40 bellissimi anni vissuti tutti d’un fiato a fare tv

19/06/2022

Questa volta inizio con i ringraziamenti personali che devo riservare a un amico che non vedevo dal lontano 1989. Sto parlando di Andrea Michelozzi, che venerdì scorso mi ha riservato la sorpresa e l’onore di consegnarmi un premio speciale in occasione della 19a edizione del prestigioso Forum Europeo Digitale di Lucca. Mi ha fatto emozionare, anche perché la cerimonia è avvenuta davanti a tutti i broadcaster italiani e agli operatori del settore televisivo più importanti d’Italia e del mondo presenti a questo convegno che nel tempo è diventato un punto di riferimento per gli addetti ai lavori. Non sono nuovo a esperienze di questo tipo, ma stavolta il contesto particolare in cui si è svolta la breve cerimonia - assolutamente non preannunciata - ha avvalorato il prestigio di questo Special Award: proprio per questo mi sento davvero onorato di averlo ricevuto. Grazie dal profondo del cuore: lo ritengo un riconoscimento a quello che ho fatto in 40 anni di carriera, intensi, stimolanti e sempre bellissimi.

SIENA IN SUPERLEGA. Nella prossima stagione l’Emma Villas tornerà protagonista sul massimo palcoscenico della pallavolo maschile: il presidente Bisogno ha scambiato il diritto con Reggio Emilia, che dopo aver vinto il campionato resterà dunque ancora in A2 affidandosi in toto alla famiglia Cantagalli: Luca in panchina, Diego e Marco in campo. Si è così conclusa la telenovela che ha tenuto banco negli ultimi giorni. Esattamente come a Modena la presidentessa Catia Pedrini ha passato la mano a Giulia Gabana, già al timone della società di Montichiari quando si era trasferita a Monza (dopo la prematura scomparsa di papà Marcello). Intanto sta tenendo banco il volley-mercato, più pazzo e imprevedibile che mai. Con Piacenza che la sta facendo da padrona per allestire una super-squadra da scudetto. Come reagiranno i campioni d’Italia di Civitanova, Perugia (che ha affidato la guida tecnica ad Andrea Anastasi), Modena Trento?

SUPER ITALIA. In un’Arena Nilsen Nelson gremita da 10.000 spettatori, le azzurre hanno concluso brillantemente la trasferta di Brasilia battendo 3-1 la Seleçao e conquistato così il quarto successo consecutivo nella VNL, il sesto complessivo. Top scorer dell’ultimomatch è stata Paola Egonu con 22 punti, ma l’Italia è stata perfetta al servizio e in ricezione nonché spesso implacabile a muro (superlative Lubian e Bonifacio). La squadra di Davide Mazzanti adesso è quarta in classifica con 17 punti dietro a Giappone, Stati Uniti e Brasile e può lanciare l’assalto alla Final di Ankara nell’ultimo week end di qualificazione in programma a Sofia in Bulgaria da martedì 28 giugno al 3 luglio. Sarebbe importante andarci per acquisire esperienza in vista del Mondiale.

MONDIALE DI BEACH. E’ andata in archivio la rassegna iridata di beach volley organizzata al Foro Italico di Roma. All’inizio davvero poco pubblico, poi pian piano è arrivato per applaudire il successo andato ai fortissimi olimpionici norvegesi Mol/Sorum, che in finale hanno regolato 2-0 i brasiliani Renato/Felipe. Sul gradino più basso del podio l’altra coppia brasiliana formata da Andre/George, 2-1 agli statunitensi Schalk/Brunner. In campo femminile vittoria per le brasiliane Duda/Ana, 2-0 alle canadesi Bukovec/Wilkerson. Si tratta del terzo titolo mondiale verdeoro. Al terzo posto le tedesche Muller/Tillmann, 2-1 alle svizzere Heidrich/Vergé Dépré. E gli italiani? Così così nel complesso (solo Menegatti/Gottardi sono approdate ai quarti di finale, tutti gli altri si sono fermati prima). Amo visceralmente questo sport, che ho giocato allo sfinimento con passione totale quando ero giovane e ho commentato un’infinità di volte, ma sono almeno 30 anni che sento i soliti commenti sul beach in tema di mancata promozione e incapacità di farlo diventare qualcosa di importante in Italia. Mi pare quantomeno evidente che qualcosa non vada bene e che non si sia ancora trovata la soluzione vincente…

BRUGHERIO IN TRIONFO. La 29a edizione della Del Monte Junior League ha visto il primo trionfo della storia di Brugherio, che in finale ha superato 3-0 Trento. Un soddisfazione immensa per una società che da sempre lavora con attenzione e dedizione con i giovani. Al terzo posto i detentori del trofeo di Civitanova, vincitori 3-0 su Padova. Miglior giocatore della manifestazione andata in scena a Fano è stato Matteo Meschiari.

CIVITANOVA TRICOLORE. Al Palaunimol di Campobasso si sono giocate le finali nazionali Under 15 maschili. Una grande Civitanova ha festeggiato lo scudetto superando 3-0 una mai doma Volley Montichiari. Al terzo posto la Matervolley Castellana, capace di imporsi 3-1 sulla Scuola di Pallavolo Anderlini. Migliore schiacciatore è stato premiato Gianluca Cremoni di Civitanova, miglior palleggiatore Pietro Valgiovio di Montichiari, miglior libero Lorenzo Pedercini di Montichiari e miglior centrale Samuel Lanciotti di Civitanova, mentre il titolo di mvp è andato a Matteo Iurisci di Civitanova.

PRO PATRIA IN FESTA. Il Pala Menera di Mondovì è stato il teatro della finale nazionale Under 14 che ha assegnato l'ultimo titolo giovanile femminile ancora in palio. A trionfare è stata la Pro Patria Milano, che nell’atto conclusivo ha superato Busnago per 3-0. Al terzo posto il Volley Friends Roma, 3-2 sulla Fusion Volley. I premi individuali sono andati a Celeste Torre (miglior centrale), Elena Zillio (miglior schiacciatrice), Virginia Di Napoli (miglior libero) e Alice Dalla Vecchia (miglior palleggiatrice), mentre il titolo di mvp è andato ad Alessia Forte del Volley Friends Roma.

Buona pallavolo a tutti!

Sigla.com - Internet Partner