Italy 2014: Brasile sul velluto, Barbolini sbatte sul muro bulgaro

di Adelio Pistelli

25/09/2014

Italy 2014: Brasile sul velluto, Barbolini sbatte sul muro bulgaro
Il muro, grande protagonista di Bulgaria-Turchia, la sfida più bella della terza giornata del girone mondiale di Trieste. Ne ha fatti dieci (un record) la turca Kubra Akman, su diciotto in totale: non sono bastati per fermare bulgare a caccia del primo successo. E' arrivato dopo cinque set di un a partita andata in altalena e per le prodezze a muro delle due formazioni, per le difese turche e bulgare ma soprattutto per gli errori in meno che la Vasileva e compagne hanno commesso nei momenti più delicati del match triestino. A proposito della schiacciatrice bulgara: ha preso per mano il suo team costruendo con le compagne la rincorsa ad un successo che mette in equilibrio le posizioni di classifica, almeno quelle per il secondo/terzo/quarto posto.
Forse sabato, penultimo giorno di gare di questo primo girone, arriveranno verdetti importanti.
Con il Brasile che sembra confermare i pronostici da primo attore, dietro c'è e ci sarà bagarre con la Serbia in posizione di previlegio per la seconda piazza. Chiudendo con ciò che è successo in questa terza giornata, da ricordare che stamattina, è stato tutto troppo facile per la squadra di Zè Roberto contro il Canada che ha schierato, però, la formazione migliore (“Dovevo, per elevare e confermare il buon ritmo di gioco attuale” ha detto lo stesso coach brasiliano). In classifica subito dietro c'è la Serbia (pomeriggio senza fatica e, schierando le seconde linee contro il Camerun). Poi loro, Bulgaria e Turchia le due squadre che hanno regalato emozioni e spettacolo dalle 20 alle 22,07 e che sono ancora alla ricerca della condizione tecnico agonistica migliore. Sabato, appunto, forse sapremo qualcosa in più.
Sigla.com - Internet Partner