La Lube Civitanova Marche ha vinto lo scudetto

08/05/2017

Jiri Kovar, MVP della Finale ScudettoJiri Kovar, MVP della Finale Scudetto
Jiri Kovar, MVP della Finale Scudetto
Play Off Scudetto UnipolSai: La Cucine Lube Civitanova vince il suo quarto Scudetto nel sold out dell’Eurosuole Forum. Battuta la Diatec Trentino in tre gare
 
Play Off Scudetto maschile, Finale Gara 3
Cucine Lube Civitanova - Diatec Trentino 3-1 (28-26, 25-20, 18-25, 25-14)

Cucine Lube Civitanova: Christenson 3, Juantorena 20, Stankovic 4, Sokolov 23, Kovar 15, Candellaro 1, Grebennikov (L), Pesaresi, Cebulj 1, Kaliberda, Cester 4. N.e. Corvetta, Casadei. All. Gianlorenzo Blengini.
Diatec Trentino: Giannelli 1, Lanza 20, Solé 8, Stokr 7, Urnaut 12, Van De Voorde 6, Chiappa (L), Nelli, Antonov 1, Colaci (L), Mazzone T., Mazzone D. 2. N.e. Burgsthaler, Blasi. All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: Stefano Cesare e Fabrizio Pasquali. NOTE - durata set: 34', 33', 24', 22'; tot: 113'. Spettatori: 4.151, incasso 55.807 euro. MVP: Kovar.
 
La Cucine Lube Civitanova è Campione d’Italia.
La formazione allenata da Gianlorenzo Blengini batte Trento 3-1 in Gara 3 della Finale Play Off UnipolSai (28-26, 25-20, 18-25, 25-14), andata in scena nel tripudio di un Eurosuole Forum di Civitanova Marche esaurito come non mai. Chiude la serie sul 3-0, dopo essersi aggiudicata la sfida d’apertura per 3-0 e Gara 2 al tie break, ed esplode di gioia per quello che rappresenta il quarto Scudetto della società cuciniera, fondata nel 1990 e protagonista senza interruzione nel massimo Campionato nazionale di pallavolo dal 1995.
E la vittoria del Tricolore arriva a coronamento di un 2017 straordinario per Jiri Kovar e compagni (lo schiacciatore di origine ceca è stato incoronato Mvp della finale, come nel 2012), iniziato con la vittoria della Del Monte® Coppa Italia a Bologna, lo scorso febbraio (anche in questo caso battuta Trento in Finale), proseguita con il primato assoluto in Regular Season, fino al terzo posto nella CEV Volleyball Champions League conquistato la settimana scorsa a Roma, il secondo bronzo europeo di fila dopo quello conquistato la passata stagione a Cracovia, che dunque ha definitivamente consacrato la squadra biancorossa nell’olimpo delle migliori squadre continentali.
Un anno che per il Gruppo Lube, leader italiano nella produzione di cucine componibili e proprietario della società di volley, rappresenta qualcosa di importante a tutti i livelli, vista la ricorrenza del 50° anniversario della sua fondazione.
 
