I verdetti dell'8a giornata di serie A1 femminile

20/11/2022

Cambiano le giocatrici, ma non cambia per ora la musica: Conegliano è ancora la squadra da battere e lo dimostra in un Palaverde sold-out contro le vice campionesse di Milano, superate 3-1 grazie ad una super Haak. Nell'altro big match di giornata, successo esterno per Scandicci, che ribalta Chieri e vola al secondo posto in compagnia di Novara, che nonostante le assenza batte in tre set Firenze. Prosegue il suo momento d'oro Cuneo, che rimonta dallo 0-2 Perugia e si porta a casa i due punti, mentre interrompe il periodo negativo Busto Arsizio, che non lascia scampo a Pinerolo. A Bergamo, le padrone di casa vincono 3-1 contro Vallefoglia

Vittoria in tre set per la Igor Gorgonzola Novara contro Il Bisonte Firenze, in un match pesantemente influenzato dalle numerose assenze: fuori DanesiChirichella e Adams tra le azzurre, indisponibile Van Gestel tra le toscane. Il primo set viene subito indirizzato da un avvio “sprint” delle azzurre (13-3 grazie ai turni in battuta di Bosetti Karakurt, 2 ace a testa), che si fanno preferire nei momenti cruciali grazie ad una maggior lucidità in attacco. Più equilibrati gli altri due parziali, con un testa a testa costante e rotto dal turno in battuta di Karakurt (secondo set), e dagli errori ospiti (terzo set). Top scorer del match proprio l'opposta turca con 19 punti, premio di MVP per la centrale novarese Sara Bonifacio, in coppia con l'esordiente Varela Gomez. Solo Nwakalor (14) in doppia cifra per le bisontine. Queste le parole di Bonifacio a fine partita: “Siamo molto contente per il successo, non è stata una partita facile anche perché siamo alle prese con un periodo complicato, segnato da qualche infortunio e dalle conseguenti assenze. Di bello c’è il modo in cui la squadra ha affrontato la partita: siamo rimaste concentrate su noi stesse, sul nostro gioco e sulla voglia di portare a casa un risultato positivo, che è arrivato dopo una bella battagli con Firenze”. Dall'altro lato, capitan Cambi“Usciamo dal campo con il rammarico per qualche errore di troppo ma anche con la consapevolezza di poter tenere il campo anche contro le squadre più forti. Dopo l’avvio in cui siamo andate in difficoltà, abbiamo alzato il livello di gioco e di attenzione e abbiamo disputato una buona partita, rimanendo sempre in gioco e per poco non siamo riuscite ad allungarla oltre i tre set”.
 

Torna al successo la e-work Busto Arsizio che batte 3-0 la Wash4Green Pinerolo ed esce dalle retrovie della classifica, portandosi a quota 6. Per la prima volta al completo, la squadra di Marco Musso ha faticato solo nel primo set, vinto ai vantaggi, ma poi ha saputo giocare in maniera più convinta, imponendo il proprio ritmo sulle piemontesi e conquistando meritatamente il successo. Le pinelle, prive di Zago, hanno giocato una buona gara, alimentata dagli spunti di Akrari (12 a referto), Ungureanu Gray (9 a testa), ma non è bastato. Per le farfalle, una brillante Lloyd ha fatto divertire il pubblico dell'e-work Arena e ha permesso a Rosamaria e Omoruyi di realizzare 31 punti in coppia, ammirevole la prestazione di una straordinara Zannoni, MVP dell'incontro al ritorno in campo dopo l'infortunio. In generale, ottima prova a muro da parte di entrambe le squadre, con le farfalle che chiudono a 15 (4 a testa per LloydRosamaria Olivotto), e Pinerolo che si ferma a 12 (5 Gray, 4 Akrari). Felice Zannoni: "Un avvio un po' incerto da parte nostra, venivamo da un periodo complicato e si è visto nel primo set. Poi abbiamo continuato a crederci e a giocare da squadra, meritandoci la vittoria. Ci tenevo tantissimo ad essere in campo e a dare il mio contributo, ho sofferto tanto a stare fuori. Il nostro campionato inizia oggi? Forse, ma non dobbiamo dimenticarci neanche delle cose buone fatte prima, continuiamo a lavorare per migliorarci". Queste le considerazioni di Gray"Credo sia stata una buona partita da parte nostra, non solo nel primo set che ci è scappato per un soffio, ma anche per buona parte del secondo. Siamo un po' decimate dalle assenze, lavoriamo tanto e non sembra bastare mai, ma non molliamo e siamo sicure che i risultati arriveranno".

