In mille al PalaTrento per la chiusura ufficiale della stagione 2011/12

23/04/2012

In mille al PalaTrento per la chiusura ufficiale della stagione 2011/12
Si è chiusa ufficialmente questa sera, con il saluto ai tifosi ed alla città, la stagione 2011/12 della Trentino Volley. Un anno, il dodicesimo di attività della Società di via Trener, vissuto intensamente durante i sette mesi di gare, che hanno regalato ben tre successi (Mondiale per Club, Coppa Italia e la prima Supercoppa Italiana di sempre) su cinque manifestazioni a cui ha preso parte.
La delusione per l’amaro epilogo del V-Day 2012 non è però riuscita ad intaccare l’entusiasmo e l’apprezzamento dei supporters gialloblù che questa sera si sono quindi presentati in massa al PalaTrento per festeggiare la propria squadra. Sono state infatti oltre mille le persone accorse nell’impianto, che ai Campioni del Mondo ha garantito ben ventun vittorie in ventitré partite complessivamente giocate, per offrire la meritata ovazione ai loro beniamini.
Fra musiche, commenti e doverosi tributi ai quattordici giocatori, ben intervallati da Gabriele Biancardi, la serata è quindi trascorsa in maniera piacevole e senza particolari momenti di stanca. Applausi per tutti coloro che hanno preso il microfono in mano, a partire dal Presidente Mosna per proseguire con il General Manager Giuseppe Cormio, il capitano Matey Kaziyski e lo schiacciatore Osmany Juantorena: da ognuno è arrivato un sentito ringraziamento per il sostegno che il pubblico ha saputo sempre garantire durante le cinquantadue partite stagionali.
“Alcuni atleti purtroppo ci lasceranno - ha detto il presidente Diego Mosna - ma questo fa parte dello sport. Tutte queste persone sono ingranaggi di una macchina più grande, di questa società che esce da una stagione positiva in un momento particolarmente difficile per l'economia mondiale. Una società che stringe i denti e andrà avanti”.
“So che la delusione per la sconfitta contro Macerata nel V-Day di ieri è grande – ha invece spiegato il Sindaco di Trento Dott. Alessandro Andreatta - fuori dal Mediolanum Forum ho visto bambini e ragazzi in lacrime: a tutti vorrei solo dire di non preoccuparsi. Ci ritroveremo di nuovo qui a settembre per stare sempre vicini a questa squadra e questa società”.
Unico assente il tecnico Radostin Stoytchev, già volato stamattina in Bulgaria per iniziare a programmare l’attività della squadra Nazionale del suo paese. Per tutti i giocatori è ora arrivato il momento del “rompete le righe”, che per molti significherà riposo assoluto mentre per altri vorrà dire tornare subito al lavoro con le rispettive nazionali. Per la Trentino Volley, invece, è già l’ora di pensare al futuro senza dimenticarsi il recente passato, fatto di vittorie ma anche e soprattutto dell’affetto del proprio pubblico.
Sigla.com - Internet Partner