La partita
Il primo set è un equilibratissimo braccio di ferro che si conclude solo ai vantaggi, dopo che Trento si è vista annullare ben tre set point. La Cucine Lube Civitanova, che attacca col 56% contro il 41% degli ospiti (il top scorer è Sokolov con 9 punti, 67% sulle schiacciate), mette il muso davanti grazie al muro di un sontuoso Kovar (7 punti, 100% in attacco e 3 blocchi vincenti) su Stokr (27-26), e nell’azione successiva è un fallo di invasione a rete rilevato ad Urnaut che regala ai biancorossi il definitivo 28-26.
Nel secondo parziale l’accelerata vincente è ancora dei padroni di casa, e arriva col servizio di Juantorena dopo che la Diatec era riuscita a ritrovare la parità a quota 8, ricucendo dal 3-6. Con l’italo-cubano sulla linea dei nove metri la formazione marchigiana trova il punto dell’11-9 con Sokolov, che capitalizza una strepitosa difesa a una mano di Grebennikov sull’attacco di Stokr, quindi anche il 12-9 con il successivo contrattacco di Stankovic. La Cucine Lube scrive il suo massimo vantaggio sul 18-14, che arriva con una battuta vincente dell’ottimo Christenson. Il buon gap non basta a scoraggiare Trento, che appoggiandosi soprattutto sulla buona vena di Lanza (7 punti, 67% in attacco e 1 muro) risale fino al 20-21. A ristabilire le distanze, e stavolta in maniera decisiva per la squadra di Blengini, dopo il cambio palla guadagnato grazie ad un errore al servizio di Urnaut, è un muro vincente di Juantorena su Giannelli (24-20, per Osmany 7 punti con il 60% di efficacia in attacco). Chiude poi le ostilità sul 25-20 l’ace di un super Kovar (75% in attacco nel set), confermato dal video check.
Nel terzo parziale Blengini sostituisce Candellaro con Cester, e sul 10-10 cambio al centro anche per Lorenzetti che avvicenda Van De Voorde con Daniele Mazzone. Si continua a giocare sul filo del perfetto equilibrio, almeno fino al muro di Christenson su Lanza che vale il 17-15. Il martello dei trentini si riscatta però subito dopo firmando i due ace di fila che portano avanti la Diatec sul 18-17. Poi 19-17 per gli ospiti con muro di Solé su Sokolov, quindi 22-18 dopo due errori consecutivi in attacco da parte di Kovar. Blengini lo sostituisce con Kaliberda, inserendo anche Candellaro al posto di Stankovic per rispettare la regola degli stranieri in campo. Ma il parziale è ormai avviato sul binario di Trento, che trascinata da Lanza e Urnaut chiude 25-18 dopo un parziale addirittura di 10-1 a proprio favore.
Gara riaperta, ma per poco: il quarto parziale è infatti un monologo della Cucine Lube, che su un insidiosissimo turno al servizio di Kovar scappa fino all’11-6, con i muri di Sokolov e Cester su Urnaut, un contrattacco di Sokolov ed una magia di Christenson che beffa la prima linea trentina con un tocco di seconda intenzione. E’ la fuga decisiva, che per vale il quarto Scudetto per la società cuciniera.
 
Le dichiarazioni
Gianlorenzo Blengini (allenatore Cucine Lube Civitanova): “Le mie sensazioni in tre parole: una roba pazzesca - dice il tecnico della Cucine Lube Civitanova Gianlorenzo Blengini, che a fine stagione lascerà il Club biancorosso con una Coppa Italia e uno Scudetto vinti - Non ho pensato a questo momento fino a pochi palloni prima che cadesse l’ultimo e quella che provo adesso è una sensazione strana, di grande godimento certo ma anche un po' di vuoto però è una soddisfazione enorme. Siamo partiti molto rigidi nel primo set, queste sono partite dove la posta in palio è talmente alta che chiaramente un po’ di tensione era normale, soprattutto dalla nostra parte del campo. Loro invece giocavano con il braccio sciolto e sono giocatori di qualità per cui non è stato semplice. Siamo stai bravi a tenere duro e ad aggiudicarci il primo set. Loro comunque hanno lottato fino alla fine ed è stato davvero bellissimo. Un grazie, soprattutto, alla proprietà e alla Società, che dopo la delusione dello scorso hanno mi ha permesso di allenare ancora una rosa fantastica e che ci hanno accompagnati in questa stagione fantastica. Vorrei ringraziare tutti, a cominciare dai giocatori che si sono visti meno in campo ma che non hanno messo davanti agli interessi della squadra il nervosismo che può derivare dallo stare in panchina. Hanno sempre lavorato con impegno, mettendo la squadra prima di tutto per mantenere il gruppo unito e solido, dando segno di grande maturità. Ringrazio poi tutti i giocatori che hanno fatto un’annata straordinaria, vincendo con una continuità incredibile e mettendocela tutta fino alla fine”.
Dragan Stankovic (Cucine Lube Civitanova): “E’ il mio terzo Scudetto con questa maglia, ogni tricolore ha una storia diversa. Forse quest’ultimo è il più bello perché abbiamo vinto uno scudetto di fronte ai nostri tifosi: non era mai successo. Mi ricordo le parole della presidente Simona Sileoni alla presentazione della squadra che si augurava di vincere qualcosa per festeggiare i 50 anni del Gruppo Lube: siamo felici di aver regalato questo scudetto a tutti. Grazie a tutti i miei compagni di squadra, grandissimi”.
Micah Christenson (Cucine Lube Civitanova): “E’ una sensazione incredibile, sono molto contento di aver vinto per la prima volta uno Scudetto in Italia. Una stagione fantastica, davvero grazie a tutti la ricorderò per tutta la mia carriera”.
Osmany Juantorena (Cucine Lube Civitanova): “Una grande vittoria per tutta la squadra, è stata un serie dura anche se si è conclusa in solo tre gare, contro un Trento che non ha mai mollato, specialmente in Gara 2 e stasera, me l'aspettavo. Questo Scudetto, il primo per me con la maglia Lube, corono un anno grandissimo”.
Tsvetan Sokolov (Cucine Lube Civitanova): “Prima di tutto voglio dedicare questo Scudetto alla mia famiglia, a mia moglie e ai miei figli. Una soddisfazione grandissima vincere il tricolore con questa squadra e questa maglia. E' stata una grande stagione e l'abbiamo chiusa nel modo migliore”.
Jiri Kovar (Cucine Lube Civitanova): “Una bellissima soddisfazione vincere il mio terzo Scudetto con la maglia della Lube. Dopo Milano 2012 e Perugia 2014 ho avuto la possibilità di giocare anche in questo titolo vinto finalmente di fronte ai nostri tifosi. E' stata una gara dura stasera con Trento, ma penso che tutti abbiano dato il massimo per arrivare verso l'obiettivo che inseguivamo da inizio stagione”.
Klemen Cebulj (Cucine Lube Civitanova): “Questo Scudetto è per la mia famiglia, che mi è stata sempre vicina in questa stagione. Per il resto cosa dire, una vittoria fantastica che si aggiunge a quella della Coppa Italia: godiamocela fino in fondo perché l'abbiamo meritata”.
Angelo Lorenzetti (allenatore Diatec Trentino): “Non usciamo sicuramente da questa sfida con particolari rimpianti; la Lube ha saputo costantemente mettere in evidenza i nostri limiti. In questa settimana abbiamo provato ad accorciare le distanze che ci separavano dai nostri avversari, ma non so se ci siamo riusciti. L'atteggiamento che i miei ragazzi hanno messo in campo ha reso comunque dignitosa la sconfitta. Per quanto riguarda il match odierno non siamo riusciti a sfruttare alcune occasioni per realizzare break importanti, ma onestamente ai ragazzi non posso rimproverare molto. Più volte in questa stagione li ho redarguiti, ma ora non posso fare altro che ringraziarli per la loro abnegazione. In queste tre gare, la Lube ci ha costretti a cambiare il nostro stile di gioco e nell’ultima settimana siamo riusciti a farlo. Tutto ciò dimostra che certi traguardi si possono raggiungere, andando al di là dei limiti e delle proprie abitudini”.
 
