I verdetti della 2a giornata di SuperLega maschile

09/10/2022

Risultati 2a Giornata Andata SuperLega Credem Banca: 
Domenica 9 ottobre 2022
Top Volley Cisterna – Gioiella Prisma Taranto 3-0 (25-20, 25-16, 28-26)
Emma Villas Aubay Siena – Sir Safety Susa Perugia 1-3 (19-25, 25-20, 21-25, 19-25)
Valsa Group Modena – Gas Sales Bluenergy Piacenza 3-1 (25-21, 15-25, 25-22, 25-23)
Cucine Lube Civitanova – Pallavolo Padova 2-3 (23-25, 25-20, 20-25, 25-16, 12-15)
Sabato 8 ottobre 2022
Vero Volley Monza – Allianz Milano 2-3 (25-23, 25-23, 20-25, 23-25, 11-15)
WithU Verona – Itas Trentino 3-2 (23-25, 27-25, 25-20, 28-30, 17-15)

Top Volley Cisterna – Gioiella Prisma Taranto 3-0 (25-20, 25-16, 28-26)
 Top Volley Cisterna: Baranowicz 0, Kaliberda 1, Rossi 7, Dirlic 24, Sedlacek 9, Zingel 5, Staforini (L), Gutierrez 2, Bayram 12, Catania (L). N.E. Mattei, Zanni. All. Soli.
Gioiella Prisma Taranto: Falaschi 0, Loeppky 13, Gargiulo 3, Stefani 19, Antonov 7, Alletti 3, Pierri (L), Lucconi 0, Cottarelli 0, Rizzo (L), Larizza 1, Ekstrand 0. N.E. Andreopoulos. All. Di Pinto.
ARBITRI: Cappello, Saltalippi. NOTE – durata set: 27′, 26′, 36′; tot: 89′. Spettatori: 821. MVP: Dirlic.

La Top Volle Cisterna si ripete e vince anche al debutto tra le mura amiche nella seconda giornata di andata. Al Palasport laziale i padroni di casa superano con il massimo scarto la Gioiella Prisma Taranto e si portano a 6 lunghezze lasciando i pugliesi ancora a quota zero.

Per i locali coach Soli conferma il sestetto corsaro a Milano. La Top Volley si prende il primo set di prepotenza con Dirlic che concretizza una palla vacante (25-20). Grande equilibrio anche in avvio di secondo set (8-8), poi il team pontino mette la freccia con il solito Dirlic per il massimo vantaggio (20-14). Sua anche la chiusura del secondo set (25-16). Terzo set parziale subito tinto di biancoblù. i ragazzi di coach Soli mettono in chiaro le loro intenzioni (6-2). Dopo il time out chiamato da Di Pinto, i pugliesi cambiano marcia e si rifanno sotto con Stefani (6-5). Capitan Baranowicz in ginocchio serve veloce Zingel (14-12). Taranto va per la prima volta in vantaggio grazie all’ace di Stefani (14-15). Taranto mantiene il vantaggio e Cisterna è costretta a rincorrere. Dentro Gutierrez, il cubano mette a terra la palla del pareggio (21-21). Magia di Bayram, muro fuori (24-23). Si va ai vantaggi. Chiude l’incontro il protagonista Dirlic con un muro su Stefani (28-26).

MVP: Petar Dirlic (Top Volley Cisterna)
SPETTATORI: 821

Michele Baranowicz (Top Volley Cisterna): “Abbiamo tenuto un buon ritmo, anche se nel terzo set abbiamo perso un po’ di concentrazione. Poi c’è stata la reazione giusta e ci siamo presi tre punti d’oro. Abbiamo lavorato bene in settimana preparando la gara senza tralasciare nulla. Dobbiamo rimanere con i piedi per terra, non abbiamo fatto ancora niente. Domenica prossima c’è Padova, una squadra tosta che ha saputo vincere contro Modena, dobbiamo rimanere concentrati e lavorare bene”.

