Italia si riscatta con il Belgio agli Europei juniores

01/09/2008

Italia si riscatta con il Belgio agli Europei juniores
ITALIA-BELGIO 3-1 (19-25, 25-20, 26-24, 25-23)
ITALIA:
Bortolozzo 7, Baranowicz 6, Rossi L. 14, Dolfo 19, Della Nave , Vedovotto 19, Marretta, Rossi A. 7, Mor , Rispoli , Marchiani , Zito
BELGIO: van Den Dries 6 , Kruyner 5, De Brabandere 4, van Damme 8, Valkiers, van Hirtum 6, Backaert, van De Voorde 8, Verrhees 12, De Bont, Klinkenberg 19 , De Schrijver 1
ARBITRI: Skudnik (SLO), Baklouti (FRA)
Durata set (22’, 26’, 26’ 27’). Italia: Muri fatti: 12; Battute vincenti: 5; Battute sbagliate: 12 - Belgio: Muri fatti: 12; Battute vincenti: 7; Battute sbagliate: 15.

Brno. È un’Italia tenace e combattiva quella che si aggiudica la seconda vittoria in questo Europeo Juniores. Il Belgio parte forte vincendo il primo set, ma i ragazzi di Schiavon non mollano e mostrano grande carattere proprio nei momenti critici. Bene in ricezione, sempre incisivi in attacco, ma oggi è la difesa che è apparsa decisamente migliorata così come l’atteggiamento mentale. Una vittoria di carattere che potrebbe finalmente aver dato una scossa agli azzurrini, che continuano ad inseguire l;a qualificazione per le semifinali. Belgio condizionato dall’infortunio di van Den Dries.
Primo set: partita combattuta sin dalle prime battute con il Belgio molto aggressivo che tenta di piazzare il break immediatamente, ma gli azzurrini rimangono in scia (11-14). I belgi, però, nella seconda parte della frazione sfruttano qualche incertezza dei nostri che appaiono un po’ appannati e meno lucidi rispetto ad inizio gara, permettendo agli avversari di chiudere sul 25-19.
Secondo set: un’Italia più attenta in ricezione, a muro e più convinta in attacco si porta in vantaggio (9-5) per poi mantenere costantemente il controllo (19-13 e 23-16) fino a chiudere sul 25-20. Sul finale di set infortunio alla caviglia per l’opposto e capitano belga van Den Dries che è costretto a lasciare il campo.
Terzo set: lotta punto a punto fino al 10-10 quando i belgi provano ad allungare (16-11) sfruttando il servizio, ma è proprio nel momento di maggiore difficoltà che gli azzurrini si ritrovano e si riportano sotto (17-18), mostrando grande carattere e riuscendo poi a pareggiare (21-21). Finale da brividi e lotta fino al 24-24, ma alla fine sono i ragazzi di Schiavon a spuntarla 26-24.
Quarto set: azzurrini aggressivi e decisi a non commettere gli errori delle precedenti partite conducono di un punto (8-7) nelle fasi iniziali della quarta frazione. Un’ace non convalidato a Dolfo provoca la reazione di Zito che viene ammonito, ma l’Italia appare convinta a volere chiudere il match (16-14) grazie a un ottimo servizio, il muro e qualche primo tempo degno di nota. Una notevole attenzione in difesa e molti attacchi portati con grande incisività, permettono agli azzurrini di chiudere il set sul 25-23 e di vincere meritatamente la gara. Domani 2 settembre si riposa.

I commenti dei protagonisti:
Gigi Schiavon:
“Abbiamo giocato molti palloni in ribattuta, avevamo preparato proprio in questo senso la gara. Siamo riusciti a prendere le misure agli avversari nei momenti difficili. Direi bene, sono soddisfatto, ad un certo punto potevamo rilassarci, ma non l’abbiamo fatto. Nel terzo set abbiamo rimontato e abbiamo vinto ai vantaggi e questo è un ottimo segnale. Speriamo che questa vittoria ci dia fiducia”.
Pool 1: Italia-Belgio 3-1; Polonia-Germania; Russia-Turchia. Classifica: Russia, Italia e Germania 4, Turchia 2, Polonia e Belgio 0.
Pool 2: Francia-Slovenia 3-0 (25-17, 25-12, 25-20); Repubbblica Ceca-Croazia; Olanda-Bielorussia. Classifica: Francia 6, Olanda 4, Croazia e Rep.Ceca 2, Slovenia e Bielorussia 0.
Sigla.com - Internet Partner