Prima in casa

Dei quattro Scudetti chiusi nella bacheca biancorossa, quello conquistato oggi è in assoluto il primo che la Lube ha vinto davvero in casa: la formazione di Chicco Blengini ha infatti disputato tutte le sue partite casalinghe all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche, che peraltro non è mai stato violato in Campionato (18 vittorie su 18).
Nella precedenti occasioni, invece, la squadra cuciniera aveva sempre cambiato impianto a campionato in corso per le sue partite casalinghe.
Nel 2006, causa l’inidoneità del Palasport Fontescodella di Macerata la squadra allora allenata da Ferdinando De Giorgi fu costretta a disputare le gare casalinghe dei Play Off in quattro diverse città (Macerata, Ancona, Osimo e Pesaro), con la decisiva Gara 5 della Finale con la Sisley Treviso che vide i cucinieri alzare il trofeo tra gli 11mila spettatori del Bpa Palas di Pesaro.
Il secondo Tricolore la Lube lo ha conquistato invece nel 2012 al Forum di Assago, teatro del V-Day in cui la squadra guidata da Alberto Giuliani sconfisse Trento al tie break rimontando dallo 0-2. In quell’anno, comunque, i biancorossi disputarono le gare casalinghe dei Quarti di Finale a Macerata e quelle della semifinale a Osimo.
Il terzo Scudetto cuciniero, datato 2014, venne invece conquistato dalla Lube in Gara 4 di finale che si giocò in trasferta, a Perugia. Come due anni prima, i marchigiani giocarono le partite casalinghe dei Play Off a Macerata (Quarti) e Osimo (Semifinale e Finale).
 
Quarta doppietta
E’ la quarta volta che la A.S. Volley Lube si aggiudica due trofei importanti nella medesima stagione agonistica. Prima dell’inedita accoppiata Coppa Italia-Scudetto di questo magnifico 2017, che nella prossima stagione consentirà ai biancorossi di sfoggiare sulle maglie sia lo Scudetto che la coccarda tricolore, vi sono state anche le vittorie congiunte di Coppa CEV e Coppa Italia nel 2001, Coppa CEV e Scudetto nel 2006, Supercoppa e Coppa Italia nel 2009.
 
