Coppe europee femminili: vincono Conegliano e Chieri

07/11/2023

Doppio 3-0 a favore delle italiane nei match di oggi, martedì 7 novembre, validi per la prima giornata di CEV Champions Leaguee per i sedicesimi di finale di CEV Cup

Inizio soft in CEV Champions League per l’A.Carraro Imoco Conegliano che fa valere la sua superiorità al Palaverde contro l’Asterix Beveren, squadra belga proveniente dalle qualificazioni. Un mese dopo la prima apparizione stagionale di fronte al proprio pubblico, le pantere dopo tante trasferte tornano nella loro “casa” e fanno il primo passo verso uno dei più importanti obiettivi stagionali. Una gara che permette a coach Santarelli di attuare un po' di turnover e che comincia con il sestetto Bugg-Piani, Squarcini-De Kruijf, Lanier-Gennari, libero De Gennaro. Ci vuole un po' alle trevigiane per carburare, tanto che servono addirittura i vantaggi per passare sull'1-0. In discesa il resto dell'incontro, con Piani che bagna il suo esordio in Champions con 15 punti, davanti ai 10 di Lanier. Top scorer l'ottima Vos, già decisiva per le belghe nelle fasi preliminari.

A.CARRARO IMOCO CONEGLIANO-ASTERIX BEVEREN 3-0
(27-25,25-16,25-16)
A.Carraro Imoco: Wolosz, Haak 3, Plummer 3, Robinson Cook ne, Fahr ne, Squarcini 8, De Gennaro, Gennari 4, De Kruijf 9, Lanier 10, Bugg 3, Piani 15, Bardaro 3, Lubian ne, All.Santarelli.
Beveren: Stragier 8,Vos 16, Cos 1, Krenicky 2, Overwater 4, Koulberg 9,  Debouck, Neukfens 1, Vlahovic 1, Gilson ne, Debout, Wouters ne. All. Vansnick
Arbitri: Ozbard e Valentard
Durata set: 32′,23′,21′
Spettatori: 2.830
Note: Errori battuta Co 10, Be 10; Aces: 8-6 ; Muri: 9-1 ; Errori attacco: 5-4
MVP: Bugg

Inizio soft in Champions League per l’A.Carraro Imoco Volley che fa valere la sua superiorità al Palaverde contro l’Asterix Beveren, squadra belga proveniente dalle qualificazioni. Un mese dopo la prima apparizione stagionale di fronte al proprio pubblico, finalmente le Pantere dopo tante trasferte tornano nella loro “casa” e fanno il primo passo verso uno dei più importanti e forse il più difficile tra gli obiettivi stagionali.

Coach Santarelli a 48 ore dalla supersfida di Milano e dopo un tour de force probante nella scorsa settimana contro le fiamminghe del Beveren opta per il turnover dando spazio al sestetto con Bugg-Piani, Squarcini-De Kruijf, Lanier-Gennari, libero De Gennaro. La squadra belga parte con Stragier-Vos, Cos-Krenicky, Overwater-Coulberg, libero Debouck.

Il primo set vede le Pantere di casa soffrire un po’ contro l’entusiasmo della squadra fiamminga che approfitta di una A.Carraro Imoco che deve registrare il nuovo assetto e si lancia avanti (5-9, poi 9-14) approfittando di una Conegliano a corrente alternata. L’olandese Vos e Strieger (10 punti in due nel set) suonano la carica per le ospiti. Sul 14-17 l’innesto di Anna Bardaro dà una scossa, due aces della 18enne montebellunese e la squadra di casa arriva a -1, poi entra Plummer, Monica De Gennaro si sbizzarrisce in un paio di difese delle sue e su un turno di battuta ficcante di Fede Squarcini (4 punti nel set) arriva il pareggio e subito il sorpasso 20-19. Vittoria Piani (5 puntinel set) e Robin De Kruijf mettono giù punti importanti, De Gennaro continua a far divertire il pubblico con le sue difese e il combattuto finale (dove entra anche la diagonale Wolosz-Haak) vede prevalere  le campionesse d’Italia. La chiusura dopo un paio di occasioni andate a vuoto è affidata a Isabelle Haak che dopo un ace di Lanier chiude 27-25.

