Fei: "Avevamo bisogno di certezze"

di Sergio Martini

21/11/2011

Alessandro Fei in attaccoAlessandro Fei in attacco
Alessandro Fei in attacco
Nel primo successo dell'Itala nella World Cup con l'Egitto c'è lo zampino di Alessandro Fei impegnato ancora come centrale e premiato come migliore giocatore della partita. "Era importante vincere per avere un pò di certezze e questa affermazione ci è servita per questo. Sono arrivati tre punti ed è andata tutto bene. Uno dei nostri punti di forza è la battuta, un fondamentale che dobbiamo ritrovare per cercare di far giocare gli avversari con palla staccata da rete. Giochiamo una manifestazione molto lunga e ci sarà spazio per tutti. A lungo andare conta parechio avere questa possibilità di avere tanti cambi di alto livello. Domani affrontiamo il Brasile che è una grande squadra e sarà importante forzare la battuta e costringerli a giocare palla alta perchè se giocano palle veloci sono molto bravi. Tutti conoscono il valore del Brasile e dovremo giocare una grande partita per batterlo." Chi il Brasile sogna di incontrarlo da tempo è il tecnico della nazionale Mauro Berruto. "Da quando abbiamo messo a terra l'ultimo punto ho subito pensato alla partita di domani contro il Brasile, una partita che sogno da un sacco di tempo. Una partita che ci siamo meritati dopo un'estate di lavoro enorme. Non penso di poter fare miracoli ma credo anche che a deciderela non saranno questioni tecniche o tattiche. Dobbiamo giocare in un altro modo, prepareremo bene la partita. Sarà un momento di studio importante e non dobbiamo partire con l'idea di correre dietro ai brasiliani che hanno 14 giocatori tutti fortissimi con tante possibilità di cambi. Ma la chiave del match non sarà lì". Simone Parodi ha dato il cambio a Ivan Zaytsev nel corso della partita. "Siamo scesi in campo arrabbiati perchè contro la Russia abbiamo reso al nostro 70%. Contro l'Egitto abbiamo giocato con tanta grinta e questo ci ha permesso di battere una squadra più debole, ma nessuno in questa Wold Cup può entrare in campo sicuro di vincere. Devi sempre e comunque giocare una buona pallavolo. Ora dobbiamo affrontare la sfida molto stimolante col Brasile nel migliore dei modi. La cosa migliore è anche ottimizzare i tempi e domani ci aspetta una sfida importantissima; L'Italia queste sfide le sa giocare, per questo sono fiducioso"
Sigla.com - Internet Partner