La presentazione della 19a giornata di A1 femminile

di Maurilio Anfuso

15/01/2021

BUSTO ALLA RICERCA DI PUNTI A SCANDICCI; PERUGIA VISITA CONEGLIANO; CASALMAGGIORE ALLA DIFFICILE SFIDA CON CHIERI
In attesa della 19° giornata che si disputerà nel week end, durante la settimana, si sono giocate alcune partite di recupero, in questo campionato con un calendario sempre più simile ad una partita di Tetris. Analizziamo cosa è successo nei recuperi e cosa ci attende in questo fine settimana di campionato.
Busto ha l’occasione di riscattare la pesante sconfitta interna di mercoledì contro Chieri. I 25 punti dell’ex Grobelna regalano la vittoria a Chieri e riportano Busto alla ricerca di punti che diventano sempre più importanti per non restare incagliati nelle zone basse della classifica. Li cercherà a Scandicci che mercoledì ha perso contro Conegliano, e fin qui niente di imprevedibile. I problemi per Scandicci sono iniziati dopo: prima la multa per non aver schierato il numero minimo di italiane in campo; poi la notizia di oggi, con tanto di comunicato della società toscana, delle restrizioni anti-covid previste dalle autorità locali di Schwerin, molto più restrittive rispetto a quelle utilizzate nella bolla disputata proprio a Scandicci e che prevedono l’esclusione di una squadra anche con un solo positivo. Quindi Scandicci si prepara ad affrontare la sfida contro Busto dovendo fare i conti sia con i problemi di campo (come l’assenza di Stysiak) sia con la testa rivolta a situazioni extra-campo.
Cuneo, con grandi problemi in organico per l’infortunio di Ungureanu, lotta ed esce a testa alta dal campo della Saugella Monza che, con la vittoria ai danni delle piemontesi, suona la nona sinfonia consecutiva e continua la sua marcia in campionato. Le monzesi avrebbero dovuto osservare il turno di riposo ma, visto il rinvio della sfida tra Firenze e Trento, è stato stabilito il recupero della 16° giornata tra Monza e Firenze. Le toscane hanno aggiunto al roster la centrale canadese Alicia Ogomos, vista in Italia con la maglia di Legnano e chiamata a dar manforte al reparto centrali ancora priva di Belien.   Cuneo invece affronta  la trasferta a Bergamo contro una squadra, alla ricerca di punti per la corsa salvezza,  che vorrà sicuramente sfruttare le defezioni che hanno colpito la squadra di Pistola.
Corsa salvezza che vede coinvolta anche la Bartoccini Perugia di Mazzanti che si troverà ad affrontare Conegliano in una sfida dal sapore romantico. Infatti, le venete,  rappresentano per il coach della nazionale un tuffo nel passato più recente della sua carriera da allenatore di club. Una creatura che porta ancora l’impronta del tecnico marchigiano, visto che a succedergli alla guida delle pantere è stato il suo storico collaboratore e amico Daniele Santarelli che ha avuto la capacità di continuare nel lavoro intrapreso da Mazzanti mettendo comunque la sua metodologia di lavoro per plasmarla al meglio. Adesso, con la sua Perugia e con il supporto di atlete come Ortolani che conoscono bene il sistema di gioco, cercheranno di trovare le giuste contromosse per uno sgambetto che sarebbe la sorpresa più grande del torneo. Radio mercato parla di un’offerta faraonica dalla Turchia per Egonu al Fenerbahce, con qualche voce che voleva anche Mazzanti pronto a sedersi sulla panchina della squadra di Istanbul, ma dopo il rinnovo dell’attuale allenatore Terzic questa ipotesi è stata spenta sul nascere.
Novara continua il suo inseguimento nei confronti di Conegliano facendo visita a Brescia, con la squadra di casa che spera di poter contare sul rientro di Berti al centro dopo lo stop per problemi addominali. L’arduo compito della squadra di Mazzola sarà quello di riuscire a superare la squadra che, al netto delle statistiche, è la migliore nella fase break-point, essendo al primo posto sia per muri fatti (167) che per ace messi a segno (95).
Chieri, dopo la brillante vittoria esterna in quel di Busto Arsizio, torna sul campo di casa per affrontare Casalmaggiore alla continua ricerca di prestazioni e punti per migliorare una stagione fin qui abbastanza negativa. La squadra di Parisi dovrà migliorare il risultato dell’andata che ha visto Chieri sbancare il Pala Radi con una prestazione solida e concreta. Casalmaggiore rispetto all’andata presenterà due bande diverse nel sestetto, visto l’infortunio di Partenio e la partenza di Vasileva. Questa volta toccherà alla giovane coppia Kosareva-Bajema aiutare Montibeller a reggere il peso della squadra, cercando allo stesso tempo di tenere una ricezione il più possibile precisa che permetta un coinvolgimento maggiore delle centrali. Punto debole della squadra cremasca la battuta, che non riesce ad essere abbastanza incisiva. Sarà quindi importante il lavoro del muro-difesa per fermare il gioco orchestrato da Bosio che punta molto sulla rapidità dell’alzata anche in situazioni in cui la palla che arriva alla palleggiatrice non è da considerarsi positiva.
Sigla.com - Internet Partner