Europei Femminili: Italia eliminata ai quarti di finale dalla Serbia

11/09/2013

La Brakocevic attacca il muro di SorokaiteLa Brakocevic attacca il muro di Sorokaite
La Brakocevic attacca il muro di Sorokaite
SERBIA - ITALIA 3-0 (25-14 28-26 25-18)
SERBIA: Ognjenovic 6, Krsmanovic 7, Molnar 8, Brakocevic 17, Rasic 15, Nikolic 7. Libero: Cebic. Malagurski. Ne Malesevic, Veljkovic, Zivkovic, Bjelica. All.Terzic
ITALIA: Signorile 2, Costagrande 9, Guiggi 5, Diouf 14, Sorokaite 10, Arrighetti 9. Libero: De Gennaro. Bosetti C. 1, Bosetti L., Ne: Barcellini, Chirichelli, Camera. All. Mencarelli
Arbitri: Loderus (Ned) e Zulfugarov (Aze).
Spettatori: 3500. Durata Set: 22, 30, 25
Serbia: a 12, bs 5, m 11, e 8. Italia: a 3, bs 6, m 9, e 18.

Ai Campionati Europei femminili le azzurre di Marco Mencarelli sono state sconfitte a Zurigo nei quarti di finale dalla Serbia per 3-0 (25-14, 28-26, 25-18), dovendo così dire addio al sogno di approdare alle semifinali di Berlino. Nel primo e terzo set le azzurre hanno sempre subito il gioco avversario, mentre restano dei rimpianti per il secondo quando le azzurre hanno tenuto testa alla Serbia e soprattutto sprecato tre palle set.
Nella gara di oggi come formazione iniziale il ct Marco Mencarelli ha schierato: Signorile-Diouf, schiacciatrici Costagrande e Sorokaite, centrali Guiggi e Arrighetti, libero De Gennaro.
Il primo set è tutto in favore della Serbia che parte fortissimo, tocca ogni pallone a muro e con il servizio (Molnar 3 aces) mette in grande difficoltà la ricezione azzurra. Brakocevic è una macchina da punti (8 nel solo parziale), mentre l’Italia non riesce a scuotersi, bloccata alla perfezione dal muro serbo, con Rasic in primis (14-25).
Molto meglio le azzurre nel secondo set che le vede iniziare in maniera decisa e spigliata, lavorando bene a muro (Guiggi 3) e bloccando Brakocevic. Il gioco dell’Italia si dimostra più fluido, ma la Serbia non molla e le due squadre danno vita a scambi molto combattuti. Signorile e compagne provano più volte l’allungo, ma in ogni occasione le avversarie rientrano. Il finale è punto a punto, l’Italia ha ben tre set point, ma commette diversi errori e li spreca. Così non fa la Serbia che al primo, con un gran salvataggio, chiude (26-28).
Le occasioni sprecate pesano sulle spalle delle azzurre che soffrono terribilmente il servizio serbo e faticano a costruire il gioco. Le campionesse europee non rallentano più e incrementano il vantaggio, conquistando gara e semifinale (25-18).

Risultati Quarti: 11/9 (Halle): Germania - Croazia 3-0 (25-23, 25-23, 25-18); (Zurigo): Belgio - Francia 3-2 (22-25, 25-23, 21-25, 25-20, 15-9); (Halle): Russia - Turchia 3-0 (25-20, 25-23, 25-19); (Zurigo): Serbia-Italia 3-0 (25-14, 28-26, 25-18)
Nelle semifinali (Berlino, 13 settembre) si affronteranno Germania-Belgio e Russia-Serbia (orari da definire). Domenica 14 settembre sempre nella capitale tedesca sono in programma gli incontri che assegneranno le medaglie: ore 17 finale 3-4 posto, ore 20 finale 1-2 posto.
Sigla.com - Internet Partner