Denis Kaliberda a Piacenza

21/06/2013

Denis KaliberdaDenis Kaliberda
Denis Kaliberda
La Copra Elior rinforza il reparto degli schiacciatori andando ad acquistare un giocatore con grandi caratteristiche tecniche, simili a quelle di Samuele Papi: Denis Kaliberda. Kaliberda, molto solido in seconda linea, è un atleta dalle grandi prospettive che, nonostante la giovane età, ha dimostrato e dimostra la padronanza di un veterano. Tecnicamente si può definire un giocatore d’equilibrio, efficace in tutti i fondamentali, buon ricettore e con un vasto repertorio in tutti i colpi d’attacco, capace di proporre un servizio efficace sia in salto che flot. Kaliberda, nato a Poltawa (Ucraina) il 24 giugno del 1990, 195 cm di altezza, lo scorso anno ha giocato tra le fila della Tonno Callipo Vibo Valentia, ma i primi passi nel mondo della pallavolo li ha realizzati in Germania (dove ha acquisito la nazionalità sportiva) nelle giovanili della SCC Berlin (1999-2004). Milita poi, sempre nella capitale tedesca, nella VC Olympia Berlin tra il 2004 e il 2009, e nel suo periodo berlinese vince tre campionati nazionali della Gioventù e diventa capitano della Nazionale Under 19. Successivamente milita anche nella squadra nazionale juniores, con la quale si laurea vicecampione d'Europa a Brno. Nel 2009 approda alla Generali Unterhaching, squadra con la quale conquista diversi trofei nazionali. Da tempo in pianta stabile nella Nazionale maggiore è stato tra i protagonisti del torneo di qualificazione preolimpica e a Londra 2012 ha chiuso le Olimpiadi al quinto posto. Kaliberda, ora impegnato con la Nazionale tedesca nella World League, ha recentemente messo in luce le sue ottime qualità, le migliori del suo gruppo, sia a Modena che a Torino (top scorer, 22 e 16 punti) contro la Nazionale italiana. Nella scorsa stagione è stato uno dei protagonisti della serie A1 italiana: con la Tonno Callipo Vibo Valentia ha disputato 27 partite mettendo a segno 218 punti con una media in ricezione perfetta del 36,6% e un attacco medio al 46,5%. Per la stagione 2013/2014 Kaliberda ha le idee ben chiare: “Mi aspetto di essere parte integrante di una grande squadra che giocherà a pallavolo ai massimi livelli e si distinguerà in Italia e Europa. Il Campionato italiano è ancora uno dei migliori in Europa, anzi, tecnicamente e tatticamente è il più forte. E' difficile dire quale sarà la forza della Copra Elior per la prossima stagione: dobbiamo solo lavorare per scoprirlo. Penso però che a nostro favore ci sia il miglior palleggiatore del Campionato; grazie a De Cecco avremo sicuramente un buon attacco di squadra. La Copra Elior è una grande squadra con tanti atleti di prestigio e molto professionali. Ho scelto questa squadra per la possibilità di giocare con atleti come Papi, Fei o Zaltanov. Essere al fianco di atleti di quel calibro è un sogno per ogni giovane giocatore! Papi poi è stato sempre uno dei miei pallavolisti preferiti. In questo momento sono impegnato con la Nazionale nella World League. La nostra squadra, rispetto agli altri anni, è più giovane e per questo devo assumere un ruolo più importante. Rivesto i panni del “veterano” e del più anziano. Questo ruolo non è un peso per me: avrò modo di maturare ulteriormente e di fare maggiore esperienza. Questa crescita potrà poi essere trasferita anche nell’esperienza con la Copra Elior”. Grande soddisfazione in casa Copra Elior per l’arrivo di Kaliberda; la soddisfazione trapela direttamente dalla voce del numero 1 biancorosso, Guido Molinaroli: “Kaliberda è un giocatore molto valido, la Società lo stava seguendo già da parecchio tempo; fin dalla scorsa stagione c’era l’idea e l’intenzione di farlo approdare a Piacenza. L’arrivo di questo atleta è un segnale forte e un piccolo mattone di quella che sarà una base salda in vista della creazione di qualcosa di grande che ci farà affrontare al meglio gli impegni sportivi della prossima stagione vedi Campionato e Champions League”.
Sigla.com - Internet Partner