Aimone Alletti (Gioilella Prisma Taranto): “Siamo venuti a Cisterna sapendo che ci trovavamo ad affrontare una partita difficile contro una squadra molto in forma. Regalare i primi due set ha complicato il tutto, il rammarico non è per il terzo parziale perso, ma proprio per i primi due che non abbiamo giocato”.

Emma Villas Aubay Siena – Sir Safety Susa Perugia 1-3 (19-25, 25-20, 21-25, 19-25)
Emma Villas Aubay Siena: Finoli 1, Van Garderen 10, Biglino 1, Pinali 12, Petric 15, Mazzone 14, Pereyra 1, Bonami (L), Raffaelli 0, Pinelli 0. N.E. Ricci, Ngapeth, Pochini, Fontani. All. Montagnani.
Sir Safety Susa Perugia: Giannelli 6, Plotnytskyi 20, Resende Gualberto 8, Herrera Jaime 7, Leon Venero 21, Solé 4, Ropret 0, Piccinelli (L), Rychlicki 8, Semeniuk 1, Russo 4. N.E. Colaci, Cardenas Morales, Mengozzi. All. Anastasi.
ARBITRI: Luciani, Mattei. NOTE – durata set: 27′, 31′, 30′, 31′; tot: 119′. Spettatori: 2.117. MVP: Plotnytskyi.

Nel secondo turno d’andata di SuperLega Credem Banca va in scena un’altra buona prova per l’Emma Villas Aubay Siena, che però esce sconfitta al PalaEstra nella sfida contro la corazzata Sir Safety Susa Perugia: 1-3 il risultato finale. Leon, Plotnytskyi e i vari Herrera e Rychlicki mostrano la loro classe al PalaEstra, ma Siena combatte e con una buona prestazione obbliga gli umbri a faticare non poco per conquistare i tre punti. Partenza sprint di Pinali, mentre è Mazzone a guidare i suoi alla conquista del secondo set con 6 punti personali nel parziale. Molto bene Perugia al servizio, con 10 ace. Non è stato della partita Fabio Ricci, ancora indisponibile. Alla terza giornata Siena sarà impegnata in trasferta contro Milano.

MVP: Oleh Plotnytskyi (Sir Safety Susa Perugia)
SPETTATORI: 2.117

Nemanja Petric (Emma Villas Aubay Siena): “Abbiamo visto un bello spettacolo, c’è stata una grande atmosfera. Abbiamo sofferto un po’ in ricezione, sappiamo che Perugia ha delle qualità eccellenti al servizio. Per me nel sistema muro-difesa ci siamo comportati piuttosto bene, abbiamo fatto dei progressi rispetto alla gara d’esordio contro Trento. Io ho tanta fiducia, ritengo che con questo gruppo potremo toglierci delle belle soddisfazioni”.

Flavio Gualberto (Sir Safety Susa Perugia): “Ero emozionato all’inizio per la mia prima partita con la maglia della Sir. Abbiamo vinto una gara importantissima per noi, la seconda in SuperLega. Stiamo crescendo, possiamo e dobbiamo farlo ancora. Abbiamo bisogno di un po’ di tempo per trovare l’intesa tra di noi”.

Giocate ieri:
Vero Volley Monza – Allianz Milano 2-3 (25-23, 25-23, 20-25, 23-25, 11-15)
Vero Volley Monza: Visic 3, Davyskiba 20, Beretta 10, Grozer 28, Maar 14, Galassi 5, Pirazzoli (L), Szwarc 0, Di Martino 0, Federici (L), Marttila 0. N.E. Pisoni, Mariani, Magliano. All. Eccheli.
Allianz Milano: Porro 0, Ebadipour 14, Loser 5, Patry 15, Ishikawa 15, Piano 8, Pesaresi (L), Lawrence 0, Vitelli 2, Bonacchi 0, Mergarejo Hernandez 18. N.E. Colombo. All. Piazza.
ARBITRI: Zanussi, Giardini. NOTE – durata set: 30′, 34′, 34′, 30′, 19′; tot: 147′. Spettatori: 2.200. MVP: Mergarejo Hernandez.