Stankovic e Kovar veterani tricolori
Dell’attuale rosa della Cucine Lube Civitanova il capitano Dragan Stankovic e lo schiacciatore Jiri Kovar possono vantarsi di aver vinto ben tre dei quattro Scudetti finora conquistati dalla società marchigiana.
Entrambi, infatti, sono stati grandi protagonisti anche delle vittorie tricolori del 2012 (Jiri Kovar venne anche premiato quale miglior giocatore del V-Day) e del 2014.
 
  
Cucine Lube Civitanova  2    
3-0  3-0Cucine Lube Civitanova   3   
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia                      0    
 3-2  1-3  3-2  3-2Cucine Lube Civitanova     3 
Azimut Modena              2   
1-3  3-0  3-1Azimut Modena               1  
Calzedonia Verona         1   
  3-0  3-2  3-1Cucine Lube Civitanova Campione d’Italia
2016/17 
Diatec Trentino              2    
3-0  3-0Diatec Trentino              3  
Gi Group Monza              0   
 3-1  1-3  3-1  0-3  3-0Diatec Trentino                 0 
Sir Safety Conad Perugia 2   
3-0  3-0Sir Safety Conad Perugia 2   
LPR Piacenza                 0    
 
CUCINE LUBE CIVITANOVA. Era alla 21a partecipazione ai Play Off Scudetto UnipolSai
Per la ventunesima volta la Cucine Lube Civitanova ha tentato l’assalto a quel Tricolore che mancava da tre anni. Sono 4 gli Scudetti conquistati dai biancorossi (2006, 2012, 2014, 2017). Dopo aver dominato la Regular Season e vinta la Del Monte® Coppa Italia, la rinnovata e ricca di campioni formazione allenata da Gianlorenzo Blengini si era tuffata nell’avventura Play Off Scudetto con grande fiducia. Guardando la storia della Società cuciniera nei Play Off, la prima partecipazione risale alla stagione 1995/96, quando negli Ottavi di Finale a gara unica è stata eliminata da Cuneo. Nella stagione 2005/06 ha conquistato il suo primo storico Scudetto vincendo in Finale contro Treviso (3-2 nella Serie). Poi sono arrivate tre uscite nelle Semifinali: nel 2008/09 è stata eliminata in gara 5 dalla Copra Nordmeccanica Piacenza, nel 2009/10 è uscita di scena superata dell’Itas Diatec Trentino in quattro match mentre l’anno successivo non ha superato il turno eliminata dalla Bre Banca Lannutti Cuneo. Il riscatto arriva nell’edizione 2011/12 dei Play Off: dopo aver battuto i piemontesi in Semifinale, la Cucine Lube Banca Marche arriva al V-Day di Assago dove conquista il suo secondo Scudetto. Negli 2012/13 viene fermata in Semifinale dalla Copra Elior Piacenza fermando così la corsa al Tricolore. Nei Play Off 2013/14, come detto, arriva il 3° Scudetto della Società marchigiana, con una straordinaria cornice di pubblico, dopo aver eliminato in Finale una coriacea Perugia. Smaltita l’eliminazione dei Quarti di Finale 2014/15 per mano di Latina, nella scorsa stagione la Lube, vincitrice anche in quell’occasione della Regular Season, si era fermata ancora in Semifinale proprio contro Perugia. In questa felice stagione è stata in corsa fino alla penultima partita anche per la Champions League, eliminata in Semifinale a Roma dalla Sir Sicoma Colussi Perugia.
 
Partecipazioni ai Play Off
 
StagioniLube CivitanovaTrento
1981/82  
1982/83  
1983/84  
1984/85  
1985/86  
1986/87  
1987/88  
1988/89  
1989/90  
1990/91  
1991/92  
1992/93  
1993/94  
1994/95  
1995/96Ottavi 
1996/97Semifinali 
1997/98Semifinali 
1998/99Quarti 
1999/00Quarti 
2000/01Quarti 
2001/02Quarti 
2002/03SemifinaliQuarti
2003/04SemifinaliQuarti
2004/05SemifinaliQuarti
2005/06FinaleSemifinali
2006/07 Quarti
2007/08QuartiFinale
2008/09SemifinaliFinale
2009/10SemifinaliFinale
2010/11SemifinaliFinale
2011/12FinaleFinale
2012/13SemifinaliFinale
2013/14FinaleQuarti
2014/15QuartiFinale
2015/16SemifinaliSemifinali
2016/17FinaleFinale
TOTALI2115
 
