Chiara Di Iulio a Bergamo

25/07/2011

Chiara Di Iulio Chiara Di Iulio
Chiara Di Iulio
Ventisei anni, centottantatre centimetri di altezza, una grinta infinita e una gran voglia di iniziare l’avventura con la Norda Foppapedretti. Arriva da Urbino, fresca vincitrice della Coppa CEV, ed è pronta a lottare per i colori rossoblù per i prossimi due anni. E’ la schiacciatrice Chiara Di Iulio. Ennesimo nuovo tassello del puzzle orobico che andrà in scena nella prossima stagione.
“Per me Bergamo è la pallavolo - ha subito tenuto a precisare Chiara - E’ un sogno che si realizza, perché entro a far parte di una Società speciale. Qui si respira la pallavolo. Bergamo rappresenta la pallavolo in Italia, è il club più ambito e il mio sogno da bambina. Per me indossare la maglia della Norda Foppapedretti è un onore”.
Un onore che arriva dopo tante battaglie affrontate dall’altra parte della rete. “Da avversario sai che affronti una squadra vincente e c’è sempre dentro l’animo una sensazione particolare. Entrare nel palazzetto di Bergamo mette i brividi: ti entra dentro un’adrenalina che altri match non danno. Sarà fantastico viverlo finalmente non più da avversario ma come se fosse casa mia”.
Giovane ma con tanta esperienza alle spalle. Compagna di squadra di Iuliana Nucu due anni fa a Urbino, grande carattere e altrettanta voglia di far bene. Che cosa darai alla tua nuova squadra?
“Metto a disposizione il mio cuore e la mia grinta. Poi penso che con questo Staff Tecnico potrò imparare ancora un sacco e migliorare molto”.

SCHEDA
Nata ad Avezzano (Aq) il 5 maggio 1985, alta 183 centimetri, Chiara Di Iulio fa il suo esordio nella pallavolo nel 1996 con la Marruviana Volley, in serie D; dopo tre stagioni passa al Volley Tortoreto in serie A2, per poi ritornare in serie B2 nell'anno successivo con il Montesilvano Volley. Nella stagione 2001-02 fa il suo esordio nella serie A1 con Vicenza; nel mese di dicembre dello stesso anno passa a Padova, in serie A2, con la quale disputa il resto della stagione e anche quella successiva.
Nella stagione 2003-04 si trasferisce a Perugia, in serie A1, dove vincer&agra ve; i suoi trofei più importanti: nella stagione 2004-05 con la squadra umbra vince il campionato, la Coppa CEV e la Coppa Italia, mentre nella stagione successiva si aggiudica la Supercoppa italiana, la Coppa di Lega e la Champions League. Nelle tre stagioni successive è in tre squadre diverse: prima a Pesaro, poi a Forlì ed infine a Nocera Umbra, squadra di serie A2. Nella stagione 2009-10 ritorna in serie A1 ingaggiata da Urbino, con la quale vince la Coppa CEV 2010-11.
Nel corso di questa estate ha vestito la maglia azzurra della Nazionale italiana per il collegiale di preparazione che porterà agli Europei di settembre.
Sigla.com - Internet Partner