WithU Verona – Itas Trentino 3-2 (23-25, 27-25, 25-20, 28-30, 17-15)
WithU Verona: Vieira De Oliveira 1, Keita 8, Mosca 4, Sapozhkov 39, Mozic 28, Cortesia 8, Bonisoli (L), Gaggini (L), Perrin 2, Spirito 0, Grozdanov 0, Zanotti 0. N.E. Magalini, Jensen. All. Stoytchev.
Itas Trentino: Sbertoli 1, Michieletto 18, Podrascanin 9, Lavia 20, Kaziyski 28, Lisinac 11, Pace (L), Nelli 1, D’Heer 0, Laurenzano (L), Dzavoronok 0. N.E. Berger, Cavuto, Depalma. All. Lorenzetti.
ARBITRI: Simbari, Florian. NOTE – durata set: 31′, 34′, 28′, 42′, 22′; tot: 157′. Spettatori: 3.145. MVP: Sapozhkov

Valsa Group Modena – Gas Sales Bluenergy Piacenza 3-1 (25-21, 15-25, 25-22, 25-23) 
Valsa Group Modena: Mossa De Rezende 4, Pope 1, Gollini (L), Sanguinetti, Stankovic 6, Ngapeth 16, Sala, Krick 8, Lagumdzija 21, Rossini (L), Rinaldi 11. N.E. Bossi, Salsi, Malavasi. All. Giani.
Gas Sales Bluenergy Piacenza: Basic 3, Recine 5, Gironi, Brizard 5, Leal 15, Scanferla (L), Simon 10, Romanò 20, Caneschi 7, De Weijer. N.E. Santos De Souza, Hoffer. All. Bernardi.
ARBITRI: Cesare, Caretti. NOTE – durata set: 25′, 22′, 28′, 30′; tot: 105′.

La Valsa Group Modena vince la sfida contro la Gas Sales Bluenergy Piacenza con una prova di squadra maiuscola. Il pregara è emozionante con la società e la curva di Modena Volley che hanno tributato un lunghissimo applauso alla memoria di Alfredo Barbieri, tifoso gialloblù storico scomparso nelle scorse ore e Bruno Mossa De Rezende che ha consegnato alla famiglia di “Alfred” la maglia con la dedica di tutta la squadra.

Modena parte col sestetto formato da Bruno-Lagumdzija in diagonale principale, Ngapeth-Rinaldi in posto 4, Stankovic-Krick al centro e Gollini libero. Piacenza risponde con Brizard-Romanò regista e opposto, Leal-Recine schiacciatori, Simon-Caneschi centrali e Scanferla libero. Avvio equilibrato con Modena che cerca di tenersi davanti con un ottimo Rinaldi, 11-9. A metà set arriva il doppio ace di Lagumdzija, 17-12. Piacenza prova ad accorciare infilando qualche break, ma i gialloblù chiudono il parziale sul 25-21. Nel secondo set Piacenza parte meglio, 0-5, poi Modena riparte trascinata da Lagumdzija, 7-13. Nel finale di set gli ospiti non concedono spazi per la rimonta e portano la gara in pareggio col 15-25. Nel terzo set Modena parte avanti ma Piacenza ricuce subito, 7-7. Il parziale prosegue con le squadre appaiate per tutta la parte centrale, 19-19. Nel finale arriva però l’allungo modenese fino al 23-19 che poco dopo si concretizza nel 25-22 definitivo. La squadra di Giani approccia bene anche il quarto ma Piacenza rimane attaccata, 6-6. L’ace di Bruno crea un break di vantaggio, 10-8, ma Piacenza ritrova subito la parità sul 10-10. Nella parte centrale del set è Modena ad allungare, 15-11 col muro di Rinaldi. Modena non molla e amplia ancora il vantaggio, 22-16 col muro di Pope. Piacenza non molla e si riporta sotto, 23-22, ma Modena chiude i conti 25-23 facendo impazzire il PalaPanini.

