I risultati delle ultime gare della quinta giornata di serie A1 femminile

01/11/2023

Dopo le quattro partite del pomeriggio, la serata del 1 novembre ha visto disputarsi tre partite valide per la quinta giornata del Campionato di Serie A1. I risultati lasciano Novara in cima alla classifica con 3 punti di vantaggio su Conegliano e Milano (con una partita in meno). Scandicci a -5 precede di un punto Pinerolo e Firenze, mentre Busto e Trento rimangono rispettivamente con 1 e 0 punti. 

Prosegue il digiuno di vittorie della UYBA Volley Busto Arsizio, che esce sconfitta anche dal Pala Bus Company della Wash4Green Pinerolo. Le ragazze di coach Julio Velasco partono bene, vincendo la prima frazione soprattutto grazie ai 7 punti di un'ispirata Bracchi (saranno 21 a fine partita, top scorer). Poi però la ricezione peggiora, le percentuali in attacco si abbassano e ad approfittarne è la formazione di coach Marchiaro, che non si guarda più indietro chiudendo sul 3-1. Migliore in campo l'opposta ungherese Nemeth che, entrata al posto di Storck nel primo tempo, non fa rimpiangere la compagna e realizza 17 punti, in una serata in cui comunque cinque pinelle vanno in doppia cifra. 

In un Pala Facchetti infuocato e tutto esaurito, la Volley Bergamo 1991combatte fino alla fine ma poi cede in quattro set all'Allianz Vero Volley Milano. Chiara la voglia di rivalsa delle orobiche dopo le sconfitte delle scorse settimane: le ragazze di coach Solforati lottano alla pari per almeno tre set prima di capitolare, trainate dai 18 punti dell'ex Davyskiba e dai 15 di Lorrayna. Le milanesi, parzialmente prive di Egonu, tenuta a riposo nei primi due set, si affidano a capitan Orro e non sbagliano: la regista è la migliore dell'incontro e fa raggiungere quota 10 a cinque compagne: Heyrman, Rettke, Bajema e Daalderop (tutte con 11 punti) e Malual (10). 

Tante emozioni nel big match di Palazzo Wanny tra la Savino Del Bene Scandicci e la Prosecco Doc Imoco Conegliano, che la spunta al quarto set per grande merito dell'MVP Monica De Gennaro, in un'altra masterclass del ruolo di libero tra ricezioni perfette e difese mozzafiato che hanno contribuito a fiaccare la squadra di casa. Le pantere riescono a vincere i primi due set rimanendo concentrate in entrambi i vantaggi, poi cedono il campo alle toscane nella terza frazione. Prive di Antropova, out per un problema fisico ma comunque in campo per ritirare i premi di "Best Under 21" e "Best Server" di Serie A1 della scorsa stagione, coach Barbolini ha potuto contare sui 33 punti del duo Herbots-Zhu e sui 10 della subentrata Ruddins e di Carol. Per coach Santarelli tanta Isabelle Haak: 32 punti per la svedese, un fattore dell'incontro, terminato poi 1-3. 

01/11/2023

Risultati:
1 Novembre 2023:
Savino Del Bene Scandicci - Prosecco Doc Imoco Conegliano 1-3 (24-26, 25-27, 25-23, 20-25);
Igor Gorgonzola Novara - Itas Trentino 3-0 (25-23, 25-19, 25-20);
Trasportipesanti Casalmaggiore - Honda Olivero S.Bernardo Cuneo 0-3 (24-26, 16-25, 19-25);
Volley Bergamo 1991 - Allianz Vero Volley Milano 1-3 (23-25, 22-25, 25-20, 18-25);
Megabox Ond. Savio Vallefoglia - Reale Mutua Fenera Chieri '76 1-3 (22-25, 25-18, 22-25, 23-25);
Il Bisonte Firenze - Roma Volley Club 3-2 (25-22, 25-27, 25-23, 22-25, 15-12);
Wash4green Pinerolo - Uyba Volley Busto Arsizio 3-1 (23-25, 25-17, 25-21, 25-19).

