Perugia regina della regular season, Siena e Castellana retrocesse. Tempo di finali per le Coppe Europee

17/03/2019

Grazie a tutti! Siete stati davvero in tantissimi a complimentarvi per la nuova versione di dallarivolley.com: più moderna, più semplice da consultare, più adatta agli smartphone. Sono ovviamente molto felice, perché il risultato è frutto del lavoro intenso svolto da un gruppo eccellente, del contributo prezioso di mio fratello Lanfranco e delle idee di mio figlio Edoardo nonchè di tutto lo straordinario team di Siglacom. E' un punto di ripartenza, non certo di arrivo... Però i vostri giudizi ci aiutano a migliorarci e a guardare avanti con ottimismo.
SUPER TRENTO. Battendo Sora per 3-1 con Leon premiato migliore in campo, Perugia ha vinto la Regular Season qualificandosi nel contempo per la prossima Champions League: davvero eccellente finora la stagione dei campioni d'Italia, che hanno già vinto la seconda Coppa Italia e sognano il bis tricolore. Alle spalle degli umbri, primi a quota 66, si trova con 63 punti una pimpante Trento, andata ad espugnare con forza il PalaPanini pieno di gente infliggendo all'Azimut un 3-0 davvero pesante (Kovacevic mvp): adesso Modena, che deve ritrovare in fretta il miglior Christenson per lo sprint finale, è stata raggiunta in quarta posizione da Milano. Terza a quota 62 è Civitanova, andata a vincere in quel di Bari con 19 punti dell'mvp Sokolov: Castellana ha salutato la SuperLega dopo un solo anno (caratterizzato da tante delusioni). Sesta con 43 punti è Verona, passata 3-1 sul campo di Latina con un ottimo Boyer; settima con 39 punti è Monza, implacabile giustiziere sabato di Siena in virtù del 3-1 con il quale ha condannato i toscani alla retrocessione; ottava con 37 punti è Padova. E qui si chiude il tabellone dei play off. Domenica va in archivio la Regular Season con un bel Trento-Monza in programma sabato sera e due sfide molto importanti giocate domenica: Verona-Modena e Milano-Perugia, fondamentali per determinare la griglia della corsa allo scudetto. 
SIENA SALUTA. Le premesse della viglia erano assai differenti, ma il primo anno in SuperLega si è rivelata amara per Siena con la retrocessione in A2. Come sempre accade in questi casi non c'è un unico motivo, ma una serie di concause sulle quali la società toscana deve riflettere in prospettiva futura. Intanto il presidente Giammarco Bisogno ha postato su Facebook questo messaggio: “In noi c’è certamente amarezza per come è andato questo campionato. Sicuramente abbiamo pagato un po’ di inesperienza, ad inizio stagione speravamo di poter conquistare la salvezza e di poter lottare più e meglio di come abbiamo fatto. Faremo un’analisi per poter affrontare in futuro tutto con maggiore attenzione e per gestire meglio determinati momenti. Credo che sia giusto adesso ripartire dalla Serie A2, quello che è avvenuto quest’anno deve servirci da lezione. Ringrazio tutti coloro che ci hanno seguito, che hanno tifato per noi, pubblico, tifosi, sponsor e tutta la città di Siena che ci ha sostenuto e che ci ha dimostrato la sua vicinanza durante tutto il campionato”. Un bel punto ri ripartenza, obiettivo.
