Italia vincente a fatica con la Finlandia

08/05/2012

Lasko, best scorer azzurroLasko, best scorer azzurro
Lasko, best scorer azzurro
ITALIA-FINLANDIA 3-2 (25-21, 16-25, 30-28, 16-25, 16-14)
ITALIA: Travica 5, Parodi 13, Fei 10, Lasko 24, Zaytsev 2, Mastrangelo 8, Bari (L), Papi 1, Savani 8, Birarelli 1. N.e. Boninfante, Kovar. All. Berruto
FINLANDIA: Esko 9, Kunnari 19, Oivanen Ma. 16, Oivanen Mi. 18, Siltala 3, Lehtonen 2, Hyerinen (L), Tervaportti, Hietanen 4, Shumov 2, Sammelvuo 9. N.e. Ojansivu. All. Castellani.
ARBITRI: Gerothodoros (Gre) e Groenewegen (Ned).
Spettatori: 1200. Durata set: 26, 24, 33, 27, 17. Italia: bv 4, bs 24, mv 19, e 8. Finlandia: bv 8, bs 15, mv 9, e 16.
Sofia. Esordio vincente degli azzurri, ma pieno di sofferenza. La squadra di Mauro Berruto è riuscita ad avere ragione della combattiva Finlandia al quinto set, dopo essere arrivata ad un passo dal baratro della sconfitta.
Successo maturato al termine di una sfida dai mille volti, in cui l’Italia ha dovuto far ricorso a tutto il suo carattere per imporsi nel finale del terzo set e nel tie-break.
Il ct tricolore ha mandato in campo Travica in regia, Lasko opposto, Fei e Mastrangelo centrali, Zaytsev e Parodi di banda, Bari libero. Poi durante il match ha fatto più volte ricorso a Papi, Birarelli e soprattutto a Savani.
Sul piano tecnico l’Italia ha trovato grandi difficoltà in ricezione. Ha messo in mostra un servizio altalenante e un attacco incostante. Il successo è arrivato soprattutto grazie al muro: 19 u punti realizzati in questo fondamentale (5 Fei, 4 Lasko e Mastrangelo), tra cui quelli decisivi che hanno chiuso la gara.
Italia avanti al termine di un primo set giocato in crescendo. Secondo da dimenticare, terzo che Savani (subentrato a Zaytsev) e compagni hanno dato la sensazione di avere in mano, nonostante un paio di gravi svarioni arbitrali. Ma sul 19-12 in suo favore la squadra di Berruto si è bloccata. La Finlandia, con il suo servizio flottante ha creato tanti problemi e rimontato sino ad avere due set-point nel palpitante finale, in cui il carattere ha permesso al sestetto italiano di imporsi 30-28.
Quarto ancora tutto di marca finlandese, tie-break iniziato con Esko e compagni capaci di portarsi sull’8-4. L’Italia non si è arresa ha lottato e vinto 16-14, dopo aver annullato un match-point. Decisivi i muri finali di Lasko (best scorer con 24 e forse il migliore in casa Italia) e Parodi.
Domani l’Italia riposa, tornerà in campo giovedì alle 19.45 italiane contro la Germania.
BERRUTO: Di questa partita la cosa da salvare è il risultato, ma non sono preoccupato per questo. Oggi abbiamo sbagliato molte cose, nelle prossime dobbiamo riuscire a mettere in campo il nostro potenziale che è alto. Oggi l’abbiamo fatto vedere solo a muro, ma questo non sempre di permette di vincere. Dobbiamo riuscirci nella prossima partita se vogliamo arrivare in semifinale. Oltretutto ci aspetta un’avversaria davvero difficile la Germania.”
RISULTATI: 1ma giornata: Germania-Slovacchia 3-0 (25-19 25-22 25-20), Italia-Finlandia 3-2 (25-21 16-25 30-28 16-25 16-14), Bulgaria-Slovenia.
9 maggio: 13.00 Finlandia-Germania, 16.00 Slovenia-Spagna, 18.30 Serbia-Bulgaria.
10 maggio: 13.30 Slovacchia – Finlandia, 16.30 Spagna-Serbia, 19.45 Italia-Germania (diretta su RaiSport1).
11 maggio: 13.30 Slovenia-Serbia, 16.30 Slovacchia-Italia (diretta su RaiSport1), 19.45 Spagna-Bulgaria.
12 maggio: 16.30 1a semifinale, 19.45 2a semifinale
13 maggio: finale ore 19.45
NB - Gli orari di gioco indicati sono quelli italiani.
Sigla.com - Internet Partner