La Serbia vince la medaglia d'oro ai Mondiali cadetti

07/09/2009

La Serbia sul gradino più alto del podioLa Serbia sul gradino più alto del podio
La Serbia sul gradino più alto del podio
La Serbia entra nell’albo d’oro dei Mondiali Pre Juniores e lo fa in tutti i sensi: prima partecipazione e prima fantastica medaglia d’oro, conquistata ai danni degli iraniani, campioni del mondo nel 2007 in Messico.
I serbi avevano vinto il primo set, ma difficilmente ci si sarebbe aspettati che riuscissero ad aggiudicarsi anche l’incontro, visto l’infortunio di Kovacevic e la supremazia iraniana dei due parziali successivi, che sembrava aver messo definitivamente al tappeto la Serbia, che era andata spegnendosi punto dopo punto. La reazione è però arrivata nel quarto set e così ci si è giocato il tutto per tutto al tie-break, cosa che tutti gli appassionati di pallavolo si augurano sempre vada a finire una finale. Sotto al cambio campo, i serbi hanno poi ingranato la marcia giusta e sono così saliti sul tetto del mondo.
Incontenibile la loro gioia. E mentre loro festeggiavano facendo il giro del campo con la bandiere, le lacrime hanno rigato il viso degli iraniani, degni secondi, del resto si sa che nello sport c’è sempre un vincitore ed un vinto. Degno di una finale mondiale anche il pubblico, che finalmente ha risposto alla grande, andandosi a scaldare azione dopo azione insieme ai numerosi gruppi di sostenitori delle due nazioni.
L’Algeria, che ricordiamo ha chiuso questo mondiale all’ultimo posto, va la grandissima soddisfazione di aver ottenuto con Kerboua Ahmed Amir un premio individuale, quello per il miglior servizio. Ai padroni di casa dell’Italia, invece, il premio di miglior realizzatore conquistato da Luca Vettori, autore di 169 punti, dieci in più rispetto al suo inseguitore.
Dopo le premiazioni si è svolta la cerimonia di chiusura del mondiale nella quale sono stati consegnati dei riconoscimenti a tutte le autorità che hanno permesso l’organizzazione e la realizzazione di questo mondiale e si sono tenuti i ringraziamenti, nella quale si è esibito il tenore Vittorio Zambon e si è chiuso con l’inno italiano suonato dalla fanfara.
Va così in archivio la prima edizione italiana del mondiale cadetti, organizzata in Veneto. È sicuramente stato un grande successo in una regione dalla grandissima tradizione pallavolistica.

La cronaca della finale mondiale
SERBIA–IRAN: 3- 2 ( 25-22, 20-25, 17-25, 25-20, 15-11)
È la Serbia a condurre alla prima sosta tecnica ed il set prosegue nel segno dell’equilibrio fino all’undicesimo punto. Ancora la squadra balcanica avanti di due alla seconda sospensione tecnica, vantaggio che mantiene fino alla fine.
Si invertono le parti alla prima sosta obbligatoria del secondo set con l’Iran avanti 8-6. Muro serbo per il pareggio 11-11, gli iraniani allungano al secondo time out tecnico (16-13) ma vengono raggiunti a quota 17. Esce per una contrattura il n°1 della Serbia Kovacevic ed è una grave perdita. L’Iran allunga 22-19 e si impone 25-20. Terzo set con la stessa assoluta parità tra le squadre fino all’ 8-6 per i mediorientali che con un ulteriore parziale di 3-0 si portano 11-6 e ancora 16-13. I serbi subiscono la determinazione iraniana e, complici alcuni errori di troppo, concedono il set agli avversari 25-17. Non ci sta evidentemente la Serbia che va subito 3-1 ma l’Iran recupera subito 5-5. Con un ace e un muro i serbi si portano 9-7. Non c’è il tempo di festeggiare che gli iraniani piazzano un parziale di 3-0 e sorpassano 10-9. Equilibrio assoluto tra le due degne finaliste con la Serbia avanti di uno al secondo tempo tecnico e che porta l’Iran al tie break incrementando nel finale. Si cambia campo con il minimo vantaggio 8-7 per gli iraniani, i serbi passano 13-10. Match ball Serbia che chiude 15-11.

Premi individuali:
Miglior libero: Llabres Antoni (SPA)
Miglior alzatore: El Sayed Ahmed (EGY)
Miglior schiacciatore: Yanagida Masahiro (JPN)
Miglior muro: Solé Sebastian Rodrigo (ARG)
Migliore servizio: Kerboua Ahmed Amir (ALG)
Miglior realizzatore: Vettori Luca (ITA)
Miglior giocatore: Atanasijevic Aleksandar (SPA)

Classifica finale
1° Serbia
2° Iran
3° Argentina
4° Russia
5° Spagna
6° Tunisia
7° India
8° Italia
9° Brasile
10° Stati Uniti
11° Polonia
12° Francia
13° Egitto
14° Giappone
15° Porto Rico
16° Algeria
Sigla.com - Internet Partner