Partita dai due volti in un PalaFenera tutto esaurito per la Reale Mutua Fenera Chieri '76: un primo set e mezzo pressoché perfetti, poi una seconda parte con una costante supremazia da parte della Savino Del Bene Scandicci che legittima infine la sua piena vittoria. Finisce 1-3 per le toscane, che infliggono il primo stop stagionale interno alle biancoblù. Un risultato che matura al termine di quasi due ore, in gran parte lottate punto a punto. L’incontro svolta quando nel corso del secondo set, Barbolini inserisce SorokaiteWashington e Mingardi: da lì in avanti Chieri non riesce più a trovare con continuità né il ritmo né la precisione né la solidità nel muro-difesa mostrati in precedenza. La miglior realizzatrice è Grobelna con 21 punti. Chiudono in doppia cifra fra le padrone di casa anche Cazaute (17), Villani (13) e Butler (13). Top scorer di Scandicci è Zhu, autrice di 17 punti e premiata per la prima volta come MVP del match, in doppia cifra pure Mingardi (13). Un risultato che rilancia le toscane al secondo posto e che dà fiducia per averlo ottenuto contro una delle squadre più in forma del campionato. Le parole di Rachele Morello: "Sono contenta dell’approccio che abbiamo avuto, è stato molto positivo e ci siamo imposte bene. Dispiace per esserci fatte un po’ mangiare il vantaggio nel secondo set. Sicuramente Scandicci ha una rosa di giocatrici molto importanti e molti cambi validi, questa è stata una loro arma vincente. Potevamo fermarle un po’ meglio dal punto di vista del muro-difesa, e ci hanno anche messi in difficoltà con la battuta. Sicuramente è una partita da cui possiamo trarre molti spunti per migliorare alcune lacune che si sono viste". Contento coach Massimo Barbolini: "Dobbiamo essere soddisfatti, soprattutto per come è maturato il risultato. Le ragazze sono state bravissime a girare una partita che si era messa male, a metà del secondo set era difficile recuperare. Appena abbiamo iniziato a servire e difendere meglio ci siamo messi al pari di Chieri. Dopo le ragazze sono state bravissime a giocare punto a punto e a gestire bene gli scambi più delicati. È un risultato che ci porta al secondo posto in classifica e dimostra che sappiamo lottare anche se ancora non giochiamo benissimo. Essere secondi a metà del girone d’andata, dopo aver affrontato Novara, Milano e Chieri, è sicuramente un buon risultato".

La Cuneo Granda S.Bernardo supera al tie-break in rimonta la Bartoccini-Fortinfissi Perugia e prosegue il suo momento d'oro centrando la quarta vittoria consecutiva. Persi i primi due parziali ai vantaggi e sotto 8-11 nel terzo set, le gatte cambiano marcia trascinate da capitan Signorile e da una Szakmáry ancora monumentale (24 punti, 4 muri) e, complice il black out delle avversarie, piazzano la zampata decisiva alla quinta frazione. Decisivi gli ingressi in corsa di Drews, premiata anche con il premio MVP e autrice di tre ace, e di Caruso (quattro muri per lei). Non bastano a Perugia i 16 punti di un'ottima Polder e i 22 di Samedy; le magliette nere escono dal palazzetto dello sport di Cuneo con il primo punto esterno stagionale e tanto rammarico. Contenta capitan Signorile"Siamo state bravissime a uscire insieme da una situazione molto difficile. Dovremo senza dubbio lavorare sull'approccio alle gare, ma intanto abbiamo portato a casa un'altra vittoria grazie a una grande prova di squadra. Nel terzo set ci siamo unite e ci siamo dette che avremmo meritato la vittoria per come ci stiamo allenando". Rammarico per Anastasia Guerra"Nel terzo set c'è stato un blackout; dobbiamo lavorare molto sulla tenuta mentale. Eravamo partite molto bene, poi Cuneo è senza dubbio cresciuta ma molto della sconfitta è demerito nostro. Dobbiamo imparare a essere più ciniche".