Prime in Regular Season e Play Off
 
 vincitrice RSPTPart.squadra campionepiazz.RSPT
81/82Robedikappa Torino4222Santal Parma240
82/83Kappa Torino4222Santal Parma238
83/84Kappa Torino4022Kappa Torino140
84/85Panini Modena4022Mapier Bologna234
85/86Tartarini Bologna3622Panini Modena334
86/87Santal Parma3422Panini Modena234
87/88Panini Modena4021Panini Modena140
88/89Maxicono Parma4022Panini Modena234
89/90Philips Modena5026Maxicono Parma248
90/91Il Messaggero RA5026Il Messaggero RA150
91/92Maxicono Parma4226Maxicono Parma142
92/93Maxicono Parma4426Maxicono Parma144
93/94Sisley Treviso4426Sisley Treviso144
94/95Sisley Treviso4022Daytona Las Modena336
95/96Alpitour Traco CN3822Sisley Treviso332
96/97Las Daytona Modena4222Las Daytona Modena 142
97/98Alpitour Traco CN3822Sisley Treviso236
98/99Sisley Treviso6422Sisley Treviso164
99/00Sisley Treviso4922Piaggio Roma348
00/01Noicom Alpitour CN6226Sisley Treviso260
01/02Lube Macerata6026Casa Modena450
02/03Sisley Treviso6226Sisley Treviso162
03/04Itas Diatec Trentino6126Sisley Treviso351
04/05Copra Piacenza6426Sisley Treviso355
05/06Lube Banca Marche MC6126Lube Banca Marche MC161
06/07Bre Banca Lannutti CN5726Sisley Treviso350
07/08Itas Diatec Trentino5926Itas Diatec Trentino159
08/09Lube Banca Marche MC5726Copra Nord Meccanica PC548
09/10Itas Diatec Trentino6928Bre Banca Lannutti Cuneo265
10/11Itas Diatec Trentino7226Itas Diatec Trentino172
11/12Itas Diatec Trentino7026Lube Banca Marche MC256
12/13Itas Diatec Trentino5422Itas Diatec Trentino154
13/14Cucine Lube Banca Marche MC5622Cucine Lube Banca Marche MC156
14/15Diatec Trentino6224Diatec Trentino162
15/16Cucine Lube Banca Marche Civitanova5922DHL Modena252
16/17Cucine Lube Banca Marche Civitanova6826Cucine Lube Banca Marche Civitanova168
 
Tutte le sequenze di Finale

81/82Santal ParmaRobedikappa0-33-03-1--1064
82/83Santal ParmaKappa Torino0-33-23-0--1165
83/84Kappa TorinoSantal Parma3-03-1---761
84/85Mapier BolognaPanini Modena1-33-13-1--1275
85/86Panini ModenaTartarini BO3-23-13-2--1495
86/87Panini ModenaSantal Parma0-33-22-33-13-020119
87/88Panini ModenaMaxicono Parma3-01-33-00-33-218108
88/89Panini ModenaMaxicono Parma1-33-13-03-0-14104
89/90Maxicono PRPhilips Modena3-23-23-1--1495
90/91Messaggero RAMaxicono Parma3-23-03-0--1192
91/92Maxicono PRMessaggero Ra3-03-03-0--990
92/93Maxicono PRMisura Milano3-03-23-0--1192
93/94Sisley TrevisoMilan Volley3-23-12-33-2-19118
94/95Daytona Las MOSisley Treviso3-03-03-1  1091
95/96*Sisley TrevisoAlpitour Traco/3-12-33-13-016115
96/97Las Daytona MOSisley Treviso3-10-31-33-23-017109
97/98Sisley TrevisoAlpitour Traco3-03-13-1  1192
98/99Sisley TrevisoCasa Modena3-03-2   862
99/00Piaggio Roma Casa Modena3-13-13-2  1394
00/01Sisley TrevisoAsystel Milano3-23-13-1  1394
01/02Casa ModenaSisley Treviso3-13-21-33-2 18108
02/03Sisley TrevisoKerakoll MO1-33-23-23-1 18108
03/04Sisley TrevisoCopra Piacenza3-11-33-0  1192
04/05Sisley TrevisoRPA Perugia3-03-13-0  1091
05/06Lube MacerataSisley Treviso0-33-20-33-13-01899
06/07Sisley TrevisoCopra Berni PC3-13-23-0  1293
07/08Itas Diatec TNCopra Piacenza3-02-33-0  1183
08/09Copra Nord. PCItas Diatec TN2-33-13-20-33-2221111
09/10**Bre Banca L. CNItas Diatec TN3-1    431
10/11**Itas Diatec TNBre Banca L. CN3-0    331
11/12**Lube MacerataItas Diatec TN3-2    532
12/13Itas Diatec TNCopra Elior PC3-13-13-03-03-219109
13/14Lube MacerataSir Safety Perugia3-22-33-03-1 17116
14/15Diatec TrentinoCasa Modena3-21-33-00-3 15105
15/16DHL ModenaSir Safety Conad PG3-03-23-2  1394
16/17Cucine Lube CivDiatec Trentino3-03-23-1  1293
 
