Europei maschili 2013: l’Italia nel girone con Danimarca, Bielorussia e la vincente tra Grecia-Belgio

15/10/2012

Mauro Berruto Mauro Berruto
Mauro Berruto
Saranno Danimarca, Bielorussia e la vincente dello spareggio tra Grecia e Belgio le avversarie dell’Italia alla prossima edizione, la 28esima, dei Campionati Europei Maschili in programma il prossimo anno in Danimarca e Polonia dal 20 al 29 settembre. A decretarlo è stata l’urna del sorteggio svoltosi oggi a Copenhagen, sede delle semifinali e finali. Sorteggiate tredici formazioni alle quali si aggiungeranno le vincenti del terzo turno di qualificazione (match di andata e ritorno in programma tra maggio e giugno tra Croazia-Slovenia, Grecia-Belgio e Turchia-Lettonia). La nazionale maschile di Mauro Berruto, vicecampione continentale, dunque, è stata inserita nella pool A e giocherà la prima fase a Odense, in Danimarca.

I quattro raggruppamenti:
A - (Odense): Danimarca, Italia, Bielorussia, vincente Grecia-Belgio
B - (Danzica): Polonia, Slovacchia, Francia, vincente Turchia-Lettonia
C - (Herning): Finlandia, Serbia, Olanda, vincente Croazia-Slovenia
D - (Gdynia):Russia, Bulgaria, Germania, Repubblica Ceca
Le prime classificate di ciascuna pool accederanno direttamente ai quarti di finale in programma il 25 settembre ad Aarhus (Danimarca) e Danzica (Polonia). Le seconde e le terze si affronteranno invece in uno spareggio (Gara 25: 2A – 3C; gara 26: 2B – 3D; gara 27: 2C – 3A; gara 28: 2D – 3B). Questi gli incroci dei quarti di finale:
1A – vincente gara 27
1B – vincente gara 28
1C – vincente gara 25
1D – vincente gara 26

Le semifinali e finali si disputeranno a Copenhagen il 28 e 29 settembre 2013.
Il Calendario dell’Italia: 20/9 Italia-Danimarca; 21/9 Italia-Bielorussia ; 22/9 Italia-vincente Grecia-Belgio.
Il commento del tecnico Mauro Berruto: “Sarebbe poco intelligente non ammettere che il girone di qualificazione ci vedrà favoriti. A Odense sarà molto importante pensare a noi stessi, cercare da subito la miglior qualità di gioco e trovare il ritmo ideale anche contro squadre che non conosciamo molto e che abbiamo affrontato poche volte in passato. In ogni caso il nostro obiettivo non sarebbe cambiato in base al sorteggio. Era, è e rimarrà quello di tutte le manifestazioni alle quali partecipiamo: arrivare fino all’ultimo giorno. L’Europeo è un torneo di livello altissimo, basta ricordare che nelle prime 8 classificate a Londra ci sono 5 squadre europee, ma che dura molto meno del Mondiale o dei Giochi Olimpici. Sarà importante trovare qualità e ritmo in fretta se si vuole arrivare fino all’ultima partita. La collocazione temporale della rassegna continentale, nell’ultima settimana di settembre, ci permetterà di avere tempo e modo di prepararci bene e con tutto il tempo necessario per quello che sarà un obiettivo importantissimo della prossima stagione e del prossimo biennio di questa squadra Nazionale. La consapevolezza che ci ha dato la medaglia d’argento conquistata a Vienna nel 2011 è stata decisiva per l'obiettivo olimpico, anche perché fra i suoi meriti ha avuto quello di farci qualificare per la World Cup, dove per la prima volta la nostra squadra si è confrontata in un torneo bellissimo e massacrante contro l’élite mondiale del volley. Vogliamo continuare su questa strada sapendo che siamo di fronte ad un nuovo momento di passaggio di fondamentale importanza tanto per il torneo in sé quanto sulla strada che ci porterà al Campionato Mondiale del 2014”.
Sito internet ufficiale della rassegna continentale: www.eurovolley2013.dk
Sigla.com - Internet Partner