La Volley Bergamo 1991 non si ferma: dopo Busto Arsizio e Perugia, anche la Megabox Ond. Savio Vallefoglia si deve arrendere alle rossoblù, che fanno valere la legge del Pala Intred e incassano una vittoria da tre punti in quattro set. Un successo in rimonta per le ragazze di coach Micoli, vista la partenza sprint delle tigri che si portano sullo 0-1 grazie a Piani Kosheleva, con la russa che chiuderà la partita con 20 punti. Al ritorno in campo, spinte dal pubblico, le orobiche cominciano a mettere a terra palloni, con l'MVP Gennari che amministra bene il gioco tra le due attaccanti più in forma di giornata, vista l'uscita al secondo set di LorraynaFrosini chiude con 14 punti, Lanier con 15. Pareggiati i conti, la sfida rimane accesa, ma alla fine Vallefoglia non riesce ad essere incisiva nei momenti cruciali dell'incontro e lascia i tre punti alle padrone di casa. Queste le parole dell'MVP Gennari“Siamo partite rigide, ci abbiamo messo un po’ a scioglierci però eravamo determinate a prenderci i tre punti perché per noi sono importanti: Vallefoglia ci seguiva a breve distanza in classifica e se vogliamo puntare in alto dobbiamo vincere contro queste squadre”. Imma Sirressi, per Vallefoglia, afferma: “La nostra più grande difficoltà, in questo momento, è cercare di mantenere la concentrazione e non perdere la fiducia quando le avversarie ci ‘aggrediscono’. Fatichiamo a mantenere il vantaggio”.

Il messaggio al campionato è arrivato forte e chiaro: c'è ancora una sola squadra da battere se si vogliono avanzare candidature per il titolo di Campione d'Italia. La Prosecco Doc Imoco Conegliano, in un Palaverde tutto esaurito con 5344 spettatori, supera in quattro set la Vero Volley Milano nella riproposizione della Finale Scudetto dello scorso anno e rimane imbattuta in campionato con nove vittorie in nove partite. Trascinate dal calore del pubblico, le pantere innestano subito la sesta e azzannano il primo set, con percentuali mostruose di Plummer (7 punti con l'85%) e di Haak (9 punti con il 72%). Il secondo set è molto più combattuto ed equilibrato, Milano sistema la ricezione e in attacco si fa finalmente sentire fin dall'inizio ma Conegliano, anche grazie ad un Haak dominante da 10 punti nella frazione, si porta sul 2-0. Nel terzo set, la prevedibile reazione della Vero Volley permette di accorciare sul 2-1, ma nella quarta frazione Conegliano piazza subito un break iniziale e controlla il match fino alla fine grazie anche ad una De Gennaro sugli scudi. Ennesimo premio MVP per Isabelle Haak, che nella partita più importante di questo inizio di stagione fa registrare 28 punti con il 52% e 3 muri, bene anche Plummer con 15. Non bastano Thompson (15) e l'ex Folie (11) alle ragazze di coach Gaspari, che si fanno preferire a muro (10-4) ma che deludono in attacco (solo 13% di efficienza). Una vittoria che conferma e fortifica il primato di Conegliano, ora, nonostante la partita in più, a +8 sulle inseguitrici. Il commento di capitan Wolosz: "Abbiamo giocato molto bene specie nei primi due set dove Milano ha sofferto molto, poi loro sono venute fuori e si è visto di che pasta sono fatte, mettendoci in difficoltà nel terzo set e all'inizio del quarto, noi però siamo state brave a non mollare e a restare concentrate vincendo la partita anche se secondo me possiamo fare molto meglio, ad esempio a muro dove oggi non siamo state ordinate. Abbiamo vinto nove gare su nove, ma non conta niente, siamo solo all'inizio e le squadre devono ancora trovare i loro equilibri, bisogna continuare a lavorare e migliorare di settimana in settimana". L'ex Miriam Sylla, accolta con un momento di tributo e una standing ovation insieme a Folie a inizio partita: "Il nostro approccio non è stato dei migliori, non è facile giocare qui e lo so bene, ma per vincere qui al Palaverde bisogna fare certamente di più. Ci siamo un po' riprese nel corso della gara, ma non è bastato. Dobbiamo lavorare ancora e crescere per alzare il nostro livello. L'accoglienza al Palaverde? Fantastico e commovente, qui ho passato anni indimenticabili ed è stata un 'emozione fortissima entrare qui al Palaverde e ricevere l'applauso del pubblico".


