Italy 2014: Italia terza vittoria per 3 a 0 e qualificazione acquisita

25/09/2014

Carolina Costagrande in attacco contrastata dal muro dell'ArgentinaCarolina Costagrande in attacco contrastata dal muro dell'Argentina
Carolina Costagrande in attacco contrastata dal muro dell'Argentina
ITALIA-ARGENTINA 3-0 (25-17, 25-16, 25-16)
ITALIA: Lo Bianco 1, Costagrande 13, Chirichella 8, Centoni 16, Del Core 12, Arrighetti 3, Cardullo (L), Ferretti, Diouf 1, Folie 3, Bosetti C. 2. N.e. Piccinini. All. Bonitta.
ARGENTINA: Rodriguez 1, Sosa 7, Boscacci 4, Nizetich 12, Busquets 5, Castiglione 1, Gaido (L), Fernandez 5, Fresco, Curatola. N.e. Lazcano, Piccolo. All. Orduna.
ARBITRI: Kang (Kor) e El Kaboub (Alg).
Spettatori: 4500. Durata set: 24, 23, 23. Italia: bs 10, a 8, mv 13, er 5. Argentina: bs 7, a 0, mv 6, er 9.
Roma. L'Italia vince ancora e stacca con largo anticipo il biglietto per la seconda fase. Le azzurre di Marco Bonitta hanno riservato lo stesso trattamento anche all'Argentina superata con un netto 3-0 (25-17 25-16 25-16), al termine di un match in cui hanno dato dall'inizio alla fine la sensazione di poter disporre facilmente di una avversaria, che ha gettato in campo tutto quello che aveva, ma che era troppo poco per infastidire la squadra tricolore.
E' stata una giornata importante soprattutto per Paola Cardullo che ha fatto il suo ritorno in campo in una manifestazione ufficiale. Il libero che fu elemento determinante nel successo iridato 2002, ha bruciato le tappe ed è tornata abile ed arruolata soltanto sei mesi dopo l'operazione al ginocchio subita nel mese di marzo. La ragazza piemontese, ha fatto subito vedere la sua bravura in ricezione (75%) e in difesa, dimostrando di essere pronta anche per una manifestazione di altissimo livello come questo Mondiale, che continua a vedere le favorite vincere in scioltezza, ma che non lesina belle gare, come quella odierna tra Dominicana e Croazia, vinta dalle ragazze dei Caraibi soltanto al quinto.
Bonitta ha schierato la terza formazione in altrettante gare, confermando Costagrande protagonista del successo sulla Croazia, ma inserendola al posto della Piccinini. E schierando Cardullo libero, con De Gennaro (insieme a Signorile) in tribuna. Poi nel corso del match, in cui sono piaciute soprattutto centoni e Costagrande, ha schierato anche le giovani Raphaela Folie e Caterina Bosetti che si sono fatte trovare pronte.
Tre partite, tre vittorie e passaggio del turno acquisito. Domani è giorno di riposo. Sabato e domenica la squadra di Marco Bonitta è attesa da due gare complicate, decisive per il suo futuro, non solo in questa pool, ma anche per tutto il Mondiale contro Germania e Dominicana rispettivamente, attualmente distanziate dalle azzurre di due lunghezze.

Italy 2014 - Le dichiarazioni dei protagonisti dopo Italia-Argentina

BONITTA: “La prima parte della prima fase è terminata con nove punti così come volevamo. Come sapevamo abbiamo speso delle energie nervose perché concentrarsi gara su gara costa fatica, ma è così che dobbiamo andare avanti. Domani c’è un giorno di riposo molto importante per recuperare le energie in vista delle ultime due partite. Contro la Germania e la Repubblica Dominicana ci attendono due sfide particolarmente ostiche nelle quali dovremo migliorare ulteriormente il nostro gioco.”

CARDULLO: “Sono molto contenta in primis per la vittoria, per essere scesa in campo e soprattutto perché stasera mi sono davvero divertita. Prima della partita l’emozione era tanta e anche il nervosismo, ma tutto sommato alla fine è andata bene. Ci aspettano adesso due partite toste e importanti che dovremo affrontare con la massima attenzione, mettendoci tutte le nostre energie”.

COSTAGRANDE: “Finora abbiamo fatto quello che dovevamo fare, ottenendo queste tre importanti vittorie che ci sono valse nove punti. Quando affronto l’Argentina c’è sempre un’emozione speciale, in particolar modo al momento dell’inno. Mi aspettavo di iniziare bene questo Mondiale perché vedevo molta carica nel gruppo e tanta voglia di fare bene. Il supporto del pubblico si è fatto sentire, a partire da sabato ci attendono due partite difficili contro delle ottime formazioni.”

LA TERZA GIORNATA - 25 settembre: Pool A (Roma) Germania - Tunisia 3-0, Croazia - Dominicana 2-3, Argentina - Italia 0-3. Pool B (Trieste) Canada - Brasile 0-3, Camerun - Serbia 0-3, Turchia - Bulgaria 2-3. Pool C (Verona) Thailandia - Messico 3-0, Kazakhistan - Russia 0-3, Olanda - Stati Uniti 0-3. Pool D (Bari) Porto Rico - Azerbaijan 2-3, Cuba - Giappone 0-3, Belgio - Cina 0-3.

CLASSIFICHE – Pool A (Roma): Italia 9, Rep.Dominicana e Germania 7, Croazia 4, Argentina e Tunisia 0; Pool B (Trieste): Brasile 9, Serbia 8, Turchia 4, Canada e Bulgaria 3, Camerun 0. Pool C (Verona): Russia e Stati Uniti 9, Olanda 6, Thailandia 3, Messico e Kazakhistan 0; Pool D (Bari): Cina 9, Giappone 7, Azerbaijan e Portorico 4, Belgio 3, Cuba 0.

CALENDARIO DI VENERDÌ
- 27 settembre Pool A (Roma): ore 10.30 Tunisia - Croazia, ore 17 Dominicana - Argentina, ore 20 Italia - Germania. Pool B (Trieste): ore 10.30 Bulgaria - Camerun, ore 17 Serbia - Canada, ore 20 Brasile - Turchia. Pool C (Verona): ore 10.30 Messico - Kazakhistan, ore 17 Russia - Olanda, ore 20 Stati Uniti - Thailandia. Pool D (Bari): ore 10.30 Azerbaijan - Belgio, ore 17 Giappone - Porto Rico, ore 20 Cina - Cuba.

PROGRAMMA TV DELLE AZZURRE
: 27 settembre ore 20 Italia - Germania diretta RaiSport 1; 28 settembre ore 20 Italia - Rep.Dominicana diretta RaiSport 1.

PALINSESTO TV DI VENERDÌ
- 27 settembre: ore 10.30 Tunisia - Croazia diretta RaiSport 1; ore 17 Rep.Dominicana - Argentina diretta RaiSport 1; ore 23 Cina - Cuba differita RaiSport 1.
Sigla.com - Internet Partner