I 12 azzurri che parteciperanno ai Giochi del Mediterraneo

17/06/2013

Filippo LanzaFilippo Lanza
Filippo Lanza
Nella mattinata odierna il Commissario Tecnico dell’Italia Mauro Berruto e il responsabile tecnico della spedizione azzurra Andrea Giani (che guiderà in prima persona la squadra dalla panchina) hanno infatti ufficializzato l’elenco dei dodici giocatori azzurri che parteciperanno ai XVII Giochi del Mediterraneo, che avranno luogo fra il 20 ed il 30 giugno a Mersin (Turchia), il torneo di pallavolo maschile della manifestazione che mette a confronto in più discipline, in una sorta di mini-olimpiade, i paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo. Fra questi, come anticipato, figura anche il nome dello schiacciatore gialloblù cresciuto nel settore giovanile.
Questo l’elenco completo dei dodici convocati dell’Italia per i XVII Giochi del Mediterraneo:
Palleggiatori: Falaschi (Castellana Grotte) e Partenio (Macerata).
Opposti: Sabbi (Castellana Grotte).
Schiacciatori: Dolfo (Castellana Grotte), Lanza (Trento), Galliani (Cuneo), Preti (Segrate), Vedovotto (Padova).
Centrali: Anzani (Sora), De Togni (San Giustino) e Mazzone (Sora).
Liberi: Pesaresi (Verona).

Prima di volare in Turchia (partenza prevista per mercoledì 19 giugno), gli azzurri si alleneranno ancora due giorni a Vigna di Valle (Roma).
“Sono davvero contento per questa convocazione: per me i Giochi del Mediterraneo saranno un’opportunità importante per poter stare in campo, se me lo meriterò, con continuità come non mi succedeva da un po’ di tempo a questa parte – ha sorriso Filippo Lanza, che nell’ultima stagione ha ricoperto il ruolo di terzo schiacciatore della Trentino Volley dietro Kaziyski e Juantorena - . Proprio con questo intento Berruto ha preferito che prendessi parte alla spedizione azzurra che proverà a vincere questo torneo piuttosto che alla World League 2013, dove con tutta probabilità avrei fatto ancora panchina. Ho bisogno di tornare a dare confidenza al ritmo gara e credo che questa manifestazione internazionale sia il modo migliore per farlo; proveremo ad arrivare sino in fondo, abbiamo le carte in regola per vincere. Conoscevo praticamente già tutti i ragazzi di questo gruppo, ma la settimana di allenamenti appena trascorsa mi ha confermato le prime impressioni. Siamo una squadra giovane e di talento, non dobbiamo aver paura di nessuno; gli avversari più difficili da superare verosimilmente saranno i padroni di casa della Turchia e l’Egitto”.
“Mi trovo molto bene con Andrea Giani, è un allenatore esigente che grazie al suo passato illustre da grande giocatore ti può insegnare molto anche dal punto di vista tecnico e non solo da quello tattico – ha concluso Lanza - . Sono convinto che questa esperienza migliorerà ulteriormente il mio bagaglio dopo aver vissuto una Finale Scudetto come quella di poco più di un mese fa che mi ha fatto sicuramente fare un salto di qualità a livello mentale. Ora mi sento più pronto a reggere la tensione dei grandi appuntamenti, la riprova di quello che sto dicendo arriverà però in Turchia fra qualche giorno. Andremo a Mersin carichi di lavoro ma anche di aspettative”.
Sigla.com - Internet Partner