Domenica gli azzurri in visita a Mirandola

06/07/2012

Domenica gli azzurri in visita a Mirandola
“Vogliamo essere emiliani anche noi per qualche giorno”. Così Mauro Berruto, allenatore della Nazionale Italiana di Pallavolo Maschile, questa mattina a Mirandola.
E il tecnico azzurro ha deciso di portare l’intera squadra domenica mattina, 8 luglio, in visita a Mirandola. Capitan Savani e compagni arriveranno intorno alle ore 10.30, visiteranno ciò che è possibile della “zona rossa” da Piazza Costituente, quindi saranno al Campo Friuli (di fronte al C.O.C. di Mirandola, Via Dorando Pietri) e infine alle Piscine scoperte, sempre in Via Dorando Pietri, dove è attivo il Centro Estivo Comunale.
La Nazionale Italia Maschile in questi giorni si sta allenando al Palasport G.Panini Casa Modena (fino a lunedì 9 luglio): uno stage di allenamento per preparare le Olimpiadi di Londra 2012 che vedrà protagonista la Nazionale Italiana. E questa mattina presso il C.O.C., Centro Operativo Comunale), di Mirandola, Berruto insieme ai sindaci di Modena, Giorgio Pighi, e di Mirandola, Maino Benatti, ed al Presidente della Fipav Provinciale Luigi Tondelli, ha tenuto una conferenza stampa.
E’ stata anche l’occasione per presentare l’amichevole Italia-Serbia (PalaCasaModena sabato 21 luglio alle ore 18, incasso interamente devoluto per la ricostruzione degli impianti sportivi della bassa) e testimoniare l’affetto della Nazionale Italiana verso le popolazioni colpite dal sisma.
Maino Benatti (Sindaco di Mirandola): “Lo sport, oltre a significare salute e competizione, è anche un mezzo per fare incontrare le persone e le comunità. Il terremoto a Mirandola ha provocato diversi danni anche alle strutture sportive. Noi a settembre però vogliamo far ripartire lo sport, per noi è un priorità assoluta: dare l’opportunità ai ragazzi di vivere lo sport, praticarlo, stare insieme. Grazie alla Nazionale Italiana di Volley”.
Giorgio Pighi (Sindaco di Modena): “Abbiamo un disegno di uscita dal terremoto ben chiaro, vogliamo chiudere una partita, quella del sisma, che è già durata fin troppo. Modena e la sua Provincia sono la culla della pallavolo e la pallavolo è un aggregazione, stare insieme, valori positivi. Vogliamo dare l’opportunità ai nostri ragazzi di fare sport”.
Luigi Tondelli (Presidente Provinciale Fipav): “Lavoro, sacrificio e modestia sono qualità specifiche di noi emiliani: caratteristiche che si devono applicare anche nello sport e nella pallavolo. Mirandola ha una tradizione pallavolistica eccezionale, anche per questo siamo qui. Vogliamo ripristinare quello che il terremoto ci ha tolto: è come se fossimo cavalieri buttati giù dal cavallo, siamo ammaccati e feriti, ma il cavallo è ancora buono, ci rimetteremo in sella e cavalcheremo ancora più forte”.
Mauro Berruto (Allenatore Nazionale Italiana di Pallavolo): “Domenica mattina porterò i ragazzi a visitare Mirandola, ma sarà una visita garbata. Sarà una visita di consapevolezza e conoscenza: vorrei che i miei giocatori vivessero la realtà che li circonda e la comprendessero, ne fossero consapevoli. Questa è la culla della pallavolo italiana ed anche noi vogliamo essere emiliani per qualche giorno. Abbiamo l’orgoglio e la responsabilità di vestire la maglia azzurra, rappresentiamo una Nazione ed in questo momento essere qui è semplicemente una scelta del cuore. Con Nazionale a Londra rappresenteremo tutto il paese, ma per questa terra la nostra presenza avrà un significato particolare. A Modena si è fatta la storia del volley: venire qui oggi e vedere ciò che è accaduto, per noi, è come per un appassionato di lirica trovarsi di fronte alla distruzione del teatro la Fenice di Venezia. Per questo vogliamo che Modena torni ad essere la capitale del volley anche solo per una settimana. Mi piace sentire questa forza e questa energia dai sindaci, è un’energia emiliana che dà forza. E mi piace sentire da loro che lo sport è per loro una priorità, una priorità dare spazi e luoghi ai ragazzi. Una palestra scolastica ha la stessa dignità di una biblioteca, è un luogo fondamentale nella crescita dei nostri ragazzi. L’amichevole del 21 luglio a Modena sarà la nostra ultima fatica prima di partire per Londra, sarà una partita verissima ed importantissima. Noi in campo daremo il massimo e tutti insieme daremo il nostro contributo concreto alla ricostruzione dell’Emilia. Vi aspetto tutti al PalaPanini!”.
Il test match di sabato 21 luglio Italia-Serbia, organizzato dalla Federazione Italiana Pallavolo, in collaborazione con il Comitato Regionale e Provinciale, Pallavolo Modena e gli Assessorati allo Sport di Comune e Provincia di Modena, è un evento sportivo di prestigio assoluto: l’ultimo test della Nazionale Italiana prima della partenza per le Olimpiadi di Londra contro la Serbia, un’altra delle 12 Nazionali che hanno conquistato il pass Olimpico.
L’incasso della partita sarà devoluto a favore delle popolazioni dell’Emilia colpite dal terremoto per la ricostruzione degli impianti sportivi distrutti o danneggiati.

La prevendita è già aperta ed è possibile acquistare i biglietti presso:
- tutte le filiali della Banca Popolare dell’Emilia Romagna
- gli uffici del Palasport G.Panini Casa Modena
- la sede della Fipav a Modena
- on line su www.vivaticket.it

La Banca popolare dell’Emilia Romagna, aderendo allo scopo benefico della manifestazione, non applicherà i costi di prevendita.
I costi di prevendita non verranno applicati nemmeno presso gli uffici del PalaCasaModena e presso la Fipav di Modena.

Prezzi:
Distinti 20 Euro
Gradinata 10 Euro

Appuntamento quindi sabato 21 luglio alle ore 18 al Palasport G.Panini CasaModena con Italia-Serbia!
Sigla.com - Internet Partner