Anche il secondo set parte in maniera equilibrata, Bugg e compagne faticano a scrollarsi di dosso il Beveren, aggressivo in battuta e preciso nelle fasi di contrattacco con l’olandese Vos  (5-6). Moki De Gennaro veste i panni della leader e indica la strada alle sue compagne con le sue proverbiali difese, poi entrano in ritmo Squarcini e Gennari e l’A.Carraro Imoco sorpassa. Il primo break (9-7) lo firma Vittoria Piani con un ace. Una volta preso ritmo in battuta e i difesa, diventa dura per il Beveren reggere l’urto e la squadra di coach Santarelli prende il volo (14-8). l’intesa Bugg-Piani (4 punti nel set)  è ottima e le Pantere con i punti della sua nuova opposta tengono un buon margine nonostante la reazione delle ospiti (16-12).

Rientra Anna Bardaro in versione…Haak, terzo ace della baby gialloblù per il 19-13 che lancia le Pantere verso la conquista del secondo set. Il finale vede un’ispirata De Kruijf a muro (3 nel set, 6 punti totali) e gli ace di Squarcini per chiudere senza patemi il parziale con il punto di Plummer (entrata negli ultimi scorci di set) per un rotondo 25-16.
Il terzo set inizia con le Pantere brave a giocare con ordine e le ragazze di coach Santarelli ben orchestrate da Madison Bugg prendono prestoun buon margine. Alessia Gennari in attacco e un muro che diventa efficace regalano all’A.Carraro Imoco il primo vantaggio importante: 13-9.


Le battute di Squarcini e le soluzioni vincenti di Lanier danno ulteriore linfa al punteggio per la squadra di casa (17-11). Anche Bugg si diverte ad andare a segno in prima persona (20-12) e il pubblico del Palaverde inizia a festeggiare la prima vittoria stagionale in Champions League per la schiacciasassi di coach Santarelli, implacabile anche con le “seconde linee” in campo. 25-16 il finale con il punto di Bugg, MVP del match.

La stagione prosegue senza soste, domenica ancora al Palaverde (ore 17), ma stavolta per il campionato contro un’agguerrita Il Bisonte Firenze, prevendita già attiva al Palaverde (fino a venerdì, negli Uffici Imoco Volley sul retro dalle 16 alle 18.30) o on line su www.vivaticket.it.

In 67 minuti di gioco la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 chiude vittoriosamente la partita del suo debutto in CEV Cup, imponendosi 0-3 al Salle Omnisport St. Léonard di Friburgo contro la formazione svizzera del FKB Power Cats Dudingennell’andata dei sedicesimi di finale. I parziali chiusi a 14, 15 e 18 ben riassumono un incontro pressoché sempre in mano alle chieresi, con un unico momento di equilibrio nelle fase centrali del terzo set. Senza capitan Grobelna, rimasta a riposo a Chieri, coach Bregoli schiera la diagonale Malinov-Anthouli, le coppia centrale Zakchaiou-WeitzelSpirito libero, e in banda Kingdon Papa, quest’ultima al debutto ufficiale da titolare. Un bel contributo arriva anche da Omoruyi che entra nel finale del secondo set e realizza i suoi primi punti in biancoblù. Le statistiche finali certificano la netta superiorità di Chieri in attacco (51% contro il 31% elvetico), come anche al servizio (5-11 ace) e a muro (1-7). A livello individuale spiccano le centrali con 15 punti di Weitzel e 11 Zakchaiou. Al Dudingen non bastano 14 punti della banda MeawadReale Mutua Fenera Chieri ’76 e FKB Power Cats Dudingen si affronteranno di nuovo martedì 14 novembre (ore 20) al Pala Gianni Asti di Torino per il ritorno del sedicesimi.

