Grand Prix: Italia qualificata per la Final Six. Battuta la Polonia 3-2

05/07/2008

L'attacco della best scorer Serena OrtolaniL'attacco della best scorer Serena Ortolani
L'attacco della best scorer Serena Ortolani
ITALIA-POLONIA 3-2 (23-25, 23-25, 25-10, 25-14, 18-16)
ITALIA: Barazza 13, Ferretti 5, Secolo 12, Anzanello 13, Ortolani 27, Bosetti 16, Cardullo (L), Lo Bianco, Piccinini, Guiggi 2, Croce. N.e. Aguero. All. Barbolini.
POLONIA: Bednarek 19, Rosner 16, Kaczor 17, Gajgal 20, Wozniakowska 5, Skorupa 2, Sawicka (L), Baranska 7, Ciaszkiewicz, Tomsia, Godos. N.e. Frackowiak. All. Bonitta.
ARBITRI: Chen (Tpe) ed Alrousi (Eau).
Spettatori: 2200. Durata set: 25, 24, 22, 20, 20. Italia: bs 7, a 6, m 10, et 14, ric 74% (perf 61%). Polonia: bs 11, a 3, m 13, et 26, ric 64% (perf 50%).

Taipei. La fase preliminare del World Grand Prix ha già dato cinque responsi, si sono qualificate per la Final Six di Yokohama: Cina, Stai Uniti, Brasile, Italia, oltre alle nipponiche padroni di casa. Il sesto posto, se lo contendo Cuba che ha una vittoria di vantaggio e Turchia.
Le azzurre hanno colto il settimo successo compiendo una grande rimonta contro la Polonia. Una partita giocata in crescendo, che ha dato nuove importanti sensazioni positive.
Considerata la qualificazione già acquisita (determinante la vittoria degli Usa con la Turchia), Barbolini ha deciso di mandare in campo un sestetto composto quasi esclusivamente dalle seconde linee, lasciando a riposo Lo Bianco, Aguero, Piccinini e Guiggi. In regia ha giocato il suo primo match nel torneo Francesca Ferretti, mentre ha fatto il suo ritorno dall’inizio Jenny Barazza. Sin dalla prima battuta in campo anche la giovane Lucia Bosetti.
Primo set di studio tra le due compagini, l’Italia non ha trovato subito i giusti equilibri e la Polonia ne ha approfittato per avvantaggiarsi e imporsi 25-23, nonostante una discreta rimonta italiana. Nel secondo le ragazze italiane si sono trovate in vantaggio 11/7, ma poi si sono trovate spesso in difficoltà per superare il muro polacco, che ha trovato nella Bednarek una bravissima interprete. La Polonia si è ritrovata, ha operato il sorpasso e vinto ancora 25-23.
Riscatto delle ragazze di Barbolini nel terzo set, vinto 25-20. Il rendimento delle schiacciatrici di banda è cresciuto e soprattutto l’opposto Serena Ortolani ha contribuito a riparire la gara. Sullo slancio l’Italia ritrova il suo gioco e cresce di rendimento a muro ed in difesa. Le azzurre accumulano subito un grosso vantaggio 6-0 e s’impongono con facilità 25-14.
Nel tie-break Italia sempre in vantaggio, ma Polonia costantemente vicina nel punteggio. Le azzurre sono arrivate sul 14-12, ma non hanno sfruttato i due match point, poi ne hanno avuti altri tre. Al quinto ci ha pensato Manuela Secolo con un ace a chiudere la gara.
Bene Serena Ortolani, confortante la prestazione di Jenny Barazza. La giovanissima Lucia Bosetti ha stentato a trovare il ritmo di gioco, ma nella fase di rimonta è stata decisiva.
Domani la sfida con gli Stati Uniti, importante per un migliore piazzamento in classifica, che servirà per la stesura del calendario.
PROGRAMMA - A Bangkok pool G: Germania-Thailandia 3-0; Kazakhistan-Cuba 1-3. Domani: Thailandia-Cuba; Germania-Kazakhistan A Taipei pool H: Stati Uniti-Turchia 3-1; Italia-Polonia. Domani: Polonia-Turchia; Italia-Stati Uniti; A Macau pool I: Brasile-Giappone 3-0; Cina-Dominicana 3-0. Domani: Giappone-Dominicana; Brasile-Cina. Classifica: Cina 16, Stati Uniti 14, Brasile 14, Italia 12, Cuba 10, Turchia 8, Dominicana 6, Germania 6, Giappone 4, Kazakhistan 2, Thailandia 2, Polonia 0. Qualificate per la Final Six: Giappone (paese organizzatore), Cina, Stati Uniti, Brasile, Italia.
RAISPORT PIU’ – Il match delle azzurre contro gli Stati Uniti verrà trasmesso in telecronaca differita, domani domenica 6 luglio, con inizio alle 23.45 su Raisport Più.
Sigla.com - Internet Partner