (13-11). Tours riparte con Bruckert e l’ace di Ventura Machado (15-11). Out Ter Horst (18-12). Sul 21-15 in campo Atanasijevic. Out Plotnytskyi (23-16). Udrys porta il Tours al set point (24-16). È l’errore al servizio di Plotnytskyi a mandare le squadre al cambio di campo (25-18).
Si riparte con Atanasijevic in campo e con Solè e Leandro protagonisti (6-6). Ace di Leon (7-9). Doppietta a muro di Solè (9-12). Muro anche di Leon (11-15). Contrattacco di Plotnytskyi (13-18). Contrattacco anche di Atanasijevic, poi muro di Solè (14-21). Ace di Zimmermann (14-22). Attacco ed ace di Atanasijevic (15-24). Perugia chiude subito e pareggia i conti (15-25).
È punto a punto in avvio (3-3). Muro di Solè (5-7). Altro muro del centrale argentino (6-9). Missile di Leon in contrattacco (7-11). Ace di Toledo (10-12). Super difesa di Colaci con Leon che capitalizza, poi contrattacco di Atanasijevic (10-15). Ace di Leon, poi muro di Atanasijevic (11-18). Out Ventura Machado, poi doppio ace di Atanasijevic (13-23). Maniout di Plotnytskyi, set point Perugia (13-24). Chiude Solè (14-25).
Vantaggio Perugia nel quarto set (4-5). Ace clamoroso di Leon a 128 Km/h (6-9). Muro del Tours (8-9). Doppio ace di Toledo e vantaggio Tours (12-11). Ace di Travica (15-14). Diagonale di Atanasijevic (17-16). Invasione di Leon (17-18). Plotnytskyi pareggia (19-19). Muro di Leon (20-19). Errore di Ventura Machado (21-19). In rete Toledo, match point (21-24). Leon la chiude! (21-25).
I COMMENTI
Aleksandar Atanasijevic (Sir Sicoma Monini Perugia): “Sapevamo che il Tours è una squadra forte. Non avevano niente da perdere, ci aspettavamo una partita dura. Siamo stati bravi ad accettare la battaglia ed a prenderci la vittoria ed il primo posto nella Pool”.

CEV Champions League Volley 2021 – Men – Pool D
Leo Shoes Modena – Knack Roeselare 0-3 (22-25, 21-25, 22-25)

Leo Shoes Modena: Petric 17, Porro 0, Stankovic 6, Grebennikov (L), Christenson 3, Karlitzek 10, Vettori 9, Buchegger 0, Mazzone 6. N.E. Estrada Mazorra, Iannelli, Sanguinetti, Bossi, Lavia. All. Giani.
Knack Roeselare: Deroey (L), Tuerlinckx 7, D'Hulst 0, Coolman 5, Ahyi 0, Van Schie 0, Verhanneman 10, Desmet 23, Depovere 0, Fasteland 10. N.E. Huhmann, Fragkos. All. Vanmedegael.
ARBITRI: Collados, Szabo-Alexi. NOTE – durata set: 25′, 31′, 26′; tot: 82′.

Volley, Modena miracolata: ai quarti di Champions League grazie al quoziente punti.
La squadra di Giani gioca malissimo e perde 3-0 con Roeselare, ma Varsavia si fa sorprendere 3-2 dal Kemerovo di Zaytsev e cede la qualificazione alla Leo Shoes in extremis 
Una qualificazione difficile da immaginare e anche difficile da raccontare, quella di una Modena Volley che prima sciupa tutto, perdendo mercoledì con Varsavia e soprattutto giovedì con Roeselare, e poi si vede 'miracolata' grazie al successo del Kuzbass Kemerovo di Ivan Zaytsev(già eliminato) per 3-2 sulla stessa Varsavia, risultato che elimina i polacchi allenati da Anastasi per il quoziente punti (1,059 quello di Modena e 1,053 quello di Varsavia) derivante soprattutto da un tie-break incredibile, perso dal Verva 15-5.
Sigla.com - Internet Partner