CONEGLIANO INSISTE. A due giornate dal termine della Regular Season, in serie A1 femminile le campionesse d'Italia dell'Imoco sono sempre più in vetta alla classifica con 57 punti dopo aver vinto 3-0 anche a Cuneo. Dietro, staccata di ben 7 lunghezze, c'è Novara, capace di battere 3-0 Busto Arsizio (che in settimana ha confermato la Orro in regia). Terza a quota 47 si trova Scandicci, riuscita a domare con estrema facilità Firenze nel derby gigliato. Quarta è Monza, costretta a cedere un set (il primo) a Filottrano; quinta è Busto con 42 punti; sesta invece Casalmaggiore con 40 punti dopo il match in cui l'ha spuntata soffrendo 15-9 al tie break contro il Club Italia, sempre ultima in solitaria. Chi continua a lottare per una salvezza sempre più complicata è Chieri, sconfitta a domicilio 3-0 ad opera di una brillante Brescia, ancora in corsa per i play off scudetto. Nel prossimo week end molto interessanti il derby lombardo Busto-Casalmaggiore e quello piemontese Novara-Cuneo, senza dimenticare il faccia a faccia in fondo al gruppo tra Club Italia e Chieri.
MERCATO IN FERMENTO. Intanto sono già iniziate le manovre che coinvolgono i top teams. Civitanova sta cercando il sostituto di Sokolov, in procinto di andare a Kazan: i nomi più gettonati sono quelli di Abdel Aziz e di Zaytsev, sostituto dell'opposto olandese a Milano nel caso fosse lui i prescelto. Intanto Modena ha chiuso con Matt Anderson, di ritorno sotto la Ghirlandina dopo la parentesi russa: un grande acquisto per il club gialloblù. Dove invece per il momento non torna per sua ammissione pubblica Ngapeth. Il volley-mercato ormai non si ferma proprio più...
FINALI DI CEV. Settimana importante per i club italiani. Trento gioca martedì la finale di andata della Cev Cup maschile ospitando i turchi del Galatasay Istanbul, mentre Busto Arsizio è impegnata in Romania contro l'Alba Blay nel primo atto della finale della Cev Cup femminile. Martedì prossimo le due sfide di ritorno a campi invertiti, con la speranza fondata di poter festeggiare due trionfi per il nostro movimento.
FINALI DI CHALLENGE. Monza ha raggiunto un traguardo storico centrando la finale di Challenge Cup sia con la squadra maschile che con quella femminile. Mercoledì sera il sestetto di Fabio Soli ospita nel match di andata i temibili russi del Belgorod, mentre le ragazze di Falasca affrontano in trasferta le turche dell'Aylin BBSK. Mercoledì della settimana prossima la due partite di ritorno a campi invertiti: anche in questo caso sognare è d'obbligo, pur nella consapevolezza che la formazione russa allenata da Boban Kovacevic è un osso duro assai.
CUS VENEZIA. Giovedì alle 18.00 incontrerò gli studenti della prestigiosa università di Venezia insieme a Davide Mazzanti, ct della nazionale femminile di volley vicecampione del mondo. Con lui si parlerà "Sport 4.0, la gestione del talento": un momento di estremo interesse e attualità. 
TUTTI A SCUOLA. Venerdì dalle 9,00 alle 14.00 presso la sala dell’Annunciata ad Abbiategrasso si svolgerà il Convegno  “Lo sport si racconta…” organizzato dai ragazzi delle classi terze del Liceo Scientifico Bachelet. Sarò con piacere tra i protagonisti del mondo dello sport e della comunicazione presenti e avrò il piacere di vivere tre momenti differenti: moderare il talk show su Alberto Cisolla, Charlie Recalcati e Lucio Fusaro, presentare il libro che ho scritto a quattro mani con Mario Zaninelli su Pino Brumatti e infine parlare di social. Una bellissima giornata a contatto con i giovani che di sicuro saprà arricchire tutti i presenti.
A TEMPO DI SOCIAL. Noi ci vediamo comunque ogni giorno sui social: non solo su Facebook, dove c'è la mia pagina di personaggio pubblico dove potete seguire news e interviste e dove vi invito a mettere il vostro like, ma anche su Twitter e su Instagram. I numeri delle visualizzazioni stanno crescendo a vista d’occhio. Grazie di cuore per la stima e l'amicizia.
Buona pallavolo a tutti!
Sigla.com - Internet Partner