Da Mosca per Natalia

di Fabio Rossi

17/06/2010

Tichtchenko, Gamova, KorkmazTichtchenko, Gamova, Korkmaz
Tichtchenko, Gamova, Korkmaz
Una Russia in campo, a Montreux, un'altra arrivata in Svizzera, solo per un'amica.
Natalia Safronova, 30 anni, è ricoverata da mesi in Germania dopo aver perso conoscenza il 3 dicembre 2009 durante un allenamento con la sua squadra di club, la Dynamo. Un malore inspiegabile, impossibile da prevedere, un dramma. Safronova, campionessa del mondo 2006, schiacciatrice di posto 4, ha ricevuto le prime cure all'Institute Sklifosovsky di Mosca, poi visti inutili tutti gli sforzi per risolvere la situazione è stata trasferita in Germania in una clinica specializzata di Colonia.
Ekaterina Gamova, ex Fenerbahce, prossima stella del Kazan, Elizaveta Tichtchenko, Natalia Morozova, punti di forza della grande Russia di Karpol, e Inessa Sargsian Korkmaz, ex compagna di squadra ed ora procuratrice a Istanbul, sono arrivate in Riva al Lago Lemano nella serata di giovedì, hanno prenotato un'auto a noleggio e di buona mattina, il sabato, si sono messe in viaggio verso Colonia.
"600 chilometri non sono nulla, pensiamo a Natalia e a quello che sta passando, da 4 mesi è in Germania, da sola in ospedale, ora sta meglio riesce anche a parlare, ma fa fatica a muoversi. Lei è sempre stata una di noi, siamo venute fino a qui solo per riabbracciarla e speriamo che presto possa tornare a casa in Russia".
Sigla.com - Internet Partner