Savino Del Bene Scandicci - Prosecco Doc Imoco Conegliano

MVP: ()
SPETTATORI
DICHIARAZIONI:
(Savino Del Bene Scandicci): "".
Alessia Gennari (Prosecco Doc Imoco Conegliano): "E' stata una dura battaglia, ma lo sapevamo che qui a Scandicci non sarebbe stato facile vincere, perquesto sono molto soddisfatta della nostra vittorie e della nostra prestazione. Abbiamo dovuto gestire le energie dopo la dopo la Supercoppa, e contro una squadra fortissima è venuto fuori ancora una volta il nostro carattere. Anche quando siamo state sotto non ci siamo mai disunite e siamo state brave a portare a casa tre punti importantissimi in questa settimana di fuoco che ci vedrà ancora alle prese con un osso duro come Milano domenica. Siamo felici per il risultato di oggi e per la bella partita, ma dobbiamo restare concentrate perchè Milano avrà il dente avvelenato e ci aspetterà per la rivincita. Noi siamo pronte, chiunque entri in campo dà un grande contributo come oggi, sono orgogliosa della squadra, un gruppo che non molla mai al di là di chi gioca, dobbiamo continuare così.".

SAVINO DEL BENE SCANDICCI - PROSECCO DOC IMOCO CONEGLIANO 1-3 (24-26 25-27 25-23 20-25)
SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Nwakalor 6, Ognjenovic 5, Herbots 17, Da Silva 10, Diop 8, Zhu 16, Armini (L), Ruddins 10, Washington 3, Di Iulio 2, Villani, Alberti. Non entrate: Gay (L), Antropova. All. Barbolini.
PROSECCO DOC IMOCO CONEGLIANO: Wolosz 4, Lanier 10, Fahr 9, Haak 32, Robinson-cook 15, Squarcini 3, De Gennaro (L), Gennari 6, De Kruijf 4, Piani 1, Bardaro, Bugg. Non entrate: Lubian (L), Adigwe. All. Santarelli.
ARBITRI: Carcione, Cesare. NOTE - Spettatori: 2586, Durata set: 30', 32', 34', 28'; Tot: 124'. MVP: De Gennaro.

Top scorers: Haak I. (32) Herbots B. (17) Zhu T. (16) 
Top servers: Da Silva A. (3) Haak I. (3) Diop B. (2) 
Top blockers: Fahr S. (4) Da Silva A. (3) Nwakalor L. (3) 

Igor Gorgonzola Novara - Itas Trentino
Decima vittoria stagionale per la Igor Volley di Lorenzo Bernardi, che nonostante l’ennesimo infortunio (distorsione alla caviglia sinistra per Anne Buijs, sui cui tempi di recupero sarà possibile effettuare valutazioni solo nei prossimi giorni) conquista altri tre punti pesanti in campionato, superando per 3-0 Trento davanti ai 2700 del Pala Igor. MVP dell’incontro Greta Szakmary, decisiva nei momenti cruciali dell’incontro, mentre top scorer dell’incontro è stata ancora una volta Vita Akimova (23). Igor in campo con Akimova opposta a Bosio, Chirichella e Danesi al centro, Bosetti e Szakmary in banda e Fersino libero; Trento con Guiducci in regia e DeHoog in diagonale, Olivotto e Moretto centrali, Shcherban e Michieletto schiacciatrici e Parlangeli libero. Novara trova subito un break pesante in avvio di primo parziale (7-3, poi 12-7) con Akimova e Danesi sugli scudi, mentre sul 16-11 arriva la reazione trentina: le ragazze di Sinibaldi lavorano bene a muro-difesa e sorpassano sul 17-18 una prima volta e poi sul 22-23 una seconda, con due punti in successione di Michieletto. Sul più bello Akimova si inventa una gran parallela e Michieletto spara out (25-23). Più lineare il secondo parziale, con Novara che fatica a prendere vantaggio (8-6, ace fortunoso di Bosetti) e Trento che perde contatto a metà parziale, con due fast di Chirichella che valgono il 15-10. Stavolta non c’è la reazione ospite, Szakmary allunga con l’ace del 22-16 e un tocco di seconda di Bosio chiude il set sul 25-19. Novara riparte forte (5-2) ma Trento reagisce e sorpassa (6-7) sfruttando due errori azzurri, mentre Novara si riporta al comando con un muro di Akimova sull’11-10. Suo anche l’ace del 16-12, mentre DeHoog riapre la contesa con il punto del 19-19; sul più bello, Trento si inceppa, mentre Novara scappa con Szakmary (diagonale vincente, 21-19, poi parallela a segno per il 24-20) e un muro di Chirichella fa scorrere i titoli di coda sul 25-20. 
MVP: Greta Szakmary (Igor Gorgonzola Novara)
SPETTATORI: 2700 
DICHIARAZIONI:
Greta Szakmary (Igor Gorgonzola Novara): ""Sono molto orgogliosa del risultato e della capacità dimostrata una volta di più dalla squadra di rispondere sul campo alle criticità date dai tanti impegni e, purtroppo, anche da un altro infortunio. Per noi sono partite importanti, per i punti in classifica ma anche per il percorso di crescita. Gli infortuni? Uno dei nostri punti di forza è il fatto di avere tante ragazze che sono pronte a entrare e a dare il proprio contributo".".
Coach Marco Sinibaldi (Itas Trentino): ""Abbiamo approcciato la gara con meno agitazione e maggiore tranquillità rispetto alle ultime occasioni e questo è certamente un primo aspetto positivo; mi è piaciuto soprattutto come abbiamo lavorato in attacco, peccato per esserci un po’ persi nei finali dei set, ma da questa partita portiamo comunque via tante buone indicazioni su cui focalizzare il lavoro per il proseguo del campionato. Abbiamo affrontato una Novara in gran forma, sapevamo che sarebbe stato difficile contrastarle ma penso che ci siamo difesi bene".".

