Italia vince ancora e si qualifica per i campionati del mondo 2010

18/07/2009

Italia vince ancora e si qualifica per i campionati del mondo 2010
ITALIA – REPUBBLICA CECA 3-0 (26-24, 25-13, 27-25)
ITALIA: Barazza 5 Secolo 7 Aguero 13 Gioli 9 Lo Bianco 1 Piccinini 13 Libero: Cardullo. Bosetti 1 Ortolani. Non entrate: Pincerato Rinieri Guiggi. All. Massimo Barbolini.
REPUBBLICA CECA: Muhlsteinova 3 Havelkova 11 Plchotova 8 Matuszkova 13 Adlerova 3 Buckova 6 Libero: Tomanova. Havlickova 6 Kallistova Kubinova Vlaskova Jasova All. Tana Krempaska
Arbitri: Piasetski (BLR), Bjelic (SRB).
Spettatori: 3.800 Durata set: 25, 20, 28. Italia: bs 7, a 6, mv 2, et 12. Repubblica Ceca: bs15, a 7, mv 4, et 29.
Conegliano. L’Italia vince 3-0 anche contro la Repubblica Ceca e archivia con un turno di anticipo la pratica della qualificazione ai campionati del Mondo giapponesi del 2010. Un altro risultato positivo del gruppo azzurro dopo le affermazioni ai Giochi del Mediterraneo e le Universiadi. Le ragazze di Massimo Barbolini si fanno quindi trovare pronte al terzo appuntamento ufficiale di questa stagione 2009 che vivrà il suo epilogo nei Campionati Europei di settembre in Polonia. Un risultato che in molti si aspettavano e che conferma l’eccellenza di un gruppo abituato ad affermarsi con continuità. Nel primo set c’è stato grande equilibrio in campo con l’Italia che ha faticato un po’ a tenere a distanza le ceche che, soprattutto con Matuszkova autrice di 7 punti, sono riuscite a non fare scappare le azzurre (7-8, 16-14, 21-20). Le nostre ragazze sono state un po’ imprecise in ricezione e così le squadre hanno lottato punto a punto per tutta la durata della prima frazione, chiusa sul 26-24 da un doppio attacco della Piccinini che ha firmato i suoi primi 2 punti proprio nel finale.
Secondo set giocato con maggiore convinzione da parte delle ragazze di Barbolini che migliorano decisamente in ricezione (percentuale passata da 44 a 82%). In questa fase del match è la Piccinini l’arma in più dell’attacco italiano con Lo Bianco che le affida i palloni decisivi. Le ceche sembrano essersi disunite e così la partita scorre via velocemente con l’Italia che chiude agevolmente sul punteggio di 25-13.
Terzo set giocato ancora una volta un po’a sprazzi dalle azzurre che alternano buoni colpi ad errori in ricezione, con un finale inaspettato in cui la Barazza annulla a muro un set ball alle ceche che con un loro errore regalano la vittoria all’Italia (27-25 il punteggio finale).
Soddisfatto Massimo Barbolini «Sono felicissimo e credo di parlare anche a nome delle ragazze. Abbiamo ottenuto la qualificazione con una giornata d’anticipo. La partita non è stata facile, abbiamo sofferto in ricezione e questo ci ha condizionato. Loro poi erano molto forti fisicamente. È una bella qualificazione con la quale concludiamo questo ciclo in modo convincente».
Situazione: Pool H: Bulgaria-Bielorussia 1-3 (25-18, 16-25, 23-25, 22-25), Italia-Rep.Ceca 3-0 (26-24, 25-13, 27-25). Classifica: Italia 4, Rep. Ceca 3, Bielorussia 3, Bulgaria 2. Pool I: Serbia-Romania 3-1 (25-17, 26-28, 25-15, 25-15) Spagna-Croazia. Classifica: Serbia 4, Croazia 2, Romania 2, Spagna 1, Pool J: Turchia-Belgio 3-0 (25-21, 25-13, 25-18), Polonia-Francia 3-0 (25-17, 25-10, 32-30). Classifica: Turchia 4, Polonia 4, Belgio 2, Francia 1. Pool K: Azerbaijan-Olanda 0-3 (20-25, 19-25, 15-25), Slovenia-Germania 0-3 (14-25, 22-25, 23-25). Classifica: Olanda 4, Germania 4, Azerbaijan 2, Slovenia 2.
CALENDARIO-18/7: Bielorussia-Repubblica Ceca, Italia- Bulgaria (20.30).
TV- domani Italia-Bulgaria sarà trasmessa in differita dalle ore 23.30 su RaiSportPiù
Sigla.com - Internet Partner