Giuliana Grazietti a Chieri

06/09/2011

Giuliana GraziettiGiuliana Grazietti
Giuliana Grazietti
Il ritiro riserva, oltre al solito carico di lavoro fisico con test sulla forma atletica delle ragazze, un nuovo ingresso nella compagine che nella prossima stagione ormai alle porte andrà ad affrontare il campionato di serie A1. La società collinare infatti dà il benvenuto a Giuliana Grazietti. Schiacciatrice classe 1993 per 196 centimetri di altezza. Arriva direttamente dal Club Italia ed è già a disposizione del tecnico Alessandro Beltrami e del suo staff. Raggiante l'atleta nata ad Aci Castello in provincia di Catania, ma pallavolisticamente cresciuta tra le fila della Pallavolo Olbia. Il volley è nel suo dna e non poteva essere altrimenti visto che i genitori hanno praticato questo sport ad altissimi livelli. Sua mamma ha avuto come compagne di squadra nel corso della carriera atlete del calibro di Neli Marinova ed Antonina Zetova. Per Giuliana forse un segno del destino arrivare a Chieri e potersi esprimere al fianco della fuoriclasse bulgara. “Mi sento privilegiata e fortunata per aver avuto l'opportunità di potermi misurare con il campionato di serie A perchè così potrò imparare di più al fianco di atlete esperte, alcune delle quali hanno calcato palcoscenici internazionali. Certamente Toni Zetova è per me un esempio”, spiega Grazietti. “Non vedo l'ora che il campionato inizi, ho tanta voglia di fare. Quando Chieri mi ha chiamata sono rimasta un po' spiazzata. Nel Club Italia sarei stata la giocatrice più grande, ma poi ho pensato che certi treni non si sa se passano due volte nella vita allora ho preferito saltarci su”, dice ancora la giocatrice. “Rubare con gli occhi per migliorare è la frase che meglio descrive i miei obiettivi per questa stagione”. Giuliana Grazietti, con un recente passato da centrale, sta recuperando da un infortunio al ginocchio che le ha precluso la possibilità di partecipare all'ultimo Mondiale. “Tutto ciò mi dà ulteriori motivazioni per far bene in questa stagione”. Indosserà la maglia numero 16. Il direttore sportivo Roberto Bovero spiega:“Ingaggiando Giuliana abbiamo ulteriormente abbassato l'età media della nostra squadra pensando al futuro. Assieme ad Hippe, Vietti e Zauri ci auguriamo rappresenti il domani della nostra società”, conclude il dirigente collinare. Dopo la doppia seduta degli ultimi due giorni domani pomeriggio la squadra resterà a riposo per riprendere a pieno regime giovedì, ultimo giorno di ritiro al centro sportivo Coni di Cantalupa.
Sigla.com - Internet Partner