SERIE A1
8° GIORNATA
Sabato 19 novembre 2022
TrasportiPesanti Casalmaggiore – Cbf Balducci Hr Macerata 3-1 (25-16, 25-22, 19-25, 27-25)
Domenica 20 novembre 2022
Igor Gorgonzola Novara-Il Bisonte Firenze 3-0 (25-19, 25-23, 25-22)
E-Work Busto Arsizio-Wash4green Pinerolo 3-0 (31-29, 25-21, 25-13)
Reale Mutua Fenera Chieri-Savino Del Bene Scandicci 1-3 (25-21, 20-25, 21-25, 23-25)
Cuneo Granda S.Bernardo-Bartoccini-Fortinfissi Perugia 3-2 (24-26, 24-26, 25-19, 25-20, 15-11)
Volley Bergamo 1991-Megabox Ond. Savio Vallefoglia 3-1 (20-25, 25-22, 25-21, 25-21)
Prosecco Doc Imoco Conegliano-Vero Volley Milano 3-1 (25-14, 25-23, 20-25, 25-16)

I TABELLINI
IGOR GORGONZOLA NOVARA - IL BISONTE FIRENZE 3-0 (25-19 25-23 25-22)
IGOR GORGONZOLA NOVARA: Varela Gomez 2, Poulter 2, Bosetti 8, Bonifacio 7, Karakurt 19, Carcaces 14, Fersino (L), Giovannini 2, Bresciani, Ituma. Non entrate: Danesi (L), Brezza, Battistoni, Bosso. All. Lavarini.
IL BISONTE FIRENZE: Sylves 7, Cambi 2, Knollema 1, Alhassan 6, Nwakalor 12, Herbots 8, Panetoni (L), Kosareva 5, Adelusi 1, Lotti, Guiducci. Non entrate: Lapini (L), Graziani, Van Gestel. All. Bellano.
ARBITRI: Santoro, Venturi. NOTE - Spettatori: 2200, Durata set: 24', 30', 30'; Tot: 84'. MVP: Bonifacio.

Top scorers: Karakurt E. (19) Carcaces K. (14) Nwakalor S. (12)
Top servers: Karakurt E. (5) Bosetti C. (2)
Top blockers: Nwakalor S. (4) Sylves A. (2) Alhassan R. (2)

E-WORK BUSTO ARSIZIO - WASH4GREEN PINEROLO 3-0 (31-29 25-21 25-13)
E-WORK BUSTO ARSIZIO: Omoruyi 14, Olivotto 9, Montibeller 17, Degradi 5, Zakchaiou 8, Lloyd 7, Zannoni (L), Stigrot 7, Monza. Non entrate: Colombo, Battista, Lualdi, Bressan (L). All. Musso.
WASH4GREEN PINEROLO: Grajber 4, Akrari 12, Prandi 2, Ungureanu 9, Gray 9, Carletti 7, Moro (L), Bussoli 2. Non entrate: Zago, Renieri, Bortoli, Gueli (L). All. Marchiaro.
ARBITRI: Grassia, Puecher. NOTE - Spettatori: 1635, Durata set: 37', 26', 20'; Tot: 83'. MVP: Zannoni.

