La pallavolo femminile italiana domina l'Europa

24/03/2024

La nostra pallavolo è in festa per l’impresa delle sue squadre femminili. Dopo la vittoria di Novara in Challenge Cup, è arrivato anche il trionfo di Chieri in Cev Cup: la squadra di Giulio Bregoli ha concesso il bis continentale dopo aver festeggiato lo scorso anno a Timisoara piegando 3-1 le svizzere del Neuchatel al Pala Gianni Asti e scatenando l’entusiasmo dei 4.000 spettatori presenti. Per Kaja Grobelna 16 punti e il riconoscimento di mvp. La piccola-grande Chieri è salita ancora sul tetto d’Europa con grande merito.

SFIDA TRICOLORE. Domenica 5 maggio ad Antalya in Turchia a contendersi la Champions League femminile saranno Conegliano Milano, le grandi rivali di queste ultime stagioni capaci di due grandi imprese in terra turca. Le campionesse d’Italia di Daniele Santarelli hanno vinto 3-1 sul campo dell’Eczacibasi dopo essersi imposte 3-2 a fatica nel match di andata, le lombarde di Marco Gaspari hanno compiuto il miracolo di mettere fuori gioco il Fenerbahce per 15-11 al golden set nonostante le condizioni non ottimali di Alessia Orro, grande protagonista nonostante l’infortunio alla caviglia destra occorsole pochi giorni prima di questa delicata trasferta nella partita di campionato contro Firenze. Il nostro movimento può dunque esaltare per un risultato davvero straordinario che in Europea mancava dal 2019, quando sul gradino più alto del podio erano state Novara in Champions, Busto Arsizio in Cev Cup e Monza in Challenge Cup.

TRENTINO IN FINALE. Sarà Trento a rappresentare l’Italia nell’epilogo della Champions League maschile: la formazione di Fabio Soli ha centrato questo prestigioso obiettivo conquistando i due set necessari sul campo di Civitanova dopo il 3-1 con il quale si era imposta nell’andata, prima di arrendersi 15-19 al tie break. In finale l’Itas dovrà vedersela con i polacchi del Jastrzebski Wegiel, già finalisti lo scorso anno a Torino contro i connazionali del Kedzierzyn-Kozle, capaci di eliminare i turchi dello Ziraat Bank Ankara: si tratta di un avversario temibile ma non impossibile per i trentini, già in trionfo per tre volte di fina dal 2009 al 2011. Intanto, dopo che i polacchi del Projekt Varsavia si sono aggiudicati la Challenge Cup contro il Vero Volley Monza, i connazionali dell’Asseco Resovia hanno conquistato la Cev Cup piegando i tedeschi del Luneburg: una gran bella soddisfazione per Gian Paolo Medei, per il quale si prospetta un ritorno sulla panchina della Lube il prossimo anno.

QUARTI MASCHILI. Tutto ancora possibile nel primo turno dei play off scudetto, sia tra Milano e Piacenza che tra Monza e Civitanova. Dopo che i brianzoli si sono imposti per 3-1 nelle prime due partite, i marchiani hanno pareggiato i conti vincendo per 3-2 sia gara 3 in casa che gara 4 in trasferta: domenica è finita 15-13, con 24 punti a testa messi a segno dall’mvp figlio d’arte Nikolov e dall’ormai solito Yant, capaci di vanificare i 23 di Maar e i 17 di Szwarc. Chi la spunterà in gara 5 tra il sestetto di Chicco Blengini e quello di Massimo Eccheli se la vedrà poi in semifinale con i campioni d’Italia di Trento. Incredibile quello che è successo in gara 4 tra Milano e Piacenza, con i biancorossi di Andrea Anastasi che si sono trovati avanti 2-0 e con i lombardi di Roberto Piazza che hanno trovato la forza di reagire e di imporsi 15-6 al tie break in un Allianz Cloud ebbro di gioia. Mercoledì gara 5 senza prove d’appello a Piacenza: chi vincerà affronterà in semifinale Perugia. Quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare.

PLAY OFF ROSA. Archiviata la regular season della Serie A1 femminile, è tempo di play off scudettoConegliano ha addirittura chiuso imbattuta collezionando ben 75 punti e nei quarti di finale se la vede con la sorpresa Roma, ottava con 37 punti (gli stessi di Pinerolo e Vallefoglia) dopo aver chiuso la prima parte del campionato con la bella vittoria per 3-1 su Novara. Seconda è Scandicci con 63 punti: l’’avversaria della squadra di Massimo Barbolini è Vallefoglia, che ha archiviato la stagione regolare con la netta affermazione per 3-0 su Milano, terza a quota 60. La formazione di Gaspari deve vedersela con Pinerolo, vincitrice per 3-0 dell’ormai retrocessa Trento: ad affiancarla nel passaggio in A2 è Cuneo, condannata dall’ultima sconfitta per 3-1 patita sul campo di Firenze mentre Bergamo ha festeggiato la salvezza strappando un punto a Scandicci nel vitale faccia a faccia casalingo con le toscane. La sfida più equilibrata pare quella che vede di fronte le piemontesi Novara e Chieri, reduce dal successo per 3-0 su Casalmaggiore. Si inizia mercoledì sera con le prime quattro classificate impegnate in case, poi gara 2 si giocherà sabato (Vallefoglia-Scandicci e Chieri-Novara) e domenica (Pinerolo-Milano e Roma-Conegliano). Buon divertimento a tutti.

LA STORIA DELLA PALLAVOLO. Sono ancora disponibili alcune copie del mio ultimo libro ”La storia della pallavolo”: si tratta di un lunghissimo e bellissimo viaggio dalle origini di questo sport a oggi riassunto in 300 pagine a colori riccamente illustrate. Nel volume, ricco di foto significative, è riassunto davvero tutto: non solo i risultati, ma anche gli aneddoti, i personaggi, la nascita delle coppe, gli avvenimenti internazionali, i risvolti socio-politici, l’evoluzione del regolamento e del gioco. Ricevere il libro, non disponibile in libreria, è molto semplice: cliccate sul banner in alto a questa home page e trovate tutte le indicazioni   

GUIDA AL VOLLEY. Chiudo con l’opera omnia dedicata a tutto quanto fa pallavolo in Italia e nel mondo. Giunta all’edizione numero 33, nella Guida al Volley 2024 potete trovare tutto sui campionati maschili e femminili, sulle Coppe Europee e sull’attività internazionale, con i protagonisti, gli albi d’oro, i risultati, i giovani e il beach volley. Per riceverla cliccate sul banner in alto a questa home page e trovate tutte le indicazioni   

Buona pallavolo a tutti!

Sigla.com - Internet Partner