IGOR GORGONZOLA NOVARA - ITAS TRENTINO 3-0 (25-23 25-19 25-20)
IGOR GORGONZOLA NOVARA: Bosetti 6, Danesi 7, Akimova 23, Szakmary 13, Chirichella 6, Bosio 2, Fersino (L), De Nardi, Kapralova. Non entrate: Bartolucci, Durul, Guidi, Bonifacio (L). All. Bernardi.
ITAS TRENTINO: Shcherban 10, Moretto 3, Dehoog 11, Michieletto 11, Olivotto 10, Guiducci, Parlangeli (L), Stocco 2, Marconato, Mason. Non entrate: Mistretta (L), Zago, Angelina. All. Sinibaldi.
ARBITRI: Lot, Nava. NOTE - Spettatori: 2700, Durata set: 27', 24', 27'; Tot: 78'. MVP: Szakmary.

Top scorers: Akimova V. (23) Szakmary G. (13) Michieletto F. (11) 
Top servers: Akimova V. (4) Olivotto R. (1) Bosetti C. (1) 
Top blockers: Moretto G. (2) Olivotto R. (2) Chirichella C. (2) 

Trasportipesanti Casalmaggiore - Honda Olivero S.Bernardo Cuneo
Prestazione opaca della Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore che deve cedere il passo alle ospiti della Honda OIiviero S. Bernardo Cuneo che, grazie ad una bella prestazione corale e a una super Lena Stigrot, eletta Mvp del match, espugna il PalaRadi con un secco 3-0. A Casalmaggiore non riesce il riscatto dopo la bella prestazione senza punti contro Scandicci, ora l'imperativo è lavorare sulla trasferta di domenica ancora a Firenze contro il Bisonte in cerca di punti per smuovere la classifica dopo la battuta d'arresto di stasera. Unica nota positiva la ricezione di De Bortoli che chiude con un 68% di positiva e un 54% di perfetta. Stigrot top scorer del match con 18 punti seguita da Adelusi con 12.  
MVP: Lena Stigrot (Honda Oliviero S. Bernardo Cuneo)
SPETTATORI: 1.112 
DICHIARAZIONI:
Chiara De Bortoli (Trasportipesanti Casalmaggiore): ""Non credo ci sia nulla che è andato dritto oggi, abbiamo fatto male in tutti i reparti. Queste non siamo noi, non possiamo focalizzarci troppo sulle prestazioni negative, questo non è il nostro modo di giocare, per fortuna domenica ritorneremo già in campo. Ripartiremo lavorando subito su Firenze analizzando quello che non è andato. Non si va avanti con i perchè ma con il come...studieremo come fermarle e cosa fare per vincere"".
Lena Stigrot (Honda Olivero S.Bernardo Cuneo): "“ Sono molto fiera della mia squadra, abbiamo fatto una gran partita, facendo tutto molto bene e sbagliando pochissimo. Complimenti anche a tutto lo staff, perché la tattica ha funzionato alla grande. Sono molto contenta e per essere onesta non mi sarei mai aspettata una vittoria così netta”".

