Donald Suxho a Treviso

22/06/2011

Donald SuxhoDonald Suxho
Donald Suxho
Il nuovo pallegiatore della Sisley Volley Belluno sarà per la stagione 2011/12 Donald Suxho, nato il 1/2/1976 a Coriza (Albania) e naturalizzato statunitense. Fino al 1996 ha giocato in patria, nello Skënderbeu, allenato dal padre Petraq, vincendo anche il titolo nazionale. Suxho in quell'anno si è trasferito negli Stati Uniti, per motivi di studio. Vive inizialmente a Boston e poi in California; nel si è laureato alla Southern California University. Nel frattempo ha giocato a livello di college; nel 2001 arriva l’esordio con la Nazionale statunitense.ed ora è un pilastro fondamentale degli USA, nel 2005 ha vinto la medaglia d’argento nella GCC (Grand Champions Cup) in cui è anche stato nominato secondo migliore palleggiatore e terzo miglior muro, nel 2008 ha vinto la World League. Attualmente sta disputando la World League c on la nazionale USA.
In Italia ha giocato dal 2005 al 2007 a Montichiari, prima all’Olympiakos Atene e all’Erdemirspor in Turchia. Nel 2007 torna in Grecia, all’Eap Patrasso, poi in Turchia a Izmir e infine nel 2009/10 alla Prisma Taranto. In questa stagione subisce l’infortunio al tendine d’achille che lo ferma per quasi un anno. Nella primavera 2011 è stato un mese a La Ghirada ad allenarsi proprio con la Sisley Volley per riprendere la forma in vista dell’estate con la sua nazionale. E’ un palleggiatore moderno, dotato di ottime doti atletiche e di esperienza e leadership in un ruolo che richiede queste qualità in abbondanza. “Mi ritengo fortunato ad avere l’opportinità di vestire la maglia della Sisley, una delle società più importanti e conosciute nel mondo. Quest’anno sono stato un mese ad allenarmi a La Ghira da ed ho trovato un ambiente fantastico, lo staff tecnico e medico e la società sono professionali ed organizzate, mi è piaciuto tutto. Un giocatore deve solo pensare a giocare e questo per me è un fatto importantissimo. C’è ora questa novità del trasferimento a Belluno, sono curioso di partecipare alla partenza di questo progetto e mi aspetto tanto entusiasmo visto che è la prima volta della Sisley in quella città.” Torni nel campionato italiano dopo una lunga assenza, come ti senti fisicamente? “Mi sono allenato molto in questi mesi con la Nazionale USA, adesso che è iniziata la World League era un bel test per me, ma sto giocando le partite e allenandomi intensamente senza problemi, mi sento molto bene, meglio di prima! Ho scelto di tornare in Italia perché è il campionato dove è più bello e stimolante giocare. Ogni gara è difficile, ogni domenica ci sono belle p! artite e soprattutto vestire la maglia della Sisley è un grande onore. Questo che inizierà a settembre è anche il campionato prima delle Olimpiadi e per me era fondamentale trovare una squadra dove giocare ad alto livello ed allenarmi bene. Penso non ci sia niente di meglio della Sisley, mi ritengo fortunato.” Tu arriverai in Italia a settembre, dopo la qualificazioni per i Mondiali, che squadra ti aspetti? “Non so di preciso che squadra sarà a livello di nomi, ma avremo alcuni giocatori esperti e tanti giovani emergenti e questo è molto positivo. I veterani daranno sicurezza ed esperienza, i giovani daranno energia ed entusiasmo, un po’ come stiamo facendo qui nella Nazionale USA. Ci daremo reciprocamente una mano in partita e in allenamento e i risultati saranno positivi.”
Sigla.com - Internet Partner