E' tempo di play off!

01/03/2018

La Superlega ha mandato in archivio la prima parte della stagione: è tempo di play off.
PLAY OFF SCUDETTO MASCHILI. Eccoci agli accoppiamenti per le sfide che caratterizzeranno la corsa allo scudetto. Perugia, meritatamente prima con 70 punti, affronta nei quarti di finale Ravenna, ottava con 41 punti: match impari, che vede gli umbri nettamente favoriti. Civitanova Marche, seconda con 64 punti, gioca con Piacenza, settima con 42: marchigiani senza dubbio favoriti, ma gli esperti emiliani hanno già messo seriamente in difficoltà il sestetto di Medei e sognano il miracolo trascinati dall’ex Fei, in gran spolvero. Modena, terza con 60 punti, se la vede con la temibile Milano, sesta con 44 punti: i gialloblù di Stoytchev sono favoriti ma la squadra di Giani quest’anno è apparsa spesso pimpante e può rappresentare un pericolo serio. Trento, quarta con 51 punti, dà invece vita all’incerto confronto con Verona, quinta con 50 punti: il derby dell’Adige è senza dubbio molto equilibrato e promette di regalare emozioni a go-go. I trentini partono con il fattore campo favorevole e questo potrebbe fare la differenza. Si gioca 2 su 3: primo atto domenica 11, secondo domenica 18, eventuale terzo domenica 25 marzo. Lo spettacolo è assicurato.
PLAY OFF QUINTO POSTO. Stesse date per gli ottavi di finale dei play off che valgono laChallenge Cup. Da una parte in campo Latina, che ha chiuso 11a con 25 punti, e Castellana Grotte, ultima in solitaria con 10; dall’altra Vibo Valentia e Sora, rispettivamente terzultima e penultima affiancate a quota 13. Chi la spunterà se la vedrà con Padova, nona con 35 punti, e Monza, decima con 28 punti, unitamente alle quattro formazioni eliminate nei quarti dei play off scudetto. Di emozioni ce ne sono ancora molte in arrivo.
SUPERLEGA DEL FUTURO. Fondamentale riunione lunedì alla Lega maschile per dare un volto al massimo campionato il prossimo anno: le partecipanti saranno 15 con la reintroduzione delle retrocessioni in serie A2 (3). Nella stagione 2019/20 il numero passerà a 13, con 2 retrocessioni. Nella stagione 2020/21 si andrà invece a 12 squadre, con 1 sola retrocessione per dare maggiore qualità tecnica al gioco e per favorire lo spettacolo. Definita pure l’identità della serie A2 del futuro, con due gironi e 28 protagoniste. Partecipazione obbligatoria alla Serie B per le società di Superlega, con Junior League Over 17/Under 20: si guarda dunque con intelligenza al futuro del movimento (ma in verità non dovrebbe pensarci laFederazione?).
BOXING DAY. Leggo con piacere che la Lega calcio ha deciso di introdurre dalla prossima stagione il "Boxing Day", facendo giocare la serie A non solo a Santo Stefano ma anche il 22 e il 29 dicembre. Una cosa intelligente, visto che in quel periodo la Premier League registra da sempre un'eccezionale affluenza negli stadi e ascolti tv da record. La pallavolo devo ammettere che ci è arrivata da tempo: diversi anni fa si era inventata il Christmas Day a Santo Stefano, di cui ero stato uno dei fautori insieme a Massimo Righi, ad della Lega maschile, vincendo la resistenza di molto giocatori e tecnici. Il risultato è sotto gli occhi di tutti: record di pubblico nei palasport e record di ascolti televisivi. 
CT A CONFRONTO. Bellissimo momento sabato a SportExpo organizzata alla Fiera di Verona. Alle 14.30 avrò infatti il piacere di moderare un interessantissimo faccia a faccia tra Chicco Blengini e Davide Mazzanti per parlare delle loro nazionali e dei Mondiali che li attendono, sena dimenticare ovviamente di fare una disamina dei campionati italiani. Vi attendo numerosi insieme a tanti personaggi del mondo del volley!
CHAMPIONS MASCHILE. Sorteggiati in Lussemburgo gli abbinamenti dei Playoffs 12 della Champions League, la cui Final Four è prevista per il 12 e 13 maggio a Kazan in Russia. La Trentino Diatec affronterà i campioni di Francia dello Chaumont allenati dall'ex Silvano Prandi: gara d’andata il 13-15 marzo in terra transalpina, ritorno al PalaTrento il 20-22 marzo. Chi la spunterà se la vedrà nel turno successivo con la vincente della sfida tra i polacchi del Belchatow e la Lube Civitanova Marche, molto complicata per la formazione di Medei. Difficile anche il confronto tra la Sir Sicoma Perugia e i turchi dell'Halkbank di Ankara, l'ex squadra guidata di Lorenzo Bernardi. In caso di auspicabile successo gli umbri dovrebbero poi vedersela con chi la spunterà tra i belgi del Noliko Maaseik e i russi del Lokomotiv Novosibirsk. Nell'altro ottavo derby polacco tra Jastrzebski (De Giorgi) e Kedzierzyn (Gardini): la vincente giocherà contro i tedeschi del Berlino o del Friedrichshafen. Facciamo un tifo sfrenato per le squadre italiane, nella speranza di vederne finalmente di nuovo una sul gradino più alto del podio della manifestazione continentale più prestigiosa, pur nella consapevolezza che sarà dura assai spodestare i campioni in carica dello Zenit Kazan.