Top scorers: Montibeller R. (17) Omoruyi L. (14) Akrari Y. (12)
Top servers: Lloyd C. (2) Ungureanu A. (1) Carletti F. (1)
Top blockers: Gray A. (5) Akrari Y. (4) Olivotto R. (4)

REALE MUTUA FENERA CHIERI - SAVINO DEL BENE SCANDICCI 1-3 (25-21 20-25 21-25 23-25)
REALE MUTUA FENERA CHIERI: Cazaute 15, Butler 10, Grobelna 20, Villani 15, Weitzel 2, Bosio 2, Kone (L), Mazzaro 3, Rozanski 3, Spirito, Storck, Morello, Nervini. Non entrate: Fini. All. Bregoli.
SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Pietrini 2, Alberti 1, Antropova 6, Ting 17, Belien 7, Di Iulio 1, Angeloni (L), Mingardi 12, Sorokaite 10, Washington 8, Castillo, Merlo, Malinov. Non entrate: Shcherban. All. Barbolini.
ARBITRI: Simbari, Rossi. NOTE - Spettatori: 1508, Durata set: 25', 28', 28', 29'; Tot: 110'. MVP: Ting.

Top scorers: Grobelna K. (20) Ting Z. (17) Cazaute H. (15)
Top servers: Sorokaite I. (2) Mingardi C. (1) Butler B. (1)
Top blockers: Washington H. (4) Sorokaite I. (2) Butler B. (2)

CUNEO GRANDA S.BERNARDO - BARTOCCINI-FORTINFISSI PERUGIA 3-2 (24-26 24-26 25-19 25-20 15-11)
CUNEO GRANDA S.BERNARDO: Cecconello 7, Diop 9, Szakmary 24, Hall 6, Signorile 5, Kuznetsova 18, Caravello (L), Drews 13, Caruso 6, Magazza, Klein Lankhorst, Gay (L). All. Zanini.
BARTOCCINI-FORTINFISSI PERUGIA: Guerra 16, Nwakalor 9, Samedy 22, Lazic 13, Polder 16, Dilfer 5, Armini (L), Provaroni 1, Bartolini 1, Galic, Avenia, Gardini, Rumori (L). All. Bertini.
ARBITRI: Goitre, Nava. NOTE - Spettatori: 1729, Durata set: 29', 32', 29', 29', 18'; Tot: 137'. MVP: Drews.

Top scorers: Szakmary G. (24) Samedy S. (22) Kuznetsova S. (18)
Top servers: Drews D. (3) Signorile N. (2) Cecconello A. (1)
Top blockers: Kuznetsova S. (4) Nwakalor L. (4) Caruso S. (4)

TRASPORTIPESANTI CASALMAGGIORE - CBF BALDUCCI HR MACERATA 3-1 (25-16 25-22 19-25 27-25)
TRASPORTIPESANTI CASALMAGGIORE: Melandri 12, Malual 12, Perinelli 8, Lohuis 16, Carlini 4, Frantti 21, De Bortoli (L), Piva 2, Mangani. Non entrate: Braga, Grassi (L), Sartori, Nikolova Dimitrova, Scola. All. Pistola.
CBF BALDUCCI HR MACERATA: Fiesoli 7, Cosi 11, Malik 21, Abbott 13, Molinaro 6, Ricci 1, Fiori (L), Okenwa 1, Milanova, Quarchioni. Non entrate: Lipska, Poli, Napodano (L). All. Paniconi.
ARBITRI: Brunelli, Cappello. NOTE - Spettatori: 1421, Durata set: 22', 25', 25', 31'; Tot: 103'. MVP: De Bortoli.

Top scorers: Malik P. (21) Frantti A. (21) Lohuis J. (16)
Top servers: Malik P. (4) Abbott S. (1) Cosi F. (1)
Top blockers: Lohuis J. (8) Cosi F. (4) Molinaro B. (2)

VOLLEY BERGAMO 1991 - MEGABOX OND. SAVIO VALLEFOGLIA 3-1 (20-25 25-22 25-21 25-21)
VOLLEY BERGAMO 1991: Lanier 15, Butigan 9, Da Silva 5, Cagnin 1, Stufi 10, Gennari 7, Cecchetto (L), Frosini 14, May 8, Turla', Partenio. Non entrate: Bovo, Cicola (L). All. Micoli.
MEGABOX OND. SAVIO VALLEFOGLIA: Aleksic 10, Hancock 6, Kosheleva 20, Mancini 8, Piani 9, D'odorico 9, Sirressi (L), Lutz 3, Papa 1, Barbero. Non entrate: Berti, Carraro, Martinelli, Ioni (L). All. Mafrici.
ARBITRI: Vagni, Brancati. NOTE - Spettatori: 1045, Durata set: 27', 31', 26', 26'; Tot: 110'. MVP: Gennari.