(*) Nella stagione 1995/96 i Play Off si sono disputati seguendo il tabellone “beach volley”. Avendo l’Alpitour Cuneo vinto la parte “vincenti” e la Sisley Treviso la parte “perdenti”, la formazione piemontese ha iniziato la serie di Finali dalla situazione di 1-0. Pertanto le gare effettivamente disputate sono state soltanto 4.
(**) Nelle stagioni 2009/10, 2010/11 e 2011/12 la Finale si è disputata con gara unica su campo neutro, V-Day.
 
Le Società Campioni d’Italia
 
12 Scudetti
Modena (Panini – Daytona – Pall. Modena) (69/70, 71/72, 73/74, 75/76, 85/86, 86/87, 87/88, 88/89, 94/95, 96/97, 01/02, 15/16)
9 Scudetti
Volley Treviso (93/94, 95/96, 97/98, 98/99, 00/01, 02/03, 03-04, 04/05, 06/07)
6 Scudetti
Robur/Porto Ravenna (1946, 1947, 1948, 1949, 1952, 90/91)
5 Scudetti
Avia Pervia Modena (1957, 1959, 1960, 1962, 1963)
Parma Volley Ball (81/82, 82/83, 89/90, 91/92, 92/93)
Ruini Firenze (63/64, 64/65, 67/68, 70/71, 72/73)
4 Scudetti
Cus Torino (78/79, 79/80, 80/81, 83/84)
Lube Volley (05/06, 11/12, 13/14, 16/17)
Trentino Volley (07/08, 10/11, 12/13, 14/15)
3 Scudetti
Minelli Modena (1953, 1954, 1955)
Villa d’Oro Modena (1956, 1958, 1961)
2 Scudetti
Ariccia (74/75, 76/77)
Virtus Bologna (65/66, 66/67)
Ferrovieri Parma (1950, 1951)
1 Scudetto
Pallavolo Catania (77/78)
Roma Volley (99/00)
Zinella Bologna (84/85)
Pallavolo Parma (68/69)
Copra Volley Piacenza (08/09)
Piemonte Volley (09/10)
 
Gli allenatori Campioni d’Italia
 
8 Scudetti
Anderlini (1957, 1959, 1960, 1962, 62/63, 69/70, 71/72, 73/74)
Bagnoli Daniele (94/95, 96/97*, 97/98, 98/99, 02/03, 03/04, 04/05, 06/07)
5 Scudetti
Bellagambi (63/64, 64/65, 67/68, 70/71, 72/73)
Costa (1946, 1947, 1948, 1949, 1952)
4 Scudetti
Montali (89/90, 93/94, 95/96, 99/00)
Prandi (78/79, 79/80, 80/81, 83/84)
Stoytchev (07/08, 10/11, 12/13, 14/15)
Velasco (85/86, 86/87, 87/88, 88/89)
3 Scudetti
Del Chicca (1950, 1951, 68/69)
Giuliani (09/10, 11/12, 13/14)
Leonelli (1953, 1954, 1955)
Lorenzetti (01/02, 08/09, 15/16)
Vignoli (1956, 1958, 1961)
2 Scudetti
Bebeto (91/92, 92/93)
Federzoni (65/66, 66/67)
Mattioli (74/75, 76/77*)
Piazza Claudio (81/82, 82/83)
1 Scudetto
Bertoli (96/97*)
Blengini (16/17)
Ferretti (76/77*)
Lozano (00/01)
Pittera (77/78)
Ricci (90/91)
Skorek (75/76)
Zanetti (84/85)
De Giorgi (05/06)
* squadra con due primi allenatori: nel 1996/97 Franco Bertoli siede in panchina a Modena per metà stagione a causa di un incidente occorso a Daniele Bagnoli.
 