CHAMPIONS FEMMINILE. Definiti pure gli abbinamenti dei Play Off 6 della Champions League femminile, la cui Final Four andrà in scena a Bucarest in Romania il 5 e 6 maggio. L'Igor Novara affronterà il Galatasaray Istanbul (primo match in Turchia), mentre l'Imoco Conegliano se la vedrà con la Dinamo Kazan (primo match al Palaverde). Nell'altra sfida il VakifBank Istanbul detentore del trofeo dovrà giocare con le svizzere del Volero Zurigo. Sono stati sorteggiati pure i tabelloni delle semifinali: in caso di successo Novara troverebbe il CSM Volei Alba Blaj, organizzatore della Final Four e dunque già qualificato, mentre Coneglianoaffronterebbe la vincente del confronto tra VakifBank e Volero. Anche i nostri club femminili sognano in grande, ma trionafre in Europa sarà dura assai. Anche se non impossibile.
DONNE AL FOTOFINISH. A una giornata dal termine della regular season femminile alcuni giochi devono ancora essere fatti. In vetta alla classifica continua a restare Conegliano, pur sconfitta domenica per 3-2 ad opera di Novara in un Palaverde gremito come un uovo: adesso l’Imoco ha 50 punti e vanta due sole lunghezze di vantaggio nei confronti dell’Igor, in condizioni straordinarie. Per le venete invece il momento è delicato non poco. Appaiata alle piemontesi a quota 48 ma seconda è Scandicci, passata 3-1 a Bergamo su una Foppa che rischia seriamente la retrocessione (ma che potrebbe essere inglobata dalla società maschile sopravvivendo). Quarta con merito a quota 38 è Busto Arsizio, che nel posticipo di lunedì sera ha battuto 3-1 Casalmaggiore (costretta ad abbandonare le residue speranze di approdare ai play off scudetto). Quinta con 35 punti è Monza, andata a espugnare Modena 15-12 al tie break dopo essersi trovata sotto 2-0. Sesta con 31 punti è Modena, obiettivamente al di sotto delle sue reali possibilità, settima è Pesaro, scivolata domenica 3-0 contro Il Bisonte, ottavo e rivitalizzato dalla cura-Caprara. In coda Bergamo a quota 18, Filottrano a 17 e Legnano a 15. Sabato alle 20.30 si chiude la regular season: da tener d’occhio Monza-Bergamo, Filottrano-Firenze.
LO SPORT IN SVEZIA. Udite, udite cosa succede in Svezia! Una lezione di yoga, una corsa al parco, un po' di esercizio all'aria aperta in pausa pranzo. Nel Paese scandinavo circa il 70% degli svedesi fa attività fisica almeno una volta a settimana. Per mantenersi in forma, per benessere, per puro divertimento o per obbligo. Avete capito bene. Alcune aziende infatti lo impongono ai propri dipendenti. C'è tanto di avviso di chiusura negozio per un'ora, ogni venerdì, per permettere ai dipendenti di allenarsi. Secondo uno studio dell'Università di Stoccolma fare sport in orario di lavoro genera benefici sia per i dipendenti che per i datori di lavoro, migliora la produttività, la concentrazione, crea spirito di gruppo e fa calare le assenze per malattia. Avete capito bene???
WEB AMARCORD. Circolano sempre più spesso video in cui si vedono spezzoni di mie vecchie telecronache di volley oppure interviste fatte in passato: l'ultima che ho visto era stata fatta ad Atanas Malinov quando allenava la Foppapedretti Bergamo poco dopo la nascita di sua figliaOfelia, cui avevo pronosticato un futuro da campionessa (per fortuna realizzato...). Sono ricordi bellissimi che mi regalano emozioni forti, visto che ho dedicato una vita a promuovere la pallavolo in tv. Questo mondo è dentro di me anche se non mi appartiene più: per fortuna abbiamo ancora la forza e la fantasia creativa di guardare avanti, adattandoci ai mezzi che ci regala la tecnologia favorendo la comunicazione globale. Comunque... grazie a tutti per la simpatia e l'affetto che accompagnano questi cimeli che circolano in rete. E grazie per i commenti commoventi che mi avete riservato quando ho pubblicato il piccolo articolo pubblicato sul Corriere della Sera in cui ero stato citato a Natale del lontano 1992 dal professor Aldo Grasso, il più autorevole e temuto critici televisivo italiano.
MONDO SOCIAL. A proposito della rete: da tempo siamo attivi proponendovi news e interviste su youtube, Instagram e Facebook, dove vi invito a mettere mi piace nella pagina dallarivolley se non lo avete ancora fatto. Ci trovate news, curiosità, foto e interviste. Vi aspetto.
SNAI SPORTNEWS. Chiudo raccomandandovi di seguire i miei pronostici sulla Superlega e sul campionato femminile con le relative quote su snaisportnews. Ci vediamo anche lì!
Buona pallavolo a tutti!
Sigla.com - Internet Partner