L'abolizione del vincolo nella pallavolo

22/01/2023

Dopo aver realizzato il capolavoro di guidare gli azzurri alla conquista di un meraviglioso titolo mondiale 24 anni dopo Tokyo 1998, Fefè De Giorgi (che di quella nazionale faceva parte come del resto anche di quelle che avevano trionfato a Rio de Janeiro nel 1990 e ad Atene nel 1994) sta risultando il più prezioso e ricercato testimonial della pallavolo italiana: l’altra sera è stato ospite anche di Amadeus a “I soliti ignoti”, seguitissima trasmissione preserale di Rai 1. E anche in questa circostanza si è fatto apprezzare per la sua verve e la sua simpatia, improvvisando la convocazione in azzurro del popolare conduttore di Sanremo. Mitico Fefè. Se non ci fosse, sarebbe da plasmare. E forse non riuscirebbe così bene. 

STORICA DECISIONE. Il Consiglio Federale ha deliberato di allineare la pallavolo alle nuove regole stabilite per il mondo dello sport in tema di eliminazione del vincolo. Ricordiamo cosa prevede il Decreto Milleproroghe al riguardo: “L’abrogazione del “vincolo sportivo”, che l’art. 31 del d.lgs. 36/2021 prevedeva dovesse decorrere dal 31/07/2023 viene suddivisa in due date differenti: viene anticipata al 01/07/2023 l’abrogazione del regime del vincolo per i “nuovi tesseramenti”, cioè per i tesseramenti operati per la prima volta a decorrere da tale data. Viene posticipata al 31/12/2023 l’abrogazione del regime del vincolo per i tesseramenti “che costituiscono rinnovi, senza soluzione di continuità, di precedenti tesseramenti”. Ciò significa che a far data dal 01/01/2024 nessun rinnovo di tesseramento potrà essere operato in automatico senza il consenso dello sportivo interessato. Per le discipline sportive che prevedono l’inizio della stagione sportiva – e, quindi, la decorrenza del tesseramento – dal 01/07 di ogni anno (la gran parte degli sport di squadra) il rinvio comporta, in concreto, che l’abrogazione del vincolo avrà effetto, per gli sportivi già tesserati, dal 01/07/2024”La Fipav ha deciso che un tesseramento avrà la durata pari a quella dell’anno sportivo, inteso dal primo luglio di ogni anno fino al 30 giugno dell’anno successivo.
Alla scadenza del tesseramento l’atleta sarà libero di rinnovare con il medesimo associato o di chiedere il tesseramento con altro club: saranno fatte salve le indennità o i premi, comunque denominati, che in tali casi siano previsti dai regolamenti federali.
Nel caso di stipula di un contratto di lavoro sportivo, nelle forme e nei modi previsti dalla legge e in conformità alle previsioni dei regolamenti federali, il tesseramento si rinnoverà di anno in anno sportivo per la durata stabilita dal contratto di lavoro sportivo e ne seguirà le vicende. Un’autentica rivoluzione per il mondo del volley. Ma del resto non c’erano alternative…

CHI RIDE E CHI PIANGE. Ancora una vota promossa a pieni voti è Perugia, solitaria capolista della SuperLega con 48 punti in 16 partite: la potente squadra di Andrea Anastasi non ha ancora perso una partita né in Italia né a livello internazionale e nella quinta di ritorno ha espugnato per 3-1 il PalaPanini di Modena davanti a quasi 5.000 spettatori applaudendo il solito Leon migliore in campo. Note liete anche per Trento, andata a violare Civitanova per 3-1 con 29 dell’eterno Matey Kaziyski: adesso il sestetto di Angelo Lorenzetti (che il prossimo anno lascerà la panchina dolomitica per andare pare su quella della Lube) ha raggiungo Modena al secondo posto a quota 29. Inevitabilmente dietro la lavagna finiscono i marchigiani di Chicco Blengini, quarti con 26 punti: quest’anno per una serie di motivi concatenati i campioni d’Italia faticano a rendere come dovrebbero (facendo arrabbiare a più riprese il patron Fabio Giulianelli). Nota sul registro anche per Piacenza, scivolata 3-1 a Monza: la squadra affidata ora a Massimo Botti non sta mantenendo le ottimistiche attese della vigilia ed è stata malmenata dalle bordate del canadese Stephen Maar, autore di 19 punti e premiato mvp. I brianzoli di Massimo Eccheli paiono aver messo nel dimenticatoio un momento non facile e stanno risalendo la corrente: adesso sono sesti con 24 punti davanti alla coppia Milano-Cisterna. La formazione di Roberto Piazza si è arresa 3-0 a Verona (mvp Noumoty Keita), quella di Fabio Soli è scivolata 3-1 a Siena, dove i toscani stanno riprendendo fiato risalendo la classifica ma hanno perso per il resto della stagione Giulio Pinali causa la frattura di una caviglia. Una bella tegola visto che le speranze di salvezza sono riemerse: la posizione è sempre l’ultima, ma i punti adesso sono 12. Taranto è lì e ne ha 13, Padova 14 dopo essersi imposta 3-0 nel faccia a faccia con i pugliesi venendo trascinata dal giapponese Ran Takahashi, cui è andato il riconoscimento di mvp. Il campionato insomma appare più aperto che mai. Solo Perugia pare un extraterrestre…

