La pallavolo premiata nel Salone d’Onore del Coni

22/11/2022

Lorenzo Dallari, Fefè De Giorgi e Daniele Santarelli

E’ stata una giornata molto particolare e ricca di significati quella che ha caratterizzato la consegna dei diplomi ai 33 studenti che hanno concluso il Master SBS di Verde Sport. Nel sempre suggestivo Salone d’Onore del Coni a Roma, dove a salutare brillantemente i presenti è stato il presidente Giovanni Malagò, ho avuto il piacere di officiare la cerimonia e poi di moderare un piccolo ma decisamente interessante salotto in cui i due allenatori campioni del mondo hanno regalato perle di saggezza facendo anche divertire i tantissimi presenti con battute e aneddoti. Fefe’ De Giorgi ha vinto il tiolo maschile con la nazionale italiana, Daniele Santarelli ha vinto il titolo femminile con la nazionale serba: due esempi virtuosi di gestione del gruppo e delle situazioni difficili hanno parlato delle rispettive esperienze, di perché hanno dato fiducia ai giovani e di quello che rappresenta per loro fare dello sport la propria ragione di vita. Sono stati davvero bravissimi, e la pallavolo ancora una volta ha fatto una bellissima figura confermando di essere un mondo valoriale popolato da persone non banali.

VERONA SUPERSTAR. Con il posticipo di lunedì si è conclusa l’ottava giornata della SuperLega: a Verona la squadra di Rado Stoytchev si è aggiudicata il derby veneto superando Padova per 3-0 confermando di essere l’autentica rivelazione positiva di questa prima parte del campionato. Ispirata da un eccellente Luca Spirito, premiato migliore in campo, gli scaligeri hanno attaccato con il 61% di positività e hanno trovato il mattatore in Rok Mozic, autore di 15 punti: adesso sono brillantemente terzi in classifica con 14 punti in coabitazione con Cisterna e Modena alle spalle della solitaria capolista Perugia, in vetta con 24 punti e campione d’inverno dopo aver piegato Trento per 3-1 (con 20 punti di Leon e 16 di Rychlicki, mvp Roberto Russo) e dei trentini di Angelo Lorenzetti, che di punti ne hanno collezionati finora 16. Gli emiliani di Andrea Giani si sono invece imposti a Taranto per 3-1 con Adis Lagumdzija superstar (24 punti per l’opposto bosniaco naturalizzato turco), mentre i pontini di Fabio Soli sono si sono arresi 15-11 al quinto set in quel di Monza sotto le bordate di un micidiale George Grozer, autore di 32 punti. Scalando il gruppo verso il basso ci sono affiancate a quota 12 Piacenza e Civitanova: il sestetto di Lorenzo Bernardi ha violato 15-13 al tie break il campo di Milano con 24 punti dell’mvp Yoandy Leal davanti a quasi 3.500 spettatori, quello di Chicco Blengini causa covid non ha potuto scendere in campo contro Siena (sempre solitario fanalino di coda con 3 soli punti pur se con due partite ancora da giocare). Giovedì va in scena il recupero della quinta giornata proponendo la classica sfida tra Perugia e Modena, mentre nel prossimo weekend da tener d’occhio ci sono sabato Trento-Milano e domenica Piacenza-Civitanova oltre a Modena-Verona.

CONEGLIANO IMBATTIBILE? Ottava giornata archiviata in A1 femminile e il sestetto di Daniele Santarelli è leader solitario della classifica con 26 punti e nove vittorie all’attivo avendo anticipato la sfida con Novara che sabato caratterizzerà anche la Supercoppa Italiana. Insomma, cambiano le giocatrici, ma non cambiano i risultati per le campionesse d’Italia: l’ultimo successo è arrivato in un Palaverde esaurito contro l’ambiziosa Milano, superata 3-1 grazie a una superlativa Isabelle Haak (28 punti per l’opposto svedese, con il 52% in attacco e 3 muri). Le lombarde di Marco Gaspari adesso sono quarte in classifica con 18 punti insieme a Chieri, che nonostante l’ultimo passo falso resta pur sempre una piacevole sorpresa di questo campionato già spezzato a metà. Seconde con 19 punti sono Novara Scandicci: le toscane di Barbolini sono andate a violare per 3-1 Chieri con 17 punti dell’mvp cinese Zhu, mentre le piemontesi di Lavarini con Sara Bonifacio mvp hanno battuto 3-0 Firenze pur senza Danesi, Chirichella e Adams. Bergamo si è portata a ridosso delle grandi con 13 punti dopo l’affermazione per 3-1 contro Vallefoglia (Lanier 15 punti, Frosini 14), e chi prosegue il suo momento d'oro è Cuneo, capace di rimontare dallo 0-2 e di spuntarla 15-11 al tie break con Perugia grazie alla illuminante regia di Noemi Signorile e ai 24 punti di una monumentale Szakmary. Busto Arsizio ha interrotto il periodo negativo non lasciando scampo a Pinerolo e applaudendo l’ammirevole prestazione di una straordinaria Giorgia Zannoni, premiata mvp al ritorno in campo dopo l'infortunio: adesso le farfalle di Musso hanno 6 punti e precedono Macerata (3 punti dopo il passo falso contro Casalmaggiore) e Pinerolo (2). Domenica molto interessante il faccia a faccia tra Milano e Chieri. 

NVL 2023. La FIVB ha reso sedi e pool della Volleyball Nations League 2023. Il percorso della nazionale femminile di Davide Mazzanti ripartirà dal 30 maggio al 4 giugno proprio da Ankara in Turchia, dove lo scorso anno ha trionfato per la prima volta in questa manifestazione e dove se la vedrà con Turchia, Usa, Serbia, Thailandia, Polonia, Corea del Sud e Canada. Nel secondo weekend dal 13 al 18 giugno le azzurre voleranno a Hong Kong per incontrare Cina, Turchia, Repubblica Dominicana, Olanda, Canada, Polonia e Bulgaria, mentre nella terza e ultima settimana della fase preliminare in programma dal 27 giugno al 2 luglio si sposteranno a Suwon in Corea del Sud per giocare con Thailandia, Brasile, Giappone, Olanda, Croazia, Canada e Turchia. Le Finali si terranno dal 12 al 16 luglio in una sede che verrà annunciata a dicembre. I campioni del mondo di Ferdinando De Giorgi esordiranno a Ottawa in Canada dal 6 all’11 giugno affrontando Canada, USA, Argentina, Cuba, Germania, Olanda e Brasile. Dal 20 al 25 giugno invece, gli azzurri andranno a Rotterdam Olanda per giocare contro Olanda, Polonia, Serbia, USA, Iran, Germania e Cina, per concludere la prima fase a Pasay City nelle Filippine dal 4 al 9 luglio con Giappone, Cina, Slovenia, Brasile, Polonia, Olanda e Canada. Le Finali del torneo maschile sono in programma dal 19 al 23 luglio. La VNL sarà un banco di prova importante per l’Italia in vista dell’Europeo in programma il prossimo anno, in cui dovrà difendere il titolo conquistato sia dagli azzurri che dalle azzurre nel 2021.

Buona pallavolo a tutti!

Sigla.com - Internet Partner