Grand Prix 2014: l’Italia travolge la Thailandia 3-0, domani affronta la Cina

09/08/2014

Grand Prix 2014: l’Italia travolge la Thailandia 3-0, domani affronta la Cina
Hong Kong. Nella Pool F del World Grand Prix secondo successo consecutivo per la nazionale italiana femminile di Marco Bonitta, vittoriosa 3-0 (25-19, 25-21, 25-23) sulla Thailandia. Contro le campionesse asiatiche le azzurre hanno dominato i primi due set, mentre nel terzo hanno dovuto subire la reazione delle avversarie, prima di mettere in piedi una grande rimonta. Grazie ai tre punti, l’Italia sale a quota 10 nella classifica generale e domani affronterà le padrone di casa della Cina (ore 9.45 italiane, diretta RaiSport 1), già incontrate e battute a Sassari la settimana scorsa.
Nella formazione di partenza rispetto a ieri l’unica novità è stato l’inserimento di Caterina Bosetti per Francesca Piccinini. Confermate Signorile in palleggio, opposto Centoni, centrali Arrighetti e Chirichella, Del Core in banda e libero De Gennaro. Ancora fuori invece Francesca Ferretti, fermata da una tendinite al ginocchio destro.
L’avvio di gara è in favore delle azzurre, con Signorile che chiama spesso in azione Del Core e Centoni, trovando risposte positive. La Thailandia tenta di resistere, ma ben presto si trova largamente in svantaggio, messa in difficoltà anche dalla battuta di Caterina Bosetti. Nel finale del set le asiatiche accorciano le distanze, allora Bonitta inserisce la coppia Piccinini-Diouf e l’opposto azzurro lo ripaga con il punto del 25-19.
Nel secondo set l’Italia non rallenta e spinta dai muri di un’ottima Arrighetti prende il largo. La Thailandia soffre ancora una volta le battute di Caterina Bosetti e scivola sempre più indietro. Nelle fasi conclusive le azzurre commettono qualche errore di troppo, sprecando diversi set point, prima che Diouf chiuda 25-21.
La Thailandia prova il tutto per tutto nel terzo parziale, forzando il ritmo fin dai primi scambi. Bosetti e compagne faticano a trovare le contromisure e permettono alle asiatiche di allungare. Nel momento di maggiore difficoltà, però Arrighetti e compagne non demordono e mettono in piedi una grande rimonta, culminata con il 25-23 che vale i tre punti.

BONITTA: “Anche oggi siamo un po’ calati nel terzo set, soprattutto perché abbiamo perso aggressività in battuta e dobbiamo migliorare in questo. Rispetto ai ieri, però, voglio fare i complimenti alle mie ragazze perché hanno avuto la forza di compiere una gran bella rimonta. Siamo contenti di aver chiuso il match in tre set, anche perché così non abbiamo sprecato molte energie in vista della partita di domani. Contro la Cina mi aspetto una partita lunga, in cui sarà fondamentale sia la tattica che il carattere. Loro sono una delle squadre più forti al mondo, ma noi vogliamo batterla ancora.”

CHIRICHELLA: “Siamo soddisfatte perché iniziare questa tappa con due vittorie non era assolutamente faicile. Sono stati due successi molto sudati, perché ieri dopo il calo nel terzo e quarto set ci siamo riscattate alla grande nel tie-break, mentre oggi la reazione è arrivata prima. Sapevamo che la forza della Thailandia è la basata sulla velocità di gioco, unita ai molti incroci, per questo era importante attaccare bene ed avere un’ottima coordinazione muro-difesa.”

ITALIA - THAILANDIA 3-0 (25-19, 25-21, 25-23)
ITALIA: C. Bosetti 12, Arrighetti 9, Signorile 2, Del Core 9, Chirichella 6, Centoni 12, De Gennaro (L), Piccinini 2, Folie 1, Diouf 7, Malinov 1. N.e. Ferretti, Fiorin, Merlo. All. Bonitta.
THAILANDIA: Nuekjang 6, Onuma17, Hattaya 2, Wilavan 7, Nootsara 1, Ajcharaporn 4, Piyanut (L), Malika 3, Tapaphaipun 3, Soraya. N.e. Kannika, Pleumjit. All. Radchatagriengkai.
Arbitri: Mahmoud (Qat) e Alrousi (Uae).
Sigla.com - Internet Partner