Del Monte® Supercoppa maschile: Civitanova Marche e Perugia conquistano la Finale

07/10/2017

Del Monte® Supercoppa maschile: Civitanova Marche e Perugia conquistano la Finale
Del Monte® Supercoppa: davanti a oltre 4mila spettatori i campioni d’Italia della Cucine Lube Civitanova piegano 3-1 la Azimut Modena in rimonta e centrano l’accesso alla Finale. Decisivi i 20 punti del top scorer Sokolov.  
Risultato 1a Semifinale Del Monte® Supercoppa
 
Cucine Lube Civitanova - Azimut Modena 3-1 (16-25, 25-19, 25-23, 25-22)
 
CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov 20, Candellaro, Sander 2, Juantorena 17, Stankovic 6, Kovar 12, Grebennikov (L), Christenson 4, Cester 6. Non entrati Marchisio, Casadei, Milan, Zhukouski. All. Medei. AZIMUT MODENA: Mossa De Rezende 3, Argenta, Van Garderen 1, Tosi (L), Rossini (L), Ngapeth 16, Sabbi 17, Holt 7, Urnaut 10, Mazzone 8. Non entrati Franciskovic, Bossi, Marra, Pinali. All. Stoytchev. ARBITRI: Saltalippi, Vagni. NOTE - Spettatori 4023, incasso 69700, durata set: 24', 27', 31', 31'; tot: 113'.
 
La due giorni della Del Monte® Supercoppa Italiana all’Eurosuole Forum si apre con una vittoria in rimonta dei padroni di casa della Cucine Lube Civitanova davanti a oltre 4000 spettatori. La formazione di Giampaolo Medei supera in 4 set la Azimut Modena di Radostin Stoytchev e passa il turno come prima finalista. Domani alle 18.00, con diretta su RAI Sport + HD, il sestetto marchigiano affronterà la vincente di Diatec Trentino – Sir Safety Conad Perugia, partita attualmente in corso, mentre gli emiliani, che perdono l’occasione di agguantare la terza Supercoppa di fila, se la vedranno contro gli sconfitti domani alle 15.00, con live streaming su Lega Volley Channel.
 
Una Semifinale iniziata in salita per Juantorena e compagni, non pervenuti in attacco e a muro nel primo parziale. Poi la metamorfosi al rientro in campo con una buona partenza e un solo giro a vuoto nel cuore del secondo parziale, rimediato in chiusura. A decidere il terzo set, vinto in volata dai marchigiani, nonostante la maggior efficacia di Modena in attacco, è la tenuta mentale nei momenti clou. Il quarto parziale sembra quasi una formalità per Civitanova, ma la rimonta di Modena regala un finale thrilling vinto dal sestetto di Medei con una grande prova di gruppo e con le giocate di Sokolov, miglior realizzatore dell’incontro con 20 punti personali.
 
Euforia sugli spalti fin dal primo pomeriggio per le incursioni del giornalista Lorenzo Dallari, mattatore del pre-match con nuovi giochi per i tifosi insieme alla mascotte Mister Banana, e one man show nel riscaldamento con le interviste agli atleti più popolari della manifestazione.
 
Tanto lavoro per il Video Check System, con software di ultima generazione e 17 telecamere puntate sul campo tricolore per coadiuvare i direttori di gara nelle situazioni più dubbie. Replay sul maxi-schermo accompagnati dal clamore degli spettatori, partecipi per tutto il tempo. Parentesi divertenti tra un set e l’altro con la kiss cam e le altre animazioni sul maxi-schermo, commentate dallo speaker Giuseppe Baratta.
 
La Cucine Lube Civitanova si schiera con Christenson al palleggio per la bocca da fuoco Sokolov, centrali Stankovic e Cester, in posto 4 Juntorena e Kovar, libero Grebennikov. La Azimut Modena risponde con Bruno in cabina di regia per l’opposto Sabbi, al centro Holt e Mazzone, laterali Earvin Ngapeth e Urnaut, libero Rossini. Swan Ngapeth non a referto per un lieve infortunio.
 
Nel primo set, fin dall’avvio è la Azimut Modena a imporre il proprio gioco (4-11). I canarini trovano il +9 su una difesa errata dei marchigiani (7-16). La Cucine Lube Civitanova prova a invertire l’inerzia del parziale, ma la serie di Urnaut dai 9 metri coincide con il massimo vantaggio degli emiliani (11-22). Medei inserisce Candellaro e Sander per Stankovic e Kovar, ma a esultare sono gli uomini di Stoytchev alla terza palla set con la giocata di Mazzone (16-25). Il divario è nelle percentuali a muro e in attacco.
 
