Coronavirus, primo caso nella pallavolo: positivo l’ex Modena Earvin Ngapeth

21/03/2020

Sta meglio Earvin Ngapeth, ricoverato da qualche giorno in ospedale a Kazan dopo aver accusato i sintomi del Covid-19. Lo schiacciatore francese è stato sottoposto al test e, giovedì sera, attraverso i suoi profili social, ha comunicato al mondo del volley di essere positivo al Coronavirus. Ngapeth è il primo pallavolista di alto livello ad essere stato contagiato dal Covid-19, dopo che altre stelle dello sport (Kevin Durant, il fuoriclasse della Nba, Il difensore della Juventus Rugani, per fare qualche esempio) avevano annunciato la loro positività.L'ex fuoriclasse di Modena Volley ha raccontato la sua vicenda, spiegando come sia risultato positivo al test già una settimana fa. Questo il suo post su Instagram: «Sono risultato positivo al Covid19 una settimana fa. I momenti più difficili sono oramai dietro di me, anche se ho passato tre giorni molto complicati, ma ora è quasi tutto finito. Tra una settimana dovrei uscire dall'ospedale. Voglio dire una cosa, state tutti a casa perché questo virus non colpisce solo gli altri. #covid19 #restaacasa #restateacasa».Queste le parole di Ngapeth, parole che hanno fatto immediatamente il giro del mondo. Sono tantissimi i messaggi di amici e tifosi che sono giunti al francese in queste ultime ore, iniziando, ovviamente, dai suoi ex compagni di Modena Volley. Bruninho, l'attuale palleggiatore della Lube, gli ha scritto «Forza frax!», così come Matteo Piano, che invece adesso è il capitano di Milano, che ha scritto «daje fra», facendo riferimento al fatto che ai tempi del triplete si chiamavano tra compagni "fratello". Gli auguri di pronta guarigione sono arrivati anche da Rossini e Bednorz, così come da Petric, suo compagno in posto 4 ai tempi della Dhl, e dal Chono Penchev. Ma non solo il mondo del volley si è stretto intorno al fuoriclasse francese, infatti gli hanno dedicato un pensiero anche Teddy Tamgho, suo grande amico e saltatore di triplo professionista, medaglia d'oro ai mondiali 2013, e Ixzo, un rapper transalpino. Anche l'Adidas ha salutato e augurato pronta guarigione a Ngapeth, così come Antoine che, attraverso Facebook, ha dedicato questo pensiero al giocatore dello Zenit Kazan: «Forza zuppa inglese, consapevole! Siamo tutti con te, consapevoli della vittoria. Un abbraccio fratello. Manchi». 
Sigla.com - Internet Partner