La Serbia supera in amichevole 3-1 le azzurre

08/09/2011

La Serbia supera in amichevole 3-1 le azzurre
ITALIA – SERBIA 1-3 (16-25, 25-23, 22-25, 17-25)
Italia: Lo Bianco 2, Gioli 12, Costagrande 14, Ortolani 11, Arrighetti 8, Del Core 11, Leonardi (L), Guiggi 1, Bosetti, Ferretti. N.e. Piccinini, Anzanello. All. Barbolini.
Serbia: Brakocevic 18, Krsmanovic, Molnar 10, Ognjenovic 3, Nikolic 12, Rasic 22, Popovic (L), Ninkovic 9, Malesevic 6. N.e. Lazarevic, Malagurski, Vesovic, Cebic. All. Terzic.
Durata set: 21’, 25’, 26’, 25’. Italia: a 4 bs 4 m 11 e 16. Serbia: a 11 bs 8 m 15 e 21

La Serbia batte 3-1 (25-16, 23-25, 25-22, 25-17) l’Italia nell’ amichevole disputatasi a San Bonifacio (Verona). La gara per le azzurre ha segnato il ritorno nel ruolo di centrale delle Gioli, mentre nessun minuto in campo per la Piccinini, non in perfette condizioni fisiche. Tra le ragazze di Barbolini la miglior marcatrice è risultata la Costagrande 14 p. Sul fronte avversario eccellente la partita della Rasic, top scorer a quota 22 punti di cui ben 7 ottenuti a muro.
In partenza Barbolini ripropone la Gioli in coppia con l’Arrighetti, Lo Bianco in palleggio, Ortolani opposto, schiacciatrici Costagrande e Del Core, libero Leonardi.
L’avvio di gara sorride alla Serbia che grazie a un muro della Rasic piazza il primo break 9-7. Una volta sotto le azzurre vanno in confusione e nonostante il doppio cambio (Ferretti-Guiggi per Lo Bianco-Ortolani) perdono ulteriore terreno 9-14. La sterzata finale è della Ognjenovic che con due ace ipoteca di fatto il parziale 16-25.
Molto meglio le azzurre nel secondo set, dove prima la Del Core e poi due muri della coppia Arrighetti-Gioli mandano avanti 14-12. La Serbia, però, torna a far male in battuta e riprende il comando 15-16. Le ragazze di Barbolini replicano con la difesa, dove si mette in mostra la Bosetti, autrice di un recupero spettacolare 20-19. Le continue rigiocate rallentano le serbe che non trovano punti dalla Brakocevic e cedono 25-23.
Il terzo set si apre con un botta e risposta tra la Costagrande e la Brakocevic che monopolizzano le attenzioni 12-12. Col passare del gioco cresce il rendimento dell’Ortolani, ma l’Italia non sfrutta alcune buone occasioni, consentendo alle avversare di allungare nel momento decisivo 22-25.
Nel quarto parziale Terzic manda in campo la Malesevic, e il cambio si rivela fondamentale. L’atleta classe 1991 trascina fina da subito le compagne, senza che le azzurre riescano a controbattere 9-15. Le ultime fasi non regalano alcuna sorpresa e la Serbia vince l’incontro 17-25.
Domani le azzurre tornano in campo a Vicenza, dove affronteranno la Spagna nel primo incontro della “Palladium Cup”. Domenica la replica con la Serbia.

CALENDARIO Palladium Cup - Domani (ore 20.30 a Vicenza) Italia-Spagna; Sabato 10 settembre (ore 20.30 a Bassano del Grappa) Spagna-Serbia; Domenica 11 settembre (ore 18 Bassano del Grappa) Italia-Serbia.
Sigla.com - Internet Partner