La cartella stampa dei Campionati Europei femminili

a cura dell’Ufficio Stampa Fipav

05/09/2013

La cartella stampa dei Campionati Europei femminili
Cartella stampa Campionati Europei Femminili
Germania e Svizzera 6-14 settembre 2013

Si disputeranno in Germania e Svizzera dal 6 al 14 settembre i Campionati Europei Femminili 2013. L’Italia nella prima fase è inserita nella pool B (Zurigo) insieme a Belgio, Svizzera e Francia.
Queste le quattordici atlete convocate dal commissario tecnico Marco Mencarelli: palleggiatrici Letizia Camera e Noemi Signorile; le schiacciatrici Carolina Costagrande, Cristina Barcellini, Caterina e Lucia Bosetti; centrali Martina Guiggi, Valentina Arrighetti, Raphaela Folie e Cristina Chirichella; opposti Valentina Diouf e Indre Sorokaite; liberi Monica De Gennaro e Alessia Gennari.
Campione uscente è la Serbia che nel 2011 batté in finale la Germania, terza la Turchia, quarte le azzurre.

Le sedici partecipanti
Queste le sedici squadre che prenderanno parte all’edizione 2013, a fianco dei nomi è indicato come si sono qualificate.
Germania e Svizzera (Paesi Ospitanti); Italia, Polonia, Russia, Serbia e Turchia (qualificate dall’Europeo 2011); Azerbaijan, Belgio, Bulgaria, Croazia, Olanda, Spagna (Torneo di Qualificazione); Bielorussia, Francia, Rep.Ceca (Spareggio).
Le prime 5 classificate di questa edizione degli Europei si qualificheranno direttamente per la rassegna continentale del 2015, inoltre la vincitrice si guadagnerà il diritto a disputare la Grand Champions Cup in Giappone.

FORMULA - Le sedici formazioni partecipanti sono state suddivise in quattro gironi composti da quattro squadre ciascuno, tre in Germania e uno in Svizzera. Pool A (Halle): Germania, Spagna, Turchia e Olanda; Pool B (Zurigo): Italia, Svizzera, Belgio e Francia; Pool C (Dresda): Azerbaijan, Croazia, Bielorussia e Russia; Pool D (Schwerin): Polonia, Bulgaria, Serbia e Rep.Ceca.
Le prime classificate di ciascun raggruppamento si qualificheranno ai quarti di finale, le seconde e le terze si affronteranno in dei play-off per accedere ai quarti.
La fase finale che assegnerà le medaglie si giocherà a Berlino il 13 settembre (semifinali) e il 14 settembre (finali).

CALENDARIO
Pool A (Halle): 6/9 Germania-Spagna (ore 17), Olanda-Turchia (ore 20); 7/9 Germania-Olanda (ore 17), Spagna-Turchia (ore 20); 8/9 Spagna-Olanda (ore 15), Turchia-Germania (ore 18).
Pool B (Zurigo): 6/9 Italia-Svizzera (ore 18), Francia-Belgio (ore 20.30); 7/9 Italia-Francia (ore 15), Svizzera-Belgio (ore 18); 8/9 Francia-Svizzera (ore 15.30), Belgio-Italia (ore 18.30).
Pool C (Dresda): 6/9 Azerbaijan-Croazia (ore 17.30), Bielorussia-Russia (ore 20.30); 7/9 Azerbaijan-Bielorussia (ore 17.30), Croazia-Russia (ore 20.30); 8/9 Bielorussia-Croazia (ore 15), Russia-Azerbaijan (ore 18).
Pool D (Schwerin): 6/9 Serbia-Bulgaria (ore 17), Rep.Ceca-Polonia (ore 20); 7/9 Serbia-Rep.Ceca (ore 17), Bulgaria-Polonia (ore 20); 8/9 Rep.Ceca-Bulgaria (ore 15), Polonia-Serbia (ore 18).

Le prime classificate di ciascuna pool accederanno direttamente ai quarti di finale in programma l’11 settembre. Le seconde e le terze si affronteranno invece in un play-off il 10 settembre: gara 25 (Halle): 2A - 3C; gara 26 (Zurigo): 2B - 3D; gara 27 (Halle): 2C - 3A; gara 28 (Zurigo): 2D – 3B. Questi gli incroci dei quarti di finale:
11/9 (Gara 29, Halle): 1A - vincente gara 27
11/9 (Gara 30, Zurigo): 1B - vincente gara 28
11/9 (Gara 31, Halle): 1C - vincente gara 25
11/9 (Gara 32, Zurigo): 1D - vincente gara 26
Nelle semifinali (Berlino, 13 settembre) si affronteranno le formazione vincitrice della gara numero 29 contro quella della gara numero 30 e la vincitrice della gara 31 contro quella della gara 32.
Il 14 settembre sempre nella capitale tedesca sono in programma gli incontri che assegneranno le medaglie: ore 17 finale 3-4 posto, ore 20 finale 1-2 posto.

