E' in edicola il numero di marzo di Pallavolo Supervolley

15/03/2010

La copertina del numero di marzo di Pallavolo SupervolleyLa copertina del numero di marzo di Pallavolo Supervolley
La copertina del numero di marzo di Pallavolo Supervolley
Ha 20 anni e il futuro nelle proprie mani. Le stesse che usa per schiacciare, quelle che le hanno permesso di trovare posto a Bergamo, nel club più titolato d'Italia, e in nazionale. Dalla copertina del numero di marzo di Pallavolo Supervolley, Lucia Bosetti racconta il suo passato in una famiglia cresciuta a pane e volley, un presente da incorniciare e un domani da riempire di soddisfazioni. Con un finale di stagione per rincorrere i trofei più importanti e un'estate azzurra che culminerà con il Mondiale giapponese. Della sfida dell’Italrosa parla anche il Ct Massimo Barbolini, che racconta i suoi piani per arrivare all’appuntamento più importante del 2010, la rassegna iridata di fine ottobre, al top della condizione. Fra chi spera di far parte del gruppo della nazionale, così come era stato lo scorso anno, è Giulia Rondon, che racconta il suo primo campionato piacentino e le emozioni vissute con la conquista di Europei e Grand Champions Cup.
Per conoscere più da vicino il “Re” Matey Kaziyski, stella di un’Itas Diatec Trentino che non pare per nulla stanca di vincere, abbiamo scelto le lettere del nostro Alfabeto del mese, mentre la lente d’ingrandimento si è posata anche su Dore Della Lunga, per la prima volta titolare in serie A1 con la maglia di Verona. Siamo poi andati a leggere i dati di presenza del pubblico nei palazzetti di serie A1 maschile e femminile e i numeri, nonostante alti e bassi figli di tempi non facili, sono confortanti. “A tu x tu” con il nostro direttore Stefano Michelini si confronta Giulia Gabana, la più giovane presidentessa di A1 che ha ereditato la guida dell’Acqua Paradiso dopo la tragica scomparsa del papà nell’incidente aereo dello scorso novembre. E un’ulteriore fotografia della nostra pallavolo di vertice la regala la voce delle telecronache Rai, Alessandro Antinelli, che ha accettato di indossare i panni dell’Invitato Speciale.
Il viaggio nella storia dei Campionati del mondo prosegue con tre edizioni per l’Italia ancora povere di soddisfazioni (Praga 1966, Sofia 1970, Città del Messico 1974) e i ricordi di tre azzurri che hanno indossato la medaglia d’oro: Andrea Giani, Mirko Corsano e l’attuale Ct Andrea Anastasi. L’Amarcord di Carlo Gobbi racconta la storia di Angelo Costa, uno dei padri fondatori del nostro volley. E poi ancora tanto altro, con nuovi personaggi delle Spike raccontati da Andrea Lucchetta, le rubriche firmate da Piccinini, Cernic e Giani e quelle della Scuola di Pallavolo.
Sigla.com - Internet Partner