Top scorers: Kosheleva T. (20) Lanier K. (15) Frosini G. (14)
Top servers: Hancock M. (5) Kosheleva T. (1) Gennari G. (1)
Top blockers: Butigan B. (4) Stufi F. (4) Kosheleva T. (3)

PROSECCO DOC IMOCO CONEGLIANO - VERO VOLLEY MILANO 3-1 (25-14 25-23 20-25 25-16)
PROSECCO DOC IMOCO CONEGLIANO: Lubian 4, Wolosz 1, Plummer 15, Squarcini 3, Haak 28, Robinson 4, De Gennaro (L), De Kruijf 9, Gennari 5, Pericati. Non entrate: Furlan, Carraro, Gray, Bardaro (L). All. Santarelli.
VERO VOLLEY MILANO: Sylla 3, Stevanovic 6, Orro 2, Stysiak 2, Folie 11, Thompson 15, Parrocchiale (L), Davyskiba 9, Begic, Camera, Negretti (L), Candi. Non entrate: Martin, Rettke. All. Gaspari.
ARBITRI: Saltalippi, Piana. NOTE - Spettatori: 5344, Durata set: 24', 31', 32', 32'; Tot: 119'. MVP: Haak.

Top scorers: Haak I. (28) Plummer K. (15) Thompson J. (15)
Top servers: Folie R. (2) Lubian M. (1) Squarcini F. (1)
Top blockers: Haak I. (3) Davyskiba A. (2) Stevanovic J. (2)

LA CLASSIFICA
Prosecco Doc Imoco Conegliano 26 (9 - 0); Igor Gorgonzola Novara 19 (7 - 2); Savino Del Bene Scandicci 19 (6 - 2); Vero Volley Milano 18 (7 - 1); Reale Mutua Fenera Chieri 18 (6 - 2); Volley Bergamo 1991 13 (4 - 4); Trasportipesanti Casalmaggiore 11 (3 - 5); Il Bisonte Firenze 11 (3 - 5); Cuneo Granda S.Bernardo 10 (4 - 4); Megabox Ond. Savio Vallefoglia 8 (3 - 5); Bartoccini-Fortinfissi Perugia 7 (2 - 6); E-Work Busto Arsizio 6 (2 - 6); Cbf Balducci Hr Macerata 3 (1 - 7); Wash4green Pinerolo 2 (0 - 8).

I PROSSIMI APPUNTAMENTI
SERIE A1
11° GIORNATA
Mercoledì 23 novembre ore 20.30

Prosecco Doc Imoco Conegliano - Il Bisonte Firenze

9° GIORNATA
Domenica 27 novembre ore 16.00
Il Bisonte Firenze - Bartoccini-Fortinfissi Perugia
Domenica 27 novembre ore 17.00
Megabox Ond. Savio Vallefoglia - Trasportipesanti Casalmaggiore
Wash4green Pinerolo - Cuneo Granda S.Bernardo
Domenica 27 novembre ore 18.00
Vero Volley Milano - Reale Mutua Fenera Chieri
Domenica 27 novembre ore 20.00 diretta Sky Sport Arena
Cbf Balducci Hr Macerata - Volley Bergamo 1991
Domenica 27 novembre ore 20.30
Savino Del Bene Scandicci - E-Work Busto Arsizio

SUPERCOPPA ITALIANA VIVO
Sabato 26 novembre ore 20.30 diretta Rai Sport + HD
Prosecco Doc Imoco Conegliano - Igor Gorgonzola Novara
Sigla.com - Internet Partner