Grande Italia contro la Germania, il Mondiale è ancora vivo

06/11/2010

Grande Italia contro la Germania, il Mondiale è ancora vivo
La nazionale femminile ha iniziato nel migliore dei modi la seconda fase del Mondiale giapponese battendo la Germania per 3-1 e ha riacceso le proprie speranze di accedere alle semifinali che assegneranno le medaglie.

BRAVA ITALIA. Non era certo facile per le azzurre approcciare la difficile sfida con la squadra di Giovanni Guidetti, piena di rischi tecnici e psicologici, e invece le ragazze di Massimo Barbolini hanno messo in luce quella voglia di ben comportarsi che spesso ha rappresentato la loro arma vincente, risolvendo una situazione oltremodo complicata: perso il primo set, si sono imposte soffrendo nel secondo (terminato 30-28), poi si sciolte e hanno piegato d'autorità le tedesche (25-8 nel terzo parziale!) grazie alla prova stratosferica di Francesca Piccinini, miglior realizzatrice con 25 punti. L'Italia, determinata e volitiva, deve trovare adesso conferme per tenere vive le proprie possibilità di restare nell'Olimpo del volley. Domani l'avversario si chiama Stati Uniti, reduce da una striscia positiva di 15 partite, vincitrici dell'ultimo Grand Prix in Cina: occorre disputare una grande partita per riuscire a battere le castigatrici dell'Italia a Pechino, pena l'esclusione dal podio (diretta RaiSport1 dalle ore 10.00). Poi toccherà martedì alla Thailandia e mercoledì a CubaIl  vero Mondiale è iniziato oggi.

GRANDE IMPRESA. Eccezionale risultato per Valeria Rosso e Marta Menegatti che hanno centrato la finale dell’Open di Phuket in Thailandia dopo aver battuto in semifinale per 2-1 le brasiliane Maria Clara-Carol, seste nel ranking internazionale. Per le nostre bravissime portacolori un posto nella storia del beach volley, visto che è la prima volta in assoluto che una coppia italiana raggiunge un simile traguardo (finora il miglior risultato nel World Tour era stato il terzo posto di Gattelli-Perrotta nel 2001 ad Hong Kong). Valeria Rosso e Marta Menegatti sono state le protagoniste di un’incredibile risalita nel tabellone perdenti, nel quale hanno vinto ben tre incontri: adesso le azzurre dovranno attendere l’esito dell’altra semifinale tra le olandesi Keizer-Van Iersel e le statunitensi Walsh-Branagh per conoscere il nome delle avversarie che affronteranno domani, ma la loro fantastica impresa conferma la forza della nostra coppia accendendo speranze in vista dell’Olimpiade di Londra 2012.

DERBY D’EMILIA. Il faccia a faccia tra Piacenza e Modena è uno dei match più attesi della terza giornata della A1 maschile: saprà trovare i primi punti della stagione la squadra di Angelo Lorenzetti? Saprà confermare quanto di positivo ha già messo in luce quella di Silvano Prandi? Incerta anche la sfida del Palaverde tra la Sisley e i campioni d’Italia di Cuneo, mentre non ci dovrebbero essere troppi problemi per Roma con Forlì e per Macerata con San Giustino. Altri quesiti? Cosa farà Castellana Grotte in casa con la temibile Verona? Latina confermerà le sue ambizioni contro Vibo Valentia, reduce dalla convincente affermazione con Roma? E quale è il vero volto di Monza? Quella arrembante vista a Piacenza o quella arrendevole vista domenica con Macerata? Lo scopriremo a Trento, contro i campioni del Mondo.

Buona pallavolo a tutti! 
Sigla.com - Internet Partner