La presentazione della 25a giornata di A1 femminile

di Maurilio Anfuso

19/02/2021

A CONEGLIANO ANTERPIMA DI FINALE CONTRO NOVARA? BRESCIA E PERUGIA CONTINUANO LA LORO SFIDA A DISTANZA COSÌ COME SCANDICCI E CHIERI
Si apre con due anticipi la 25° giornata di campionato, con partite interessanti e sfide a distanza che possono dire tanto in chiave salvezza e piazzamento play-off.
Si parte dal big match tra le prime della classe: Conegliano contro Novara è la sfida che negli ultimi anni ha caratterizzato il volley nostrano. Anche quest’anno le due società sembrano le principali indiziate per contendersi la vittoria finale, ma nei play off mai dire mai. Per Conegliano la motivazione di finire il campionato a punteggio pieno, per Novara quello di guastare i piani delle venete.
Delicatissima e affascinante sfida nell’anticipo del sabato sera. Perugia ospiterà Monza per continuare a guadagnare terreno nella lotta salvezza a distanza contro Brescia. In settimana le umbre hanno ottenuto una vittoria di vitale importanza nel recupero contro Cuneo trascinate dai 20 punti di Havelkova. La sfida contro Monza sarà molto delicata anche per lo stato di forma delle monzesi che, complice l’assenza di Orro, stanno attraversando un periodo di appannamento in una stagione fino a qui più che positiva. La brutta sconfitta subita in settimana contro Busto sarà un incentivo in più per tornare a sorridere.
Domenica risponderà Brescia, che avrà il vantaggio-svantaggio (in questi casi non so mai quanto giocare dopo sia un vantaggio o uno svantaggio) di conoscere il risultato della partita con Perugia. Sperando in un risultato favorevole, la squadra di Micoli dovrà poi vedersela con Scandicci, avversario difficile da affrontare in questo periodo sia per il livello della squadra, sia perché le toscane sono in piena lotta per il quarto posto, che significherebbe saltare un turno di play-off: un vantaggio mica da poco in questa stagione. Brescia si affiderà a Nicoletti per ottenere una vittoria che, in terra bresciana, sperano possa servire per continuare a lottare per restare nella massima categoria.
Il quarto posto è un’appassionante sorpasso e controsorpasso tra Scandicci e Chieri, un po’ come Prost contro Senna (chi sia l’uno e chi l’altro lascio a voi sceglierlo). Fatto sta che, probabilmente, questa sfida si sta rivelando la più appassionante del campionato. Geograficamente non ci saranno tanti chilometri tra la sfida di Brescia e quella di Bergamo, dove Chieri affronterà le padrone di casa che godono ormai di un discreto vantaggio dalla zona calda della classifica. Un cammino straordinario quello di Chieri che, probabilmente, adesso sta pagando un po’ dal punto di vista fisico le fatiche di un campionato giocato sempre con la stessa idea di pallavolo, che prevede un ritmo molto veloce e, di conseguenza, anche dispendioso. L’esperienza di Grobelna e la fisicità di Frantti sono le armi su cui Chieri spera di costruire la propria partita, senza dimenticare Mazzaro, molto (troppo) spesso passata in sordina ma che viaggia ad una  media di 10,4 punti a partita con un ottimo 58,6% di positività in attacco.
A chiudere il programma la sfida tra Busto, la squadra più in forma di questo periodo di campionato, e Cuneo che, invece, ha attraversato una stagione piena di alti e bassi con tante problematiche relative ad infortuni e Covid che, però, non hanno impedito alla squadra piemontese di ottenere un’agevole e anticipata salvezza. Le padrone di casa bustocche vorranno continuare a sfruttare le occasioni per perfezionare le dinamiche di gioco che stanno mano a mano diventando sempre più solide e migliorare invece in fondamentali dove il rendimento risulta più altalenante, come per esempio la ricezione, che permetterebbe alla squadra guidata da Marco Musso nuove soluzione in fase di cambio palla.
Sigla.com - Internet Partner