TRASPORTIPESANTI CASALMAGGIORE - HONDA OLIVERO S.BERNARDO CUNEO 0-3 (24-26 16-25 19-25)
TRASPORTIPESANTI CASALMAGGIORE: Hancock 5, Acosta Alvarado 1, Manfredini 4, Smarzek 9, Perinelli 7, Lohuis 9, De Bortoli (L), Edwards 4, Obossa 3, Cagnin 2, Faraone, Avenia. Non entrate: Saviola (L), Colombo. All. Musso.
HONDA OLIVERO S.BERNARDO CUNEO: Signorile, Haak 12, Sylves 8, Adelusi 12, Stigrot 18, Hall 7, Scognamillo (L), Tanase. Non entrate: Ferrario (L), Molinaro, Enweonwu, Thior, Kubik, Scola. All. Bellano.
ARBITRI: Saltalippi, Armandola. NOTE - Spettatori: 1112, Durata set: 29', 26', 27'; Tot: 82'. MVP: Stigrot.

Top scorers: Stigrot L. (18) Haak A. (12) Adelusi A. (12) 
Top servers: Hancock M. (3) Haak A. (2) Hall A. (1) 
Top blockers: Sylves A. (5) Haak A. (1) Adelusi A. (1) 

Volley Bergamo 1991 - Allianz Vero Volley Milano
Una cornice di pubblico da brividi, quella dei tremila del PalaFacchetti che hanno illuminato, nella notte di Treviglio, una Bergamo tutto cuore. Il risultato non premia le rossoblù, eppure la best scorer della sfida è Anna Davyskiba con 18 punti e il migliore muro è quello di Giulia Gennari (5), che ha orchestrato con sapiente lucidità. E poi che dire dei 15 punti di Lorrayna o dei 10 di Butigan (3 dei quali a muro)... Trascinate dall’entusiasmo del pubblico di casa, tutte hanno lottato su ogni palla contro una corazzata spinta da Orro, MVP del match, capace di tenere alto il ritmo di gioco e riprendere a macinare punti dopo ogni accelerazione orobica. Finisce in quattro set, ma con la consapevolezza che questo, per Bergamo, è un passo coraggioso verso le nuove sfide. Volley Bergamo 1991-Allianz Vero Volley Milano 1-3 (23-25, 22-25, 25-20, 18-25) Volley Bergamo 1991: Rozanski 7, Butigan 10, Lorrayna 15, Davyskiba 18, Melandri 8, Gennari 7, Cecchetto (L); Fitzmorris , Cicola , Nervini 2, Pistolesi, Pasquino. N.e. Bovo, Scialanca (L). Allenatore: Solforati Allianz Vero Volley Milano: Malual 10, Heyrman 11, Orro 2, Rettke 11, Bajema 11, Daalderop 11, Parrocchiale (L); Castillo, Egonu 7, Prandi, Candi. N.e. Cazaute (L), Folie, Sylla. Allenatore: Gaspari Arbitri: Giuliano Venturi e Michele Brunelli Durata set: 29’, 27’, 29’, 26’ Battute vincenti: Bergamo 3, Milano 3 Battute sbagliate: Bergamo 13, Milano 10 Muri: Bergamo 13, Milano 10 Errori: Bergamo 32, Milano 21 Spettatori: 2.814 Incasso: 20.375 euro 
MVP: Orro (Milano)
SPETTATORI: 2814 
DICHIARAZIONI:
Giulia Gennari (Volley Bergamo 1991): "Abbiamo giocato meglio, sicuramente la squadra era tosta e sono contenta perché secondo me abbiamo espresso un gioco a tratti molto bello. Ora però dobbiamo portarci dietro questo e non dimenticarcelo per le partite successive. Dobbiamo provare ad essere più cattive in difesa e più lucide nei punti decisivi dei set".
Adhu Malual (Allianz Vero Volley Milano): "Sono soddisfatta di aver portato a casa il risultato. Siamo state un po' troppo disordinate, soprattutto su qualche fondamentale che ci ha reso il gioco più difficile. Sono comunque felice per essere riuscite a chiudere al meglio questo match".

VOLLEY BERGAMO 1991 - ALLIANZ VERO VOLLEY MILANO 1-3 (23-25 22-25 25-20 18-25)
VOLLEY BERGAMO 1991: Rozanski 7, Melandri 8, Da Silva 15, Davyskiba 18, Butigan 10, Gennari 7, Cecchetto (L), Nervini 2, Pistolesi, Fitzmorris, Cicola, Pasquino. Non entrate: Scialanca (L), Bovo. All. Solforati.
ALLIANZ VERO VOLLEY MILANO: Orro 2, Daalderop 11, Rettke 11, Malual 10, Bajema 11, Heyrman 11, Parrocchiale (L), Egonu 7, Castillo, Prandi, Candi. Non entrate: Sylla, Folie, Cazaute (L). All. Gaspari.
ARBITRI: Venturi, Brunelli. NOTE - Spettatori: 2814, Durata set: 29', 27', 29', 26'; Tot: 111'. MVP: Orro.