Il Calendario dell’Italia : 6/9 Italia-Svizzera (ore 18 diretta RaiSport 1), 7/9 Italia-Francia (ore 15 diretta RaiSport 1); 8/9 Belgio-Italia (ore 18.30 diretta RaiSport 1).

Gli Europei in TV
Sarà la Rai a trasmettere le gare delle azzurre in diretta sul canale tematico RaiSport1. Oltre alle partite dell’Italia nella prima fase sarà trasmesso in diretta l’incontro Olanda-Turchia (6/9 ore 20 RaiSport 2) e Polonia-Serbia (8/9 ore 20.30 differita RaiSport 2). Sempre Raisport trasmetterà i play-off, quarti di finale, semifinali e finali.

L’impianto di Gioco
Le gara della Pool B si disputeranno all’Hallenstadion, palazzetto multifunzionale, situato nel nord di Zurigo, che può contenere fino a 13000 spettatori. Inaugurato nel 1939, è stato ristrutturato nel 2005.

Il Curriculum di Marco Mencarelli
Nato ad Orvieto il 23 febbraio 1963. Sposato con Simona ha due figli: Alice e Davide. Diplomato Isef. Ha iniziato la sua carriera in seno alla struttura tecnica federale delle squadre nazionali nel lontano 1992 collaborando sia per il settore maschile che per quello femminile.
Dal 2001 al 2004 ha svolto il ruolo di vice allenatore della nazionale seniores femminile, con cui ha vinto il Campionato del Mondo 2002 e partecipato ai Giochi Olimpici del 2004. Sempre come vice allenatore ha partecipato ai Campionati del Mondo del 2006.
Tra le sue competenze anche quella della preparazione fisica delle azzurre. Nel 2005 ha guidato la rappresentativa sperimentale della nazionale seniores femminile (medaglia di bronzo ai Giochi del Mediterraneo di Almeria 2005) e iniziato la sua collaborazione con il Club Italia che si è sviluppata negli anni con importanti incarichi e tuttora in essere.
Nel 2006 è stato nominato tecnico della nazionale juniores con cui ha vinto tre edizioni consecutive dei Campionati Europei (2006, 2008, 2010) ed ha trionfato nei Campionati del Mondo 2011 in Perù regalando all’Italia il primo titolo iridato della sua storia in questa categoria.
La scorsa estate, sempre alla guida della nazionale juniores, ha vinto la medaglia di bronzo nella rassegna continentale disputata in Turchia.
Dal 2007 al 2012 è stato Direttore Tecnico delle squadre nazionali giovanili e dal dicembre 2012, con la nomina a CT delle Azzurre, ricopre l’incarico di Direttore Tecnico dell’intero settore nazionale femminile.
Ai Giochi del Mediterraneo 2013 ha conquistato la medaglia d’Oro, dopo aver battuto in finale le padrone di casa della Turchia. Nel World Grand Prix 2013 guida l’Italia alla Final Six, dove chiude al quinto posto.

Le quattordici azzurre

Indre Sorokaite
È nata a Kaunas (Lituania) il 2 luglio 1988. Altezza 188. Schiacciatrice. Gioca nel Denso Airybees (Giappone). 25 presenze in nazionale, esordio il 7 giugno 2013 ad Alassio Italia-Giappone 2-3. Esordiente ai Campionati Europei.

Cristina Barcellini
È nata a Novara il 20 novembre 1986. Altezza 185. Schiacciatrice. Gioca nella Imoco Volley Conegliano. 118 presenze in nazionale, esordio il 2 giugno 2009 a Montecarlo Italia-Francia 3-0. In azzurro: Oro World Cup 2011; Oro Universiadi 2009; Oro Grand Champions Cup 2009; Bronzo World Grand Prix 2010; Oro Giochi del Mediterraneo 2013. Esordiente ai Campionati Europei.

Letizia Camera
È nata ad Acqui Terme (AL) il 1 ottobre 1992. Altezza 175. Alzatrice. Gioca nella Pomì Casalmaggiore. 33 presenze in nazionale, esordio il 27 agosto 2011 ad Anagni Italia-Bulgaria 3-2. Campionessa del Mondo juniores 2011. Esordiente ai Campionati Europei.

Monica De Gennaro
È nata a Piano di Sorrento (NA) l’8 gennaio 1987. Altezza 173. Libero. Gioca nella Imoco Volley Conegliano. 92 presenze in nazionale, esordio il 3 gennaio 2006 a Roma Italia-Siram Roma 3-1. In azzurro: Oro World Cup 2011; Oro Giochi del Mediterraneo 2013. Partecipazioni ai Giochi Olimpici: Londra 2012. Esordiente ai Campionati Europei.