MVP: Adis Lagumdzija (Valsa Group Modena)
SPETTATORI: 3143

Adis Lagumdzija (Valsa Group Modena): “È incredibile giocare e vincere con la maglia di Modena in questo Palazzo, ci siamo rialzati dopo la sconfitta di Padova e lo abbiamo fatto bene, abbiamo lavorato tanto e i frutti stanno arrivando, continuiamo il nostro percorso”.
Lorenzo Bernardi (Gas Sales Bluenergy Piacenza): “Di lavoro da fare ne abbiamo ancora tanto, la squadra in certi momenti della partita si perde, dobbiamo ritrovare le nostre certezze tecniche”.

Cucine Lube Civitanova – Pallavolo Padova 2-3 (23-25, 25-20, 20-25, 25-16, 12-15) 
Cucine Lube Civitanova: Garcia Fernandez 6, D’Amico (L), Balaso (L), Zaytsev 17, Chinenyeze 13, Nikolov 12, Diamantini, Gottardo, De Cecco, Anzani 5, Bottolo 19, Yant Herrera 1. N.E. Sottile, Ambrose. All. Blengini.
Pallavolo Padova: Gardini, Canella 8, Zoppellari, Saitta 3, Volpato 1, Petkovic 21, Zenger (L), Takahashi 22, Desmet 8, Crosato 7, Asparuhov 8. N.E. Cengia, Guzzo, Lelli. All. Cuttini.
ARBITRI: Zavater, Verrascina. NOTE – durata set: 30′, 28′, 30′, 28′, 18′; tot: 134′.

Il tappeto tricolore dell’Eurosuole Forum di Civitanova Marche (1730 spettatori questa sera) non spaventa la Pallavolo Padova, che dopo l’exploit di domenica scorsa con Modena si guadagna la certificazione di ammazza-grandi di questo avvio di campionato battendo al tie break anche i campioni d’Italia della Cucine Lube (23-25, 25-20, 20-25, 25-16, 12-15), a conclusione di una partita lunghissima e ricca di errori, che alla fine premia la squadra più tenace e sfrontata. Il giapponese Takahashi, autore di 22 punti (54% in attacco, 2 muri) è incoronato MVP della partita. Padova sorprende la Lube già in avvio, con il belga Desmet che sfodera un gran turno al servizio (3 ace) spingendo i suoi sul +5 (8-13), un gap che i veneti terranno fino al 12-17 grazie all’efficacia di Petkovic (5 punti) e Takahashi (5 anche per lui, col 62% di positività) nella fase di cambio palla innescata da Saitta. La reazione dei campioni d’Italia non si fa attendere e arriva anche in questo caso dai nove metri, grazie all’inserimento del giovanissimo Nikolov, che mette in difficoltà la ricezione ospite, consentendo ai suoi di accorciare a -2 (11-13). Poi il pareggio a quota 19, con i marchigiani trascinati da Zaytsev (riproposto nella diagonale di posto 4 con Bottolo) sia al servizio che in fase di contrattacco. Il punto a punto finale premia la tenacia degli uomini di Cuttini, decisivi che dal 23-22 in favore della Lube, arrivato con un muro di Bottolo su Pekotivc, firmano un parziale di 3-0 grazie all’ottimo lavoro in difesa, che viene capitalizzato sul tabellone segnapunti dalle schiacciate di Takahashi (23-25). Il secondo parziale inizia nel segno del grande ex di giornata Mattia Bottolo (7 punti, 83% in attacco, 1 ace e 1 muro vincente), protagonista assoluto in attacco ed a muro nello strappo che vede i padroni di casa balzare sul 12-7, spianandosi la strada verso la parità nella situazione set, che di fatto viene sancita anticipatamente dall’ace di Zaytsev che scrive il momentaneo 18-13. La Cucine Lube chiuderà poi 25-20, con i veneti che giocano con Zoppellari al palleggio per Saitta, e Blengini che prova invece Nikolov nell’inedito ruolo di opposto, visto l’andamento altalenante di Gabi Garcia. Il diciottenne martello bulgaro resta in campo anche nel terzo parziale, in cui comunque è nuovamente Padova a fare per prima la voce grossa, stavolta con i turni in battuta di Asparuhov (0-5) e Petkovic (2-8). Gioca in maniera nettamente più fluida la squadra di Cuttini, al cospetto di una Lube che invece balbetta in tutti in fondamentali. Sul 16-10 Blengini prova allora il convalescente Yant per Bottolo, ma il cambio palla di Padova scatta puntuale come un orologio svizzero, grazie all’ottimo lavoro in ricezione di Zenger e Asparuhov, e alla fantasia in attacco di un Takahashi a tratti inarrestabile (7 punti, 78% sulle schiacciate). Così i veneti chiudono 22-25 con il primo tempo di Crosato. I marchigiani risorgono nel quarto set, dominato salendo di tono sia in attacco (46% di squadra contro il 32% degli ospiti) che al servizio (due ace di fila di Zaytsev che scrivono il momentaneo 22-15), ma anche grazie ai 9 errori punto degli avversari. Il tie break è un monologo dei padovani, bravi a guadagnarsi l’allungo decisivo pungendo con costanza la ricezione di casa. Strappo sul 5-9 con i contrattacchi vincenti dell’inesauribile Takahashi e di Saitta (di seconda), quindi il fallo di seconda linea rilevato a Nikolov, che successivamente spara out il contrattacco del possibile -1. Finisce 12-15.