Top scorers: Davyskiba A. (18) Da Silva L. (15) Daalderop N. (11) 
Top servers: Bajema K. (2) Malual A. (1) Davyskiba A. (1) 
Top blockers: Gennari G. (5) Heyrman L. (4) Melandri L. (3) 

Megabox Ond. Savio Vallefoglia - Reale Mutua Fenera Chieri '76
Vittoria in quattro set della Reale Mutua Fenera Chieri al termine di una partita combattutissima e molto piacevole. Le ospiti hanno giocato con maggiore freddezza i momenti decisivi di fine set, ma stavolta la Megabox ha poco da rimproverarsi, mostrando di essere tutta un’altra squadra rispetto a quella pallida versione vista nella partita precedente con Pinerolo. Tre punti d’oro per Chieri, brava a trovare anche dalla panchina preziosi contributi (importante quello di Kone per il break decisivo nel terzo set), ma anche Vallefoglia ha mostrato una prova corale da tutte le ragazze in campo e ha mancato di un soffio il tie-break. Mingardi e Aleksic sugli scudi tra le tigri, ottima Skinner e decisive Grobelna e Malinov (MVP). 
MVP: Ofelia Malinov (Reale Mutua Fenera Chieri)
SPETTATORI: 627 
DICHIARAZIONI:
Laura Dijkema (Megabox Ond. Savio Vallefoglia): ""Dopo la partita con Pinerolo volevamo mostrare una reazione, eravamo molto deluse e stasera abbiamo combattuto duramente, purtroppo abbiamo commesso qualche errore che non ci ha permesso di vincere la partita, cosa che era nelle nostre possibilità. Loro hanno difeso tantissimo nei momenti decisivi".".
Ofelia Malinov (Reale Mutua Fenera Chieri '76): ""Abbiamo alzato il livello man mano che la partita andava avanti, abbiamo iniziato a difendere un po' di più e sbagliare un po' di meno. Non ho visto le statistiche, ma penso che abbia vinto chi ha sbagliato meno: siamo state brave perché siamo restate sul pezzo anche quando loro si sono rifatte sotto, abbiamo avuto più pazienza e abbiamo mantenuto lucidità nei momenti decisivi"".

MEGABOX OND. SAVIO VALLEFOGLIA - REALE MUTUA FENERA CHIERI '76 1-3 (22-25 25-18 22-25 23-25)
MEGABOX OND. SAVIO VALLEFOGLIA: Cecconello 5, Mingardi 30, Giovannini 11, Aleksic 17, Dijkema 2, Kosheleva 8, Panetoni (L), Gardini 1, Grosse Scharmann, Provaroni. Non entrate: Biondi (L), Passaro, Degradi, Mancini. All. Pistola.
REALE MUTUA FENERA CHIERI '76: Kingdon Rishel 9, Gray 7, Grobelna 18, Skinner 14, Weitzel 7, Malinov 5, Spirito (L), Anthouli 4, Zakchaiou 4, Morello, Kone, Papa. Non entrate: Omoruyi (L), Rolando. All. Bregoli.
ARBITRI: Cerra, Zanussi. NOTE - Spettatori: 627, Durata set: 28', 28', 29', 31'; Tot: 116'. MVP: Malinov.

Top scorers: Mingardi C. (30) Grobelna K. (18) Aleksic M. (17) 
Top servers: Giovannini G. (3) Kingdon Rishel M. (2) Aleksic M. (2) 
Top blockers: Gray A. (3) Mingardi C. (3) Kosheleva T. (2) 