Martina Guiggi (Capitano)
È nata a Pisa il 1 maggio 1984. Altezza 188. Centrale. Gioca nel Guangdong Evergrande in Cina. 247 presenze in nazionale, esordio il 4 giugno 2002 a Montreux (Svizzera) Italia-Giappone 3-0. In azzurro: Oro World Cup 2007; Oro Europei 2007; Argento World Grand Prix 2005; Bronzo World Grand Prix 2006, 2007 e 2008; Oro Giochi del Mediterraneo 2009. Partecipazioni ai Giochi Olimpici: Pechino 2008. Esordiente ai Campionati Europei.

Noemi Signorile

È nata a Torino il 15 febbraio 1990. Altezza 183. Alzatrice. Nell’ultima stagione ha giocato nella Kgs Robursport Pesaro. 51 presenze in nazionale, esordio il 28 luglio 2010 a Torino Italia-Olanda 3-1. In azzurro: Oro World Cup 2011; Oro Giochi del Mediterraneo 2013. Esordiente ai Campionati Europei.

Caterina Bosetti
È nata a Tradate (VA) il 2 febbraio 1994. Altezza 180. Schiacciatrice. Gioca nel Sollys Nestlè in Brasile. 53 presenze in nazionale, esordio il 27 agosto 2011 ad Anagni (FR) Italia-Bulgaria 3-2. In azzurro: Oro World Cup 2011. Campionessa del Mondo juniores 2011. Partecipazioni ai Giochi Olimpici: Londra 2012. Esordiente ai Campionati Europei.

Cristina Chirichella
È nata a Napoli il 10 febbraio 1994. Altezza 195. Centrale. Nell’ultima stagione ha giocato nella Kgs Robursport Pesaro. 20 presenze in nazionale, esordio il 29 maggio 2013 a Montreux Italia-Giappone 2-3. Esordiente ai Campionati Europei.

Valentina Arrighetti
È nata a Genova il 26 gennaio 1985. Altezza 185. Centrale. Gioca nella Unendo Yamamay Busto Arsizio. 175 presenze in nazionale, esordio il 3 gennaio 2006 a Roma Italia-Siram Roma 3-1. In azzurro: Oro World Cup 2011; Oro Europei 2009; Oro Grand Champions Cup 2009; Oro Universiadi 2009; Bronzo World Grand Prix 2010; Oro Giochi del Mediterraneo 2013. Partecipazioni ai Giochi Olimpici: Londra 2012.

Lucia Bosetti
È nata a Tradate (VA) il 9 luglio 1989, Altezza 175. Schiacciatrice. Gioca nella Rebecchi Nordmeccanica Piacenza. 162 presenze in nazionale, esordio il 4 marzo 2007 ad Assago (MI) Italia-All Stars 1-3. In azzurro: Oro World Cup 2011; Oro Grand Champions Cup 2009; Oro Europei 2009; Oro Universiadi 2009; Bronzo World Grand Prix 2008 e 2010; Oro Giochi del Mediterraneo 2013. Partecipazioni ai Giochi Olimpici: Londra 2012.

Valentina Diouf

È nata a Milano il 10 gennaio 1993. Altezza 202. Opposto. Gioca nella Foppapedretti Bergamo. 32 presenze in nazionale, esordio il 27 agosto 2011 ad Anagni Italia-Bulgaria 3-2. Campionessa del Mondo juniores 2011. In azzurro: Oro Giochi del Mediterraneo 2013. Esordiente ai Campionati Europei.

Carolina Costagrande
È nata a El Trebol Santa Fè (ARG) il 15 ottobre 1980. Altezza 186. Schiacciatrice. Gioca nel Vakıfbank İstanbul in Turchia. 66 presenze in nazionale, esordio il 14 luglio 2011 a Brasilia (Brasile) Italia-Giappone 0-3. In azzurro: Oro World Cup 2011. Partecipazioni ai Giochi Olimpici: Londra 2012.

Raphaela Folie
È nata a Bolzano il 7 marzo 1991. Altezza 186. Centrale. Gioca nella Foppapedretti Bergamo. 47 presenze in nazionale, esordio il 7 giugno 2011 a Montreux (Svizzera) Italia-Cuba 1-3. In azzurro: Oro World Cup 2011; Oro Giochi del Mediterraneo 2013. Esordiente ai Campionati Europei.

Alessia Gennari
È nata a Parma il 30 novembre 1991. Altezza 184. Schiacciatrice-Libero. Gioca nella Pomì Casalmaggiore. 35 presenze in nazionale, esordio il 23 luglio 2011 a Costa Volpino (BG) Italia-Olanda 3-0. In azzurro: Oro Giochi del Mediterraneo 2013. Esordiente ai Campionati Europei.