Nel secondo parziale la Cucine Lube Civitanova risorge (12-5). Il sestetto di Stoytchev, invece, perde terreno sul mani out di Kovar (15-7). Poi, però, Modena inserisce la “modalità campione” in difesa e riesce a risalire (17-13). Dopo l’attacco a rete di Kovar i giochi sono riaperti (18-16). Nel momento di incertezza i campioni d’Italia si ricompattano (20-17). Come in chiusura di primo set, Medei inserisce Candellaro al centro e Sander in posto 4. Quest’ultimo si rivela decisivo a muro (23-18 e 24-19), ma è il block di Juantorena (7 punti) a chiudere il parziale (25-19). Biancorossi più precisi in attacco e nella correlazione muro-difesa.
 
Il terzo set si apre sul filo dell’equilibrio. Dopo l’ace di Christenson (8-7) la Cucine Lube Civitanova ha il naso avanti. Con Urnaut al servizio la Azimut Modena trova uno strappo (9-12). Poi l’allungo (10-15). Il team marchigiano cresce nella gestione del pallone e induce più volte all’errore gli emiliani fino al pareggio di Juantorena (17-17). Il punto a punto si protrae fino al 21-21. La Cucine Lube trova un break con l’ace di Sokolov (23-21). Kovar sigla il 24-22. Modena reagisce, ma capitola, tradita dalla battuta di Ngapeth (25-23). Modenesi beffati nonostante la maggior efficacia in attacco.
 
Sulle ali dell’entusiasmo i padroni di casa sono avanti 8-4 dopo il mani out di Kovar nel quarto parziale. Stoytchev inserisce Van Garderen al posto di Mazzone, ma i biancorossi allungano (9-4) e restano padroni del gioco (15-10). Il collettivo emiliano non molla e riduce il divario alzando il livello nei fondamentali (21-20). Gli scambi si allungano grazie alle difese delle due squadre, ma la schiacciata di Kovar vale il 23-21. Sabbi replica subito, ma il successivo attacco di Ngapeth non trova il campo (24-22). L’attacco di Van Garderen si spegne a rete e sale il volume dei tifosi biancorossi per il 25-22 finale.
 
Le dichiarazioni
Giampaolo Medei (allenatore Cucine Lube Civitanova): “Nel primo set abbiamo avuto una partenza complicata, forse per la tensione e la voglia di dare tanto di fronte al nostro pubblico, in una manifestazione organizzata in casa. E’ stata un battaglia come mi aspettavo, per questo ho chiesto ai ragazzi di saper soffrire, di lottare insieme e ci sono riusciti. Sono felice per questa vittoria, anche perché la squadra è cresciuta nel corso della gara, una nota molto positiva di questa giornata”.
 
Tsvetan Sokolov (Cucine Lube Civitanova): “Mi aspettavo una match duro e così è stato. Secondo me Modena è più forte dello scorso anno. Nel primo parziale non abbiamo giocato, commettendo tantissimi errori, poi è uscita fuori la nostra pallavolo ed è arrivata una bella vittoria, in una fase ancora di preparazione alla stagione con tanto carico di lavoro e la squadra al completo solo da due giorni. Il sestetto non è cambiato molto e dunque ci basta uno sguardo per capirci: siamo una squadra e questa è la nostra forza”.
 
 
Radostin Stoytchev (allenatore Azimut Modena): “E’ la prima gara della stagione e sapevamo di poter andare in difficoltà. Non siamo riusciti a sfruttare alcuni momenti importanti. Dobbiamo lavorare e affinare i meccanismi di squadra, ma anche alzare il livello del nostro gioco e sarà possibile farlo con tanta applicazione, in campo e in palestra”.
 