I giocatori Campioni d’Italia
 
9 Scudetti
Bernardi, Zanetti Gian Franco
8 Scudetti
Vullo
7 Scudetti
Bertoli, Cantagalli, Cisolla, Gardini, Tedeschi, Zanetti Paolo
6 Scudetti
Bracci, Farina, Gravina, Papi, Tencati, Vaccari
5 Scudetti
Borghi, Cavazzuti, Cavezzali, Dall’Olio, Dametto, Federzoni, Gambi, Gazzi, Giani, Mattioli, Mazzi S., Nencini, Passani, Salemme, Vermiglio
4 Scudetti
Baccarini, Barone Antonio, Blangè, Birarelli, Fabbri, Fangareggi Maurizio, Giovenzana, Ghiretti, Goldoni, Fei, Kaziyski, Lanfranco, Lorenzetti, Lucchetta Andrea, Mescoli Mauro, Montanari, Montorsi, Morandi Roberto, Nannini, Rebaudengo Piero, Sibani, Tazzari, Tenti
3 Scudetti
Barbieri Olindo, Bari, Bellini, Borgna, Borelli, Bortolomasi, Braglia, Buzzega, Colaci, Corsano, Cuoghi, Decio, Erricchiello, Fanfani, Fomin, Galigani, Gasparini, Giannellini, Giaroni, Giretto, Governatori, Juantorena, Kovar, Lecci A., Martelli, Merlo, Monopoli, Morandi E., Parodi, Pilotti, Radicioni, Sabbatini, Saragoni, Scianti, Stankovic, Tofoli, Van De Goor Bas, Vezzani, Zanasi, Zwerver
2 Scudetti
Adani, Aiello, Angelelli, Babini, Bianchini, Bigoni, Billi, Bonaccini, Boninfante, Bordini, Botti, Bovolenta, Bravi, Burgsthaler, Cappi, Carlao, Carretti Alberto, Casadei, Casadio Carlo, Casoli, Colasante, Coletti, Corradi, Cremonese, Cuminetti, Dal Zotto, Del Bimbo, Della Lunga, Della Volpe, Desiderio, Dineikin, Di Coste, Djuric, Estasi, Ferramola, Follador, Forghieri, Fortunato, Fratini, Giannelli, Gnudi, Grbic Nikola, Gustavo, Henno, Jeroncic, Kim, Lanza, Laraia, Lucchetta Pier Paolo, Magnetto, Mamini, Mantovani, Marchesini, Matteucci, Mazzanti, Mazzucca Dante, Mazzucca Pasquale, Michieletto, Morigi, Nardini, Negri, Nemec, Nikolov Vladimir, Ninfa, Paparoni, Pelissero, Perotti, Pietranera, Pini Giuliano, Pippi Damiano, Pistolesi, Podrascanin, Prati, Quiroga Raul, Rosori, Righi, Sala, Salomone, Santuz, Scardino, Severi, Sintini, Sokolov, Sozza, Squeo, Stokr, Vannucci, Vassallo, Vecchi, Venturi, Vieira de Oliveira, Visentin, Zipoli, Zoppi, Zorzi, Zuppiroli, Zygadlo
1 Scudetto
Abdalla, Agazzi, Albertini, Alessandro, Allegretti, Anderlini, Ariagno, Ariaudo, Arletti, Arnaud, Ball, Ballini, Baranowicz, Barbaro, Barberini, Barbieri Cesare, Bazzani, Bednaruk, Bellagambi, Belletti, Belmonte, Benatti, Bertesi, Berto, Bettelli, Betti, Bevilacqua, Bevini, Biribanti, Bjelica, Bonaveggi, Bonaspetti, Bondi, Bossi, Brandimarte, Bratoev Valentin, Bravo, Buffagni, Bulfon, Bulgarelli, Buzzega G., Campanari, Campani, Candellaro, Caporale, Caricato, Carmagnini, Carretti Leonardo, Castagna, Castellano, Cavaliere, Cebulj, Cester, Christenson, Chrtiansky Jr., Corvetta, De Giorgi, Del Chicca, Della Volpe, De Luigi, Dennis, De Palma, De Rezende Mossa Bruno, De Rocco, Di Bernardo, Di Franco, Donadio, Dozzo, Dramis, Dunnes, Durante, Ercole, Exiga, Falasca Guillermo, Fanton, Fazzi, Fedrizzi, Ferrarini G., Ferrari, Ferretti, Ferri, Francini, Frosini, Gabbuggiani, Galli, Gallotta, Garcia Pires Ribeiro, Gaspar, Gazza, Gemmi, Geric, Gianassi, Gibertini, Giombini, Grassano, Grassellini, Graziani, Grbic Vladimir, Grebennikov, Greco, Guariglia, Guidetti Adriano, Guidetti Paolo, Guidotti, Gustafsson, Hernandez Ihosvany, Hernandez Osvaldo, Herpe, Horstink, Hovland, Insalata, Janetti, Kaliberda, Karipidis, Kato, Kilgour, Kiraly, Klok, Koudelka, Kovacevic, Kral, Kurek, Iakovlev, Lampariello, Lasko, Laurila, Lecci B., Leonardi, Leone, Lucchetta P.L., Magini, Marchesini D., Marchi, Mambelli, Margutti, Marshall, Martinez, Martini, Masciarelli, Mastrangeli, Mastrangelo, Mazzanti, Mazzeo, Mazzi F., Mazzoleni, Mazzone T., Mengoni, Meoni, Messori, Miljkovic, Minelli, Mistoco, Mlyakov, Morandi Francesco, Moretti, Moscati, Musil, Nassi, Negrao, NGapeth, Nelli, Nemec, Nikic, Novotny, Nuti, Omrcen, Pajenk, Pampel, Paolucci, Patriarca Giuseppe, Patriarca Stefano, Pecori, Peda, Perdinanzi, Pesaresi, Petric, Piano, Piazzini, Pieri, Pietrelli, Pignatti, Pini R., Piscopo, Polidori, Rak, Rangei, Ravellino, Rebaudengo Paolo, Rigoni, Rigressi, Roncoroni, Rossini, Ruffinatti, Saatkamp Lucas, Sacchetti, Santana Rodrigao, Saraceni, Sartoretti Andrea, Sartoretti Luca, Savani, Scarioli, Scilipoti, Scotti, Scudellari, Segnalini, Sens Thiago, Sgallari, Shadchin, Sighinolfi, Skorek, Smargiassi, Solé, Soli Pietro, Solmi, Spada, Starovic, Storchi, Stork, Stoyanov, Svodoba, Tagliatti, Thei, Timmons, Travica Dragan, Ubaldi, Uchikov, Ugolotti, Valsania, Valsecchi, Van De Goor M., Van Walle, Veljak, Venturi, Vettori, Visini, Wijsmans, Winiarski, Winters, Zaccaria, Zaytsev Ivan., Zingaro, Zlatanov Dimitar, Zlatanov Hristo.
 