Lo staff dell’Italia agli Europei
Lo staff sarà composto dal commissario tecnico Marco Mencarelli, dal vice allenatore Paolo Tofoli, dal terzo allenatore Luca Cristofani, dall’assistente allenatore Matteo Bertini, dal medico Dott. Roberto Vannicelli, dal fisioterapista Mauro Proietti, dagli scuotman Massimiliano Taglioli e Andrea Quintini, dal team manager Federico Cristofori.

Le avversarie delle azzurre

Svizzera
Come paese ospitante la Svizzera si è qualificata direttamente alla fase finale dei Campionati Europei 2013. La nazionale elvetica mancava a questo appuntamento dal 1971, in assoluto si tratta della terza partecipazione dopo il 13° posto del 1967 e 12° del 1971. L’allenatrice è Svetlana Ilic. Nel ranking europeo occupa la 31esima posizione, mentre in quello mondiale la 109esima.
Italia e Svizzera si sono affrontate 22 volte e l’Italia è sempre uscita vincitrice.

Francia
La nazionale francese è stata una delle ultime a qualificarsi agli Europei 2013, grazie al successo negli spareggi contro l’Ucraina. Sconfitta nella gara di andata, la Francia si è riscattata nel ritorno, imponendosi nel tie-break e poi vincendo soprattutto il Golden Set. Per le transalpine si tratta della quarta partecipazione di fila alla fase finale, il miglior risultato è il quarto posto del 1951. L’allenatore è Fabrice Vial. Nel ranking europeo occupa l’11esima posizione, mentre in quello mondiale la 42esima.
Italia e Francia si sono affrontate 49 volte, con un bilancio per le azzurre di 37 vittorie e 12 sconfitte.

Belgio

La nazionale belga ha ottenuto il pass per la fase finale degli Europei grazie al primo posto nel torneo di qualificazione che l’ha vista affrontare Francia, Slovenia e Montenegro. Il Belgio, da sempre molto attento all’attività delle nazionali giovanili, torna all’Europeo dopo aver mancato l’accesso all’edizione nel 2011. In precedenza nel 2007 aveva ottenuto il suo miglior risultato (7° posto), mentre nel 2009 aveva chiuso all’11esimo. L’allenatore è Gert Vande Broek. Nel ranking europeo occupa la 15esima posizione, mentre in quello mondiale la 39esima.
Italia e Belgio si sono affrontate 24 volte, con un bilancio per le azzurre di 22 vittorie e 2 sconfitte.

L’albo d’oro degli Europei
1949 Praga U.R.S.S., Cecoslovacchia, Polonia
1950 Sofia U.R.S.S., Polonia, Cecoslovacchia
1951 Parigi U.R.S.S., Polonia, Jugoslavia
1955 Bucarest Cecoslovacchia, U.R.S.S., Polonia
1958 Praga U.R.S.S., Cecoslovacchia, Polonia
1963 Costanza U.R.S.S., Polonia, Romania
1967 Smirne U.R.S.S., Polonia, Cecoslovacchia
1971 Reggio nell'Emilia U.R.S.S., Cecoslovacchia, Polonia
1975 Belgrado U.R.S.S., Ungheria, Germania Est
1977 Tampere U.R.S.S., Germania Est, Ungheria
1979 Lione U.R.S.S., Germania Est, Bulgaria
1981 Sofia Bulgaria, Unione Sovietica, Ungheria
1983 Rostock Germania Est, U.R.S.S., Ungheria
1985 Arnhem U.R.S.S., Germania Est, Olanda
1987 Gand Germania Est, U.R.S.S., Cecoslovacchia
1989 Stoccarda U.R.S.S., Germania Est, Italia
1991 Roma U.R.S.S., Olanda, Germania
1993 Brno Russia, Cecoslovacchia, Ucraina
1995 Arnhem Olanda, Croazia, Russia
1997 Brno Russia, Croazia, Rep.Ceca
1999 Roma Russia, Croazia, Italia
2001 Varna Russia, Italia, Bulgaria
2003 Ankara Polonia, Turchia, Germania
2005 Zagabria Polonia, Italia, Russia
2007 Lussemburgo Italia, Serbia, Russia
2009 Lodz Italia, Olanda, Polonia
2011 Belgrado Serbia, Germania, Turchia

I piazzamenti dell’Italia

1951 (6° posto); 1967 (11° posto); 1971 (8° posto); 1975 (9° posto); 1977 (11° posto); 1981 (8° posto); 1983 (7° posto); 1985 (5° posto); 1987 (6° posto); 1989 (3° posto); 1991 (4° posto); 1993 (4° posto); 1995 (6° posto); 1997 (5° posto); 1999 (3° posto); 2001 (2° posto); 2003 (6° posto); 2005 (2° posto); 2007 (1° posto); 2009 (1° posto); 2011 (4° posto).
Sigla.com - Internet Partner