In 67 minuti di gioco la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 chiude vittoriosamente la partita del suo debutto in Coppa Cev, imponendosi 0-3 al Salle Omnisport St. Léonard di Friburgo contro la formazione svizzera del FKB Power Cats Dudingen nell’andata dei sedicesimi di finale.
I parziali chiusi a 14, 15 e 18 ben riassumo un incontro pressoché sempre in mano alle chieresi, con un unico momento di equilibrio nelle fase centrali del terzo set.
Senza capitan Grobelna, rimasta a riposo a Chieri, coach Bregoli schiera la diagonale Malinov-Anthouli, le coppia centrale Zakchaiou-Weitzel, Spirito libero, e in banda Kingdon e Papa, quest’ultima al debutto ufficiale da titolare. Un bel contributo arriva anche da Omoruyi che entra nel finale del secondo set e realizza i suoi primi punti in biancoblù.
Le statistiche finali certificano la netta superiorità di Chieri in attacco (51% contro il 31% elvetico), come anche al servizio (5-11 ace) e a muro (1-7). A livello individuale spiccano le centrali con 15 punti di Weitzel e 11 Zakchaiou. Al Dudingen non bastano 14 punti della banda Meawad.

Reale Mutua Fenera Chieri ’76 e FKB Power Cats Dudingen si affronteranno di nuovo martedì 14 novembre (ore 20) al Pala Gianni Asti di Torino per il ritorno del sedicesimi.

FKB Power Cats Dudingen-Reale Mutua Fenera Chieri ’76 0-3 (14-25; 15-25; 18-25)
FKB POWER CATS DÜDINGEN: Gebhardt 1, Fayad 3, Da Silva 4, Rothenbuhler, Meawad 14, Wieland 6; Portmann (L); Gasser, Loosli 3, Fluhmann 1, Koch. N. e. Kojundzic, Haslet (2L). All. Portaleoni; 2° Chevalier.
REALE MUTUA FENERA CHIERI ’76: Malinov 2, Anthouli 9, Zakchaiou 11, Weitzel 15, Kingdon 9, Papa 7; Spirito (L); Omoruyi 4. N. e. Morello, Gray, Kone, Skinner, Rolando (2L). All. Bregoli; 2° Daglio.
ARBITRI: Savic (Serbia) e Voudoris (Grecia).
NOTE: durata set: 21′, 22′, 24′. Errore al servizio: 5-8. Ace: 5-11. Muri vincenti: 1-7.

La cronaca
Primo set – Weitzel mette a terra il primo punto della Reale Mutua Fenera Chieri ’76 in Coppa Cev (0-1). Il vantaggio cresce rapidamente arrivando a toccare i 6 punti già sull’1-7 (ancora Weitzel). raggiunge i 9 punti sul 4-13 (Anthouli) e i 10 sul 6-16 (muro di Weitzel). Nella parte conclusiva del set il distacco si stabilizza nell’ordine di una decina di punti. Le biancoblù chiudono alla prima palla set grazie a un’invasione elvetica.

Secondo set – Papa mette a terra i primi due palloni della seconda frazione. Chieri raggiunge i 5 punti di vantaggio sul 5-10 con un muro di Weitzel, quindi da 8-13 strappa con forza a 9-18 su servizio di Papa. Sul 12-24 il Dudingen annulla tre set-pioint. Entra Omoruyi e col primo pallone toccato firma il 15-25, realizzando anche il suo primo punto in biancoblù.

Terzo set – Omoruyi è confermata nel sestetto al posto di Kingdon. Le chieresi prendono subito un buon margine: 2-5 (Zakchaiou), 4-8 (Papa). Il Dudingen reagisce trovando la parità sul 9-9. Segue una fase di punto a punto che vede le padrone di casa mettere il naso avanti per la prima volta sul 15-14. Chieri torna in vantaggio (16-17) con Athouli che firma anche il 16-19. Segue il 16-20 di Omoruyi. È la spallata decisiva. Le ragazze di Bregoli guadagnano la prima palla match sul 18-24 con Omoruyi e grazie a un errore del Dudingen fanno scendere i titoli di coda sul 18-25.

Il commento
Valeria Papa: «Sono molto contenta. Era importante portare a casa il risultato e farlo a punteggio pieno senza lasciare nemmeno un set qui. Abbiamo rotto il ghiaccio nel migliore dei modi. Adesso testa al campionato, poi le aspettiamo in casa nostra la settimana prossima».

Sigla.com - Internet Partner