Il Bisonte Firenze - Roma Volley Club
Al termine di una battaglia di due ore e quarantuno minuti, Il Bisonte Firenze riesce a superare al tie break Roma, centrando la terza vittoria consecutiva e portando a casa due punti fondamentali per la classifica. Un match tiratissimo, con ribaltamenti di fronte continui e anche tanti, forse troppi errori, soprattutto sul campo delle bisontine (37, di cui ben 20 in battuta), che alla fine si è risolto per pochissimi punti: coach Parisi ha trovato nei momenti decisivi i punti di una super Alsmeier (26 col 43% in attacco), ma la più continua in prima e seconda linea è stata Ishikawa (21 punti col 50% in attacco), meritatamente premiata col titolo di MVP. A Roma invece non sono bastate le grandi prestazioni delle tre attaccanti laterali (Plak 21, Rivero 17, Bici 16) per venire a capo di una partita rimontata due volte ma poi persa per un niente al tie break. 
MVP: Mayu Ishikawa (Firenze)
SPETTATORI: 693 
DICHIARAZIONI:
Carlo Parisi (Il Bisonte Firenze): "“Sono esausto per aver dovuto sopportare una partita giocata in modo inspiegabile in alcuni momenti: non so se avremmo o potuto vincere 3-0 o no, ma quando perdi un set con 15 errori e l’altro lo vinci facendone 10, vuol dire che da questo punto di vista abbiamo fatto non uno ma tre passi indietro. Proprio la gestione degli errori doveva essere diversa, ma evidentemente siamo ancora indietro: dobbiamo avere un po’ più di fiducia nelle nostre possibilità e anche nel nostro gioco attuale. In alcuni momenti della partita abbiamo perso i punti di riferimento e abbiamo faticato tanto, ma devo fare i complimenti alle ragazze per aver tenuto fino alla fine e conquistato questi due punti che sono comunque importanti: per il resto ci sarà tanto da lavorare, sugli errori ma anche sulle palle vaganti nel nostro campo, su cui a volte ci facciamo prendere dalla tensione. La squadra è giovane è bisogna accettare tutto questo, oggi è stata un po’ dura e non è stata una bella partita se non per il punteggio: ci prendiamo questi due punti e andiamo avanti”.".
Marta Bechis (Roma Volley Club): "È stata una partita intensa e nervosa da entrambe le parti. Ci sono stati tanti errori e questo non ha permesso una fluidità di gioco. Il finale non ci ha sorriso forse anche per qualche piccolo errore arbitrale che ci ha un po' penalizzato, senza voler fare polemiche. Insomma, tutto conta, soprattutto quando ci sono dei punteggi delicati come nel tie-break. E quindi non sorridiamo questa sera, ma siamo consapevoli di quello che stiamo facendo e come stiamo crescendo e quindi questo per noi è positivo. Prendiamo sicuramente tutto il buono e anche quello meno buono, pronte per tornare in palestra già da domani per lavorare in preparazione dell'importante sfida che ci aspetta sabato. Siamo cariche, abbiamo voglia comunque di farci sentire di far sentire la nostra voce.".

IL BISONTE FIRENZE - ROMA VOLLEY CLUB 3-2 (25-22 25-27 25-23 22-25 15-12)
IL BISONTE FIRENZE: Battistoni 1, Ishikawa 21, Graziani 15, Lazic 10, Alsmeier 26, Stivrins 7, Leonardi (L), Mazzaro 4, Kraiduba 2, Agrifoglio, Ribechi. Non entrate: Acciarri. All. Parisi.
ROMA VOLLEY CLUB: Rivero 17, Rucli 8, Bici 16, Plak 21, Silva Correa 6, Bechis 3, Ferrara (L), Schwan 1, Valoppi, Ciarrocchi. Non entrate: Talamonti (L), Muzi, Melli, Madan Rosales. All. Cuccarini.
ARBITRI: Papadopol, Piana. NOTE - Spettatori: 693, Durata set: 32', 35', 30', 30', 19'; Tot: 146'. MVP: Ishikawa.

Top scorers: Alsmeier L. (26) Ishikawa M. (21) Plak C. (21) 
Top servers: Rucli M. (2) Rivero J. (2) Bechis M. (2) 
Top blockers: Graziani E. (3) Stivrins L. (3) Rucli M. (2) 