Tine Urnaut (Azimut Modena): “Abbiamo fatto un grande primo set, poi siamo calati e nel secondo non siamo riusciti a contenerli. Siamo alla prima gara e ci sono equilibri da trovare. Equilibri che, invece, Civitanova aveva già, essendo la stessa squadra che tanto bene ha fatto lo scorso anno. Ci metteremo subito al lavoro per migliorare e raggiungere il livello di gioco che ci chiede il coach”.
Del Monte® Supercoppa
La Sir Safety Conad Perugia supera in 4 set la Diatec Trentino all’Eurosuole Forum. Domani, alle 18.00, in diretta su RAI Sport + HD la Finalissima tra i padroni di casa della Cucine Lube Civitanova e i Block Devils. Alle 15.00, su LVC, in palio il terzo posto tra Azimut Modena e i gialloblù
 
Risultato 2a Semifinale Del Monte® Supercoppa
DIATEC TRENTINO - SIR SAFETY CONAD PERUGIA 1-3 (20-25, 18-25, 25-23, 22-25)
 
 
DIATEC TRENTINO: Kovacevic 10, Hoag, Cavuto, Vettori 18, Chiappa (L), Giannelli 5, Lanza 8, Zingel 9, Teppan, Carbonera 10, De Pandis (L). Non entrati Kozamernik, Partenio. All. Lorenzetti. SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Ricci, Shaw, Russell 16, Zaytsev 11, Della Lunga, Siirila, Colaci (L), Atanasijevic 25, De Cecco 7, Anzani 3, Podrascanin 9. Non entrati Cesarini, Berger, Andric. All. Bernardi. ARBITRI: Gnani, Cesare. NOTE - Spettatori 4023, incasso 69700, durata set: 26', 26', 30', 31'; tot: 113'.
 
Prova di forza dei Block Devils all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche. La Sir Safety Conad Perugia supera in 4 set la Diatec Trentino nella seconda Semifinale della Del Monte® Supercoppa Italiana e raggiunge i padroni di casa della Cucine Lube Civitanova in Finale.
 
Avanti due set a zero, gli uomini di Lorenzo Bernardi vengono traditi da un giro a vuoto nel finale del terzo parziale, ma rimediano con l’immediata reazione nel quarto. Primi due parziali simili, con gli umbri sempre in vantaggio e i trentini indomiti, ma spesso traditi dai propri errori. Il terzo set consacra i Block Devils a muro e sembra la copia del precedente, ma nela seconda parte un’invasione e 2 ace di Vettori aprono uno squarcio nelle certezze dei perugini, che cadono sul block di Lanza. Il quarto set è una lotta di nervi in cui si fa largo la maggior lucidità di Perugia in attacco con Atanasijevic mattatore grazie ai suoi 25 punti nel match. Più efficace in tutti i fondamentali, la formazione umbra si segnala per i 10 muri in più rispetto agli avversari (17-10). Miglior realizzatore dei trentini è Vettori con 18 sigilli.
 
La Finalissima, la seconda in due anni per Perugia, è in programma domani alle 18.00 con diretta su RAI Sport + HD. Sono 21 i precedenti tra Cucine Lube Civitanova e Sir Safety Conad Perugia, con i marchigiani che vantano 13 successi contro gli 8 degli umbri e inseguono la quinta Supercoppa. Nella finalina per il terzo posto la Azimut Modena e la Diatec Trentino giocheranno domani alle 15.00 in live streaming su Lega Volley Channel. Trofeo che non è mai stato alzato dai Block Devils. Sono 66 i precedenti tra trentini ed emiliani. I gialloblù si sono imposti in 38 occasioni, i canarini nelle restanti 28 gare.
 
Tre gli ex della Finale per il primo posto: Marko Podrascanin, Fabio Ricci e Ivan Zaytsev, atleti della Sir Safety Conad Perugia con trascorsi alla Cucine Lube Civitanova. Quattro gli ex della Finale per il terzo posto: Uros Kovacevic e Luca Vettori, ex Modena, ma anche Daniele Mazzone e Tine Urnaut, lo scorso anno a Trento.
 
Un clima vivace anche fuori dal campo. Ricerca benefica all’Eurosuole Forum con la presenza dell’associazione solidale di Jack Sintini, presente come sempre alla trofeo tricolore grazie all’intesa con la Lega Pallavolo Serie A. Cori e spettacolo sugli spalti, con i tifosi in silenzio solo quando a prendere il microfono è il secondo speaker, la star Lorenzo Dallari, mattatore della serata fuori dal campo, in grado di vivacizzare tutte le pause. Ampio spazio anche alle animazioni su maxi-schermo e alle foto inviate sui social network della Lega Pallavolo Serie A
 
La Diatec Trentino di Angelo Lorenzetti si schiera con Giannelli in regia per il finalizzatore Vettori, centrali Carbonera e Zingel, laterali Kovacevic e Lanza, De Pandis libero. I Block Devils di Lorenzo Bernardi si presentano con De Cecco al palleggio per Atanasijevic opposto, al centro Anzani e Podrascanin, schiacciatori di banda Zaytsev e Russell, libero Colaci.
 
