Gli incontri della nona giornata di serie A1 femminile

26/01/2007

Giornata ricca questa nona giornata della Findomestic Volley Cup di Serie A1 che ha il suo piatto forte nel testa a testa per il primato tra la Sant’Orsola Asystel Novara – Monte Schiavo Banca Marche Jesi e vede anche il debutto di nuovi allenatori sulle panchine di Forlì, dove Volpicella è stato chiamato a sostituire Baraldi, e di Padova con Micelli subentrato a Masacci.

Sant’Orsola Asystel Novara – Monte Schiavo Banca Marche Jesi che si gioca domani ( in differita alle 17.10 su Rai 3) non è solo il clou di questa tornata di gare, ma è anche l’incontro che può decidere il primato trovandosi al momento le due squadre appaiate in classifica con 21 punti (ma con Novara che ha una partita da recuperare, quella di martedì 30 con Bergamo) e quindi un appuntamento ancor più piccante. La querelle tra le due squadre è iniziata quando le due formazioni erano in A2 e la sfida è da considerare tra le classiche del campionato. La storia delle cifre vede avvantaggiata Novara con 17 vittorie e 7 sconfitte nel campionato di A1; mentre il suo ultimo successo (2-3) in una sfida diretta Jesi lo ha ottenuto nei quarti dei play off 2004/2005. Come vuole la tradizione dunque ci si attende una gara apertissima e un pronostico incerto: le Asystelle stanno attraversando un momento particolarmente soddisfacente (7 vittorie su 7 in campionato) come ha confermato anche la partita di Cev di mercoledì in Svizzera dove si è assistito al rientro di Katarzyna Skowronska ormai ristabilitasi dall’infortunio. Fare risultato è l’obiettivo di entrambi gli allenatori: Chiappini per mandare un messaggio forte alla concorrenza, Abbondanza per confermare il momento positivo che sta attraversando la sua squadra dopo l’out con Pesaro alla terza giornata. Elisa Togut è il pezzo da 90 della squadra con una media punti di 17,5 a partita, e a dare manforte ci sono anche Rinieri e la brasiliana Jaqueline, mentre Novara risponde con Tay Aguero, Osmokrovic e Spasojevic in una partita che non mancherà di offrire emozioni.

Debuttano in questo turno di campionato due nuovi allenatori: Volpicella a Forlì e Micelli a Padova. Il primo alla guida della Tecnomec Forlì sarà impegnato a Vicenza contro la Minetti Infoplus. La partita con le vicentine è delicata e per questo appuntamento Manù Benelli ha chiesto il massimo impegno alle sue ragazze anche per dare una svolta all’attuale, insoddisfacente, momento. Nella Tecnomec, possibile il rientro di Natalia Brussa ripresasi dall’infortunio al ginocchio e presenza importante nella scacchiera che predisporrà Volpicella per fermare Vicenza. Non minore è anche l’impegno che si troverà a gestire domenica coach Micelli. La “sua” Megius, sulla cui panchina siede da tre giorni, è attesa da una sfida impossibile a Perugia contro la Despar dell’”amico d’azzurro” Barbolini, una squadra che non sembra intenzionata a fare concessioni. Per la Megius un test probante, soprattutto per vedere quale sarà la portata di questo cambio di panchina.

Non dovrebbe incontrare troppi problemi la Scavolini Pesaro contro la Tena Santeramo, anche se la squadra pugliese, adesso che si è ritrovata, potrebbe dare qualche fastidio. Per la Play Radio Foppapedretti la gara interna con la BigMat San Paolo Chieri è una di quelle sfide che non fanno paura. Ci sarà magari da lottare, se Chieri riuscirà a ritrovare incisività nel suo gioco, ma il risultato sembra segnato. Una valida anteprima in vista del recupero big match di martedì con Novara.

Punti importanti per la classifica se li giocano ad Altamura la Lines Ecocapitanata e la Rebecchi Cariparma Piacenza. La squadra emiliana sta raggiungendo il top della forma e le tre vittorie consecutive lo stanno a dimostrare e quindi rappresenta un valido ostacolo per una Lines che vuole dimenticare la sconfitta nel derby di Santeramo, ha fiducia nei propri mezzi e vuole risalire nella classifica.
Sigla.com - Internet Partner