Wash4green Pinerolo - Uyba Volley Busto Arsizio
La Wash4Green Pinerolo conquista un’altra vittoria dopo il successo di domenica con Vallefoglia. Nel primo turno infrasettimanale della stagione Bussoli e compagne fanno bottino pieno anche contro la Uyba Volley Busto Arsizio in un Pala Bus Company quasi sold out. Le pinelle festeggiano in quattro set, contenendo una Uyba mai arrendevole e sempre pericolosa. Dopo aver perso di misura il primo parziale, Marchiaro si gioca la carte vincente schierando Nemeth al posto di Storck ed è proprio l’opposta ungherese a vincere il premio Mvp con 17 punti a referto (di cui 4 ace). Cambi manda in doppia cifra tutte le sue attaccanti: Ungureanu 14, Akrari 12, Sorokaite 11 e Polder con 10 punti. Tra le farfalle Bracchi è la top scorer della gara con 21 punti ma pesano i 14 errori al servizi (contro i 6 di Pinerolo) e i 12 in attacco (8 per le avversarie). A muro le piemontesi fanno meglio (8), solo 4 per Busto.  
MVP: Anett Nemeth (Wash4Green Pinerolo)
SPETTATORI: 1320 
DICHIARAZIONI:
Anett Nemeth (Wash4green Pinerolo): "“Si, è molto importante per noi vincere questa sera, noi volevamo continuare sull’onda del successo con Vallefoglia e vincere anche stasera e così abbiamo fatto. Penso che noi siamo un team, lavoriamo come squadra e siamo molto unite. Ognuna può entrare in campo e fare la differenza. È ancora presto per dire dove può arrivare Pinerolo ma noi faremo il massimo per vincere più partite possibili e non mollare mai”.".
Federica Carletti (Uyba Volley Busto Arsizio): ""Siamo partite molto bene, abbiamo difeso tantissimo e ricevuto bene. Loro rispetto poi ai restanti set erano un po’ sottotono. Ci è mancato davvero poco, non è stata una brutta partita. Ci manca quel qualcosina che dobbiamo cercare in allenamento. Adesso testa alla prossima, abbiamo un calendario più fattibile e dobbiamo rimanere concentrate. Ci manca davvero poco per portare a casa punti e partite”.".

WASH4GREEN PINEROLO - UYBA VOLLEY BUSTO ARSIZIO 3-1 (23-25 25-17 25-21 25-19)
WASH4GREEN PINEROLO: Polder 10, Cambi 6, Sorokaite 11, Akrari 12, Storck 1, Ungureanu 14, Moro (L), Ne'meth 17, Cosi, Bussoli. Non entrate: Di Mario (L), Camera, Rostagno. All. Marchiaro.
UYBA VOLLEY BUSTO ARSIZIO: Boldini 2, Bracchi 21, Sartori 6, Carletti 12, Piva 11, Lualdi 9, Zannoni (L), Giuliani 3, Frosini 2, Wang, Valkova. Non entrate: Sobolska, Rojas Martinez (L), Ceasar. All. Velasco.
ARBITRI: Canessa, Curto. NOTE - Spettatori: 1320, Durata set: 26', 25', 29', 27'; Tot: 107'. MVP: Ne'meth.

Top scorers: Bracchi M. (21) Ne'meth A. (17) Ungureanu A. (14) 
Top servers: Ne'meth A. (4) Sartori B. (2) Boldini J. (1) 
Top blockers: Akrari Y. (3) Polder T. (3) Lualdi G. (2) 
Classifica
Igor Gorgonzola Novara 15, Prosecco Doc Imoco Conegliano 12, Allianz Vero Volley Milano 11, Savino Del Bene Scandicci 10, Wash4green Pinerolo 9, Il Bisonte Firenze 9, Honda Olivero S.Bernardo Cuneo 7, Megabox Ond. Savio Vallefoglia 7, Reale Mutua Fenera Chieri '76 6, Roma Volley Club 5, Trasportipesanti Casalmaggiore 4, Volley Bergamo 1991 3, Uyba Volley Busto Arsizio 1, Itas Trentino 0.

Prossimo Turno
6ª giornata di andata - Regular Season A1

Sabato 4 novembre 2023, ore 17.00
Itas Trentino - Savino Del Bene Scandicci

Sabato 4 novembre 2023, ore 20.30
Reale Mutua Fenera Chieri '76 - Wash4green Pinerolo
Roma Volley Club - Volley Bergamo 1991

Domenica 5 novembre 2023, ore 16.00
Allianz Vero Volley Milano - Prosecco Doc Imoco Conegliano

Domenica 5 novembre 2023, ore 17.00
Il Bisonte Firenze - Trasportipesanti Casalmaggiore
Uyba Volley Busto Arsizio - Megabox Ond. Savio Vallefoglia

Domenica 5 novembre 2023, ore 20.00
Honda Olivero S.Bernardo Cuneo - Igor Gorgonzola Novara
Sigla.com - Internet Partner