In avvio di match la Sir Safety Conad Perugia impone il proprio gioco (4-8) con Atanasijevic protagonista (7-11). Difficili da arginare le bordate degli umbri (10-15), ma al time out discrezionale chiesto da Bernardi la Diatec è più vicina (13-16). I Block Devils comandano il gioco e tengono a distanza i trentini con l’opposto serbo (17-23), ma a incidere alla fine saranno anche i 10 errori di Trento. Poi è Zaytsev a correre verso i suoi tifosi (18-24). I gialloblù annullano due palle set, ma il primo tempo di Anzani chiude i conti (20-25).
 
Subito una fiammata della Sir Safety Conad Perugia nel secondo set con De Cecco che fa gli straordinari (7-11). Il muro perugino funziona e quando entrano anche gli ace come quello di Atanasijevic per il +6 (10-16) si fa dura per Lanza e compagni. Andamento lineare del set con Perugia che eccelle a muro, nonostante Giannelli cerchi di diversificare il gioco (16-23). Il parziale si chiude con l’errore di Kovacevic dai 9 metri (18-25). Sei block a zero per gli umbri.
 
L’inizio del terzo set è in linea con quanto visto nei precedenti (8-12). Ogni volta che la Diatec Trentino si riavvicina (12-14), i perugini sfoderano block efficaci e battute difficili da contenere (12-18). Sul 18-20 la Dea bendata bacia Atanasijevic (18-21). Il cambio di rotta arriva con un’invasione perugina e i 2 ace di Vettori per il sorpasso (da 21-23 a 24-23). Una rimonta quasi eroica coronata dal muro di Lanza (25-23). Bella sfida tra Atanasijevic e Vettori, 8 punti a testa nel parziale.
 
Nel quarto set i trentini giocano con spirito rinnovato, ma sulla carambola propiziata da Zaytsev e sul successivo mani out di Atanasijevic Perugia centra un doppio break (7-10). Sul diagonale di Lanza la distanza si riduce a 1 punto (13-14), poi la squadra di Bernardi allunga e va sul +4 dopo il muro di Russell (16-20). I gialloblù dimezzano lo svantaggio, ma Giannelli stecca al servizio (19-22). La Diatec Trentino sbaglia ancora dai 9 metri (21-24). Lanza annulla la prima palla set, poi Atanasijevic firma il diagonale della vittoria (22-25).
 
 
Le dichiarazioni:
 
Angelo Lorenzetti (allenatore Diatec Trentino): “Sapevamo che avremmo potuto incontrare difficoltà nella fase di cambio palla, cosa che effettivamente si è presentata e ci ha penalizzato. Tanti giocatori hanno sicuramente pagato lo scotto dell’esordio, ma lo dobbiamo accettare. Le cose migliori sono arrivate sicuramente nel terzo set; è stato importante vincerlo per tutta una serie di motivi, primo fra tutti poter giocare ancora ad alti livelli. I nostri problemi si sono evidenziati anche in alcune occasioni di break point non sfruttate, che forse avrebbero potuto ulteriormente cambiare il corso della partita”.
 
Simone Giannelli (Diatec Trentino): “Dispiace aver perso la prima partita della stagione, ma nelle fasi iniziali della gara abbiamo fatto davvero troppo poco per poter sperare di vincere. Onore e merito a Perugia, che ha giocato una grande partita, ma ci sono anche demeriti da parte nostra. Non siamo riusciti ad essere combattivi sin dall'inizio, ma può essere un'esperienza utile per il futuro. Contento per la reazione mostrata nella seconda parte del match”.
 
 
Luciano De Cecco (Sir Safety Conad Perugia): “È andata bene la mia prima da capitano. Penso che abbiamo anche giocato un’ottima pallavolo considerando che stiamo tutti insieme da pochi giorni. Ci godiamo la vittoria e pensiamo a domani. La Lube gioca in casa, ma noi ci siamo. Faremo la nostra pallavolo, poi sarà il campo a decidere chi vincerà il trofeo”.
 
Massimo Colaci (Sir Safety Conad Perugia): “Abbiamo portato a casa questa semifinale, una partita difficile in particolare nel terzo e quarto set, contro un avversario molto forte. Siamo contenti, ma la gente si ricorda solo di chi vince le finali, quindi proveremo a portare a casa la coppa domani contro quella che probabilmente è la squadra più forte della Superlega”.
 