COPPA DEL SUD. Saranno la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia e la BCC Castellana Grotte ad affrontarsi nella finale della Del Monte Coppa Italia di A2 maschile. La squadra di Douglas, campione d’inverno e testa di serie della competizione, ha battuto 3-0 l’Agnelli Tipiesse Bergamo mandando ben quattro giocatori in doppia cifra (Buchegger 18, Terpin 12, Mijailovic 12 e Tondo 10). I pugliesi di Cannestracci hanno invece superato 3-1 Cantù con 20 punti di Lopes Nery, 17 di Di Silvestre e 14 di Tiozzo. L’epilogo di questa manifestazione è in programma dalle 19.45 di sabato 4 febbraio al PalaMaiata di Vibo.

POLLICE SU E POLLICE GIU’. Ancora una volta pollice verso l’alto nel massimo campionato femminile per Conegliano, capolista in solitaria con 44 punti grazie al successo casalingo per 3-1 su Vallefoglia. Di nuovo stellare la svedese Isabelle Haak: 28 punti con il 53% di positività e primo posto tra le migliori realizzatrici della Serie A1 con 283 punti davanti a Rosamaria Montibeller (278) e Alexandra Frantti (271). Per quest’ultima pollice su: la schiacciatrice statunitense ha messo a segno 22 punti pesanti ai fini del successo di Casalmaggiore su Cuneo. La squadra di Andrea Pistola sta vivendo un buon momento e si trova al sesto posto con 28 punti a ridosso delle avversarie più ambiziose. Pollice giù ancora per l’ambiziosa Milano, sconfitta di nuovo al tie break: questa volta 16-14 in quel di Bergamo, dove hanno brillato Khalia Lanier e soprattutto l’mvp Giorgia Frosini, figlia dell’ex cestista Alessandro. Pollice su per Novara, autentica bestia nera di Scandicci: le piemontesi hanno vinto 3-2 al Pala Wanny con 23 punti di una scatenata Karakurt (attratta dalle sirene russe) e una prestazione-monstre in ricezione dell’mvp Eleonora Fersino (77% di positività, pollice su). In fondo al gruppo pollice su per la combattiva Pinerolo, che ha lottato come una forsennata contro Firenze: era avanti 2-0, ha ceduto 17-15 al quinto set ma ha conquistato un punticino prezioso per il morale e per la classifica raggiungendo a quota 7 Macerata, piegata 3-0 a domicilio dalla sempre pimpante Chieri. Le piemontesi (pollice su) sono quinte con 35 punti e incalzano il Vero Volley, avanti di una sola lunghezza.  

GIOVANI, AVANTI TUTTA. Sono state decise le sedi delle Finali Nazionali Giovanili 2023:  la finale Under 19 maschile verrà giocata dal 23 al 28 maggio ad Agropoli in Campania; la finale Under 18 femminile negli stessi giorni a Vibo Valentia in Calabria; la finale Under 17 maschile dal 30 maggio al 4 giugno a Trento; la finale Under 16 femminile nel medesimo periodo a Catania; la finale Under 15 maschile dal 16 al 21 maggio a Prato in Toscana, in concomitanza con la finale Under 14 femminile a Cesena in Emilia Romagna. Un bellissimo giro per l’Italia alla scoperta dei campioni di domani.

FANTINI CLUB LIVE. Dopo la seguitissima ripresa della trasmissione dedicata la mondo dello sport e del turismo con una puntata dedicata a un argomento di estrema attualità come “La riforma del lavoro sportivo”, lunedì 23 ospite d’eccezione sarà l’avv. Vito Cozzoli, presidente e amministratore delegato di Sport e Salute, insieme a Stefano Mei, presidente della Federatletica, per parlare de “La politica sportiva del 2023". Ancora un bellissimo appuntamento da non perdere in diretta dalle ore 21.00 sul canale Linkedin di Fantini Club e Lorenzo Dallari oltre che sui canali YouTube e Facebook consueti, ovvero Oasport, Dallari Volley e Fantini Club. Vi aspetto numerosi come sempre. E segnatevi che da quest’anno è possibile riascoltare le puntate in formato podcast su Spotify, Googlepodcast e Spreaker!

GUIDA AL VOLLEY 2023. Sempre più completa, sempre ricca di fotografie, sempre più accattivante graficamente pur mantenendo la sua essenza di opera omnia dedicata al nostro bellissimo sport: sulla Guida al Volley potete trovare tutti i dati dei campionati maschili e femminili, della pallavolo internazionale, delle Coppe Europee, del beach volley, dei giocatori e delle giocatrici. Per riceverla cliccate sul banner in questa home page e trovate tutte le informazioni.

Buona pallavolo a tutti!

Sigla.com - Internet Partner