MVP: Ran Takahashi (Pallavolo Padova)
SPETTATORI: 1730

Alex Nikolov (Cucine Lube Civitanova): “C’è molto da lavorare. Gioco opposto da una settimana e mezzo, quindi devo migliorare i miei colpi. C’è tempo e saliremo tutti di livello. Sono ottimista per la sfida di domenica contro Modena, ci rifaremo”.
Marco Volpato (Pallavolo Padova): “Sono contento di essere tornato dopo un infortunio fastidioso che mi ha tenuto lontano dai campi per un po’ di tempo. Oggi abbiamo fatto un’impresa, in 11 stagioni a Padova non avevo mai battuto la Lube, sono felicissimo. Per costruire la salvezza servono partite come questa, ora ci godiamo la vittoria e poi inizieremo a lavorare per Cisterna”.

Classifica SuperLega Credem Banca
Top Volley Cisterna 6, Sir Safety Susa Perugia 6, WithU Verona 4, Pallavolo Padova 4, Cucine Lube Civitanova 4, Itas Trentino 4, Valsa Group Modena 4, Allianz Milano 2, Gas Sales Bluenergy Piacenza 1, Vero Volley Monza 1, Emma Villas Aubay Siena 0, Gioiella Prisma Taranto 0.

Prossimo turno
3a giornata di Andata Regular Season SuperLega Credem Banca

Sabato 15 Ottobre 2022, ore 20.30
Sir Safety Susa Perugia – WithU Verona

Diretta Volleyballworld.tv

Domenica 16 Ottobre 2022, ore 15.30
Allianz Milano – Emma Villas Aubay Siena

Diretta Volleyballworld.tv

Domenica 16 Ottobre 2022, ore 18.00
Cucine Lube Civitanova – Valsa Group Modena

Diretta RAI Sport e Volleyballworld.tv

Gioiella Prisma Taranto – Vero Volley Monza
Diretta Volleyballworld.tv

Domenica 16 Ottobre 2022, ore 20.30
Gas Sales Bluenergy Piacenza – Itas Trentino

Diretta RAI Sport e Volleyballworld.tv

Top Volley Cisterna – Pallavolo Padova
Diretta Volleyballworld.tv

Sigla.com - Internet Partner