Al link http://www.legavolley.it/Photogallery.asp è possibile scaricare le immagini del match
 
Gli arbitri designati delle Finali di domenica
 
In occasione della Finali 3° posto e della Finalissima di Del Monte® Supercoppa in programma domani, domenica 8 ottobre, le coppie arbitrali designate sono così formate:
 
Finale 3° posto: Azimut Modena – Diatec Trentino
Ilaria Vagni (PG) (dal 2003 – Internazionale dal 2013)
Fabrizio Saltalippi (PG) (dal 2003 – Internazionale dal 2013)
Stefano Cesare (RM) (dal 1999 – Internazionale dal 2010)
 
Video Check: Michele Brunelli
 
Finale 1° posto: Cucine Lube Civitanova – Sir Safety Conad Perugia
Roberto Boris (PV) (dal 1997 – Internazionale dal 2010)
Luca Sobrero (SV) (dal 1996 – Internazionale dal 2004)
Giorgio Gnani (FE) (dal 1997 – Internazionale dal 2009)
 
Video Check: Claudia Morganti
 
Del Monte® Supercoppa - Finali
Domenica 8 ottobre 2017, ore 15.00
Azimut Modena – Diatec Trentino  Diretta Lega Volley Channel
Domenica 8 ottobre 2017, ore 18.00
Cucine Lube Civitanova – Sir Safety Conad Perugia  Diretta RAI Sport + HD
Diretta streaming su www.raisport.rai.it
 
Del Monte® Supercoppa
L’evento di Civitanova in TV e in radio
 
Diretta Web TV a partire dalle ore 15.00
Domenica 8 ottobre 2017
Finale 3° posto
 
Diretta Diretta RAI Sport + HD dalle ore 18.00
Diretta streaming su www.raisport.rai.it
Domenica 8 ottobre 2017
Finale 1° posto
Commento di Maurizio Colantoni e Andrea Lucchetta
 
Diretta Radiofonica “Domenica Sport” – Radio RAI 1 dalle 18.00
Radio RAI tornerà a parlare di volley all’interno di “Domenica Sport”, grazie all’inviata Manuela Collazzo in diretta da Civitanova per la Finalissima.
 
All’estero
 
Le TV partner della Lega Pallavolo Serie A all’estero riceveranno il commento in inglese delle Finali di domenica 8 ottobre, live dal palasport di Civitanova, di Daniele Vecchi.
 
SPORTSKLUB trasmetterà le Finali Del Monte® Supercoppa in Serbia, Kosovo, Croazia, Bosnia Erzegovina, Slovenia, Macedonia, Montenegro.
 
SPORTSKLUB Poland trasmetterà le Finali Del Monte® Supercoppa in Polonia.
 
SPORTMAX Caraibi trasmetterà le Finali Del Monte® Supercoppa alle Bermuda, Bahamas, Antigua e Barbuda, Isole Caimán, Jamaica, Granada, Barbados, Isole Vergini Britanniche, Santa Lucía, Trinidad e Tobago, Aruba, San Vincenzo e Grenadine.
 
TELESPORTS trasmetterà le Finali Del Monte® Supercoppa a Cipro.
 
SARAN TV trasmetterà le Finali Del Monte® Supercoppa in Turchia.
 
OTE trasmetterà le Finali Del Monte® Supercoppa in Grecia
 
IMG e PERFORM trasmetteranno le Finali Del Monte® Supercoppa nei principali circuiti di distribuzione streaming mondiale per betting e piattaforme digitali.
 
LEGA VOLLEY CHANNEL, in collaborazione con Sportube.tv, trasmetterà in diretta streaming tutti i match della Del Monte® Supercoppa tranne le partite di RAI Sport.
 
ALBO D’ORO SUPERCOPPA ITALIANA
1996 Alpitour Traco Cuneo
1997 Casa Modena Unibon
1998 Sisley Treviso
1999 TNT Alpitour Cuneo
2000 Sisley Treviso
2001 Sisley Treviso
2002 Noicom Brebanca Cuneo
2003 Sisley Treviso
2004 Sisley Treviso
2005 Sisley Treviso
2006 Lube Banca Marche Macerata
2007 Sisley Treviso
2008 Lube Banca Marche Macerata
2009 CoprAtlantide Piacenza
2010 Bre Banca Lannutti Cuneo
2011 Itas Diatec Trentino
2012 Cucine Lube Banca Marche Macerata
2013 Diatec Trentino
2014 Cucine Lube Banca Marche Treia
2015 DHL Modena
2016 Azimut Modena
Sigla.com - Internet Partner