La Regina è tornata

19/01/2020

Lorenzo Dallari e Francesca Piccinini
La notizia della settimana è senza dubbio il ritorno in campo di Francesca Piccinini, accordatasi con Busto Arsizio che dopo aver annunciato il proprio ritiro (e averlo festeggiato a più riprese, anche in occasione della toccante vernice di Novara che ho avuto il privilegio di presentare). Per il momento dunque niente tv, passerelle di vario tipo, gossip, ma solo tanta pallavolo.
SOGNANDO TOKYO? La notizia è di quelle succulente, anche perché riguarda la giocatrice più popolare e in vista della pallavolo italiana, l'emblema di questo sport, vincitrice di ben 7 Champions League, 5 scudetti e 4 Coppe Italia, la capitana della nostra nazionale di cui ha vestito la maglia per ben 503 volte in una carriera a dir poco straordinaria conquistando tra i tanti trofei il Mondiale del 2002, la Coppa del Mondo del 2007, l'Europeo e la Grand Champions Cup del 2009. Tutto è partito con un'intervista sulla Gazzetta dello Sport, in cui aveva manifestato il sogno di giocare la prossima Olimpiade che andrà in scena in Giappone dal 24 luglio al 9 agosto. Okay, chiunque può azzardare quello che più gli aggrada, ma la Picci come avrebbe potuto andare nel Paese del Sol Levante senza giocare in campionato? La domanda era ovviamente più che lecita. Poi c'è stato qualche allenamento con il Club Italia al Centro Pavesi e la voglia di rimettersi in gioco, cui hanno fatto i primi colloqui con il presidente bustocco Giuseppe Pirola. Qualche giorno, molte riflessioni e poi la decisione: la Francy sarebbe diventata una farfalla, andando a completare il roster di una Unet che per obiettività aveva raggiunto equilibri di rendimento eccellenti navigando con merito nei quartieri alti della classifica. La società ha fatto un investimento importante avendo ovviamente un eccellente ritorno mediatico, la schiacciatrice toscana si è messa con umiltà a disposizione di Stefano Lavarini, il tecnico che nel frattempo ha anche guidato la Corea del Sud alla qualificazione per Tokyo 2020. Ci sarà un biglietto anche per lei sull'aereo che partirà alla volta del Giappone la prossima estate? E' ancora presto per dirlo, e per il momento Davide Mazzanti, il bravo ct delle azzurre che punterà a una medaglia di prestigio, non ci sta ancora pensando. Qualcuno la vorrebbe addirittura portabandiera dell'Italia durante la cerimonia inaugurale della rassegna a Cinque Cerchi. A me personalmente farebbe un piacere immenso, perchè la conosco da quando era poco più di una bambina, l'ho vista muovere giovanissima i primi passi in serie A e ne ho seguito tutta l'evoluzione sottorete. Però, a dire il vero, mi pare che si stia correndo un po' troppo...
COPPA ITALIA FEMMINILE. Di sicuro la Piccinini vorrà però essere una delle protagoniste della Final Four di Coppa Italia di A1 che andrà in scena al PalaYamamay di Busto Arsizio sabato 1 e domenica 2 febbraio: le squadre che si contenderanno questo trofeo usciranno dai confronti che caratterizzano i quarti di finale in programma mercoledì 29 gennaio, ovvero Conegliano-Chieri, Scandicci-Casalmaggiore, Novara-Monza e Busto Arsizio-Firenze. Il bello sta per arrivare.
COPPA ITALIA MASCHILE. Si giocheranno invece mercoledì 22 e giovedì 23 prossimi le sfide dei quarti di finale della Del Monte Coppa Italia maschile: in campo Civitanova-Monza, Milano-Trento, Perugia-Padova e Modena-Ravenna. Ci saranno sorprese oppure si presenteranno ancora le "Magic Four" al bellissimo appuntamento in programma a Casalecchio di Reno sabato 22 e domenica 23 febbraio? Al campo come sempre i verdetti inappellabili. Con la certezza che alla Unipol Arena ci sarà da gustarsi pallavolo stellare, senza dimenticare le emozioni regalate dell'epilogo del trofeo riservato per la prima volta alle squadre di A2 e A3 (le semifinali sono Siena-Bergamo e Brescia-Grottazzolina). I biglietti sono già in vendita sul sito della Lega Pallavolo Maschile cui potete accedere direttamente anche da dallarivolley.com.
GUIDA AL VOLLEY. Un ringraziamento sincero a tutti quelli che continuano a complimentarsi per la Guida al Volley 2020, un volume unico nel suo genere nell'intero panorama editoriale (non solo italiano) che con il passare del tempo ha mantenuto identica la sua identità arricchendosi di dati tecnici, statistiche, risultati, albi d'oro. I complimenti li estendo a mio fratello Lanfranco e a Matteo, un grande amico sempre più appassionato di pallavolo, che ancora una volta si è superato dando al volume una bellissima identità grafica arricchendolo con tantissime fotografie. Per ricevere la Guida al Volley 2020 direttamente a casa vostra cliccate nel banner che trovare in questa home page.
A TEMPO DI SOCIAL. Noi ci vediamo ogni giorno sui social: su Facebook, dove c'è la mia pagina di personaggio pubblico Lorenzo Dallari Volley nella quale potete seguire news e interviste e dove vi invito a mettere il vostro like, e anche su Twitter e su Instagram
Buona pallavolo a tutti!
Sigla.com - Internet Partner