Emma Zanolla a Santa Croce

07/07/2010

Emma ZanollaEmma Zanolla
Emma Zanolla
La Biancoforno non si ferma e mette a segno l'ennesimo tassello del puzzle. Stavolta si tratta di Emma Zanolla, forte giocatrice d'esperienza che arriva dalla Pallavolo Donoratico. Schiacciatrice, alta 180 cm e ferrarese d'origine, ha un curriculum che parla da solo. Dopo le prime esperienze giovanili non c'è traccia di altre categorie oltre la serie A. Dal debutto nella stagione 2000-2001 in serie A1 con il Reggio Emilia, Emma ha spaziato dai parquet di Imola a quello di Cavazzale, da Isernia a Castelfidardo, tutti team che militano in A2, fino ad approdare nel 2008 al Donoratico dove ha sfoderato un giusto mix di grinta e buon senso. “Emma sarà la nostra giocatrice di equilibrio”, dice il direttore sportivo Luca Berti. “Sicura in ricezione, affidabile in difesa e potente in attacco, darà ordine e continuità alla squadra. Vederla giocare lo scorso anno ha confermato le sue doti polivalenti”. Classe 1982, Zanolla ha alle spalle 6 anni di partecipazioni alle giovanili nazionali dove ha avuto modo di conoscere Puerari e Giovannelli. “Ho accettato con piacere la proposta della Biancoforno – spiega Emma non solo perchè la società è seria ma anche perchè ritrovo volti conosciuti. Compreso l'allenatore Davide Baraldi che ho già avuto modo di apprezzare quando indossavo la maglia del Reggio Emilia”. Ma c'è di più. “La nuova Biancoforno mi sembra proprio una formazione competitiva e poi – conclude l'atleta – la Toscana mi piace. E questo non guasta”. Certo della scelta anche coach Baraldi che aggiunge: “avere giocatori fisicamente all'altezza e psicologicamente motivati è senza dubbio un valore aggiunto per il nostro futuro”.
Sigla.com - Internet Partner