Albo d’oro Scudetti
 
Senza Play Off
1946              Robur Ravenna
1947              Robur Ravenna
1948              Robur Ravenna
1949              Robur Ravenna
1950              Ferrovieri Parma
1951              Ferrovieri Parma
1952              Robur Ravenna
1953              Minelli Modena
1954              Minelli Modena
1955              Minelli Modena
1956              Crocetta Modena
1957              Avia Pervia Modena
1958              Ciam Villa D’Oro Modena
1959              Avia Pervia Modena
1960              Avia Pervia Modena
1961              Ciam Villa D’Oro Modena
1962              Interauto Avia Pervia Modena
1962/63         Avia Pervia Modena
1963/64         Ruini Firenze
1964/65         Ruini Firenze
1965/66         Virtus Bologna
1966/67         Virtus Bologna
1967/68         Ruini Firenze
1968/69         Pallavolo Parma
1969/70         Panini Modena
1970/71         Ruini Firenze
1971/72         Panini Modena
1972/73         Ruini Firenze
1973/74         Panini Modena
1974/75         Ariccia Roma
1975/76         Panini Modena
1976/77         Federlazio Roma
1977/78         Paoletti Catania
1978/79         Klippan Torino
1979/80         Klippan Torino
1980/81         Robe di Kappa Torino
 
Con i Play Off
1981/82         Santal Parma
1982/83         Santal Parma
1983/84         Kappa Torino
1984/85         Mapier Bologna
1985/86         Panini Modena
1986/87         Panini Modena
1987/88         Panini Modena
1988/89         Panini Modena
1989/90         Maxicono Parma
1990/91         Il Messaggero Ravenna
1991/92         Maxicono Parma
1992/93         Maxicono Parma
1993/94         Sisley Treviso
1994/95         Daytona Las Modena
1995/96         Sisley Treviso
1996/97         Las Daytona Modena
1997/98         Sisley Treviso
1998/99         Sisley Treviso
1999/00         Piaggio Roma
2000/01         Sisley Treviso
2001/02         Casa Modena Salumi
2002/03         Sisley Treviso
2003/04         Sisley Treviso
2004/05         Sisley Treviso
2005/06         Lube Banca Marche Macerata
2006/07         Sisley Treviso
2007/08         Itas Diatec Trentino
2008/09         Copra Nordmeccanica Piacenza
2009/10         Bre Banca Lannutti Cuneo
2010/11         Itas Diatec Trentino
2011/12         Lube Banca Marche Macerata
2012/13         Itas Diatec Trentino
2013/14         Cucine Lube Banca Marche Macerata
2014/15         Diatec Trentino
2015/16         DHL Modena
2016/17        Cucine Lube Civitanova
Sigla.com - Internet Partner