La Sidigas Atripalda conquista la coppa Italia di serie A2 maschile

30/12/2012

La gioia dei giocatori della Sidigas AtripaldaLa gioia dei giocatori della Sidigas Atripalda
La gioia dei giocatori della Sidigas Atripalda
Risultato Finale Del Monte Coppa Italia Serie A2 maschile
SIDIGAS ATRIPALDA - GHERARDI SVI CITTà DI CASTELLO 3-1 (25-23, 28-26, 17-25, 25-23)
SIDIGAS ATRIPALDA: Cazzaniga 20, Candellaro 15, Di Marco 14, Cortina (L), Scappaticcio 3, Izzo 1, Libraro 18, Gabriele 1, Cavaccini, D'angelo 7. N.e. De Paola, Mrdak, Bassi. All. Michele Totire.
GHERARDI SVI CITTà DI CASTELLO: Franceschini 3, Fromm 14, Carminati, Massari, Visentin 1, Rosalba 17, Piano 8, Van Walle 19, Braga 1, Tosi (L). N.e. Lensi, Grasso, Sartoretti. All. Andrea Radici.
ARBITRI: Armando Simbari e Mauro Goitre. NOTE - durata set: 29', 32', 25', 28'; tot: 114'.

Grande sorpresa al Mediolanum Forum di Assago nella Finale della Del Monte Coppa Italia di Serie A2: la Sidigas Atripalda vince per 3-1 la sfida con la Gherardi SVI Città di Castello e conquista il trofeo per la prima volta nella sua storia. Per la squadra umbra si tratta della prima sconfitta stagionale: in precedenza la Gherardi SVI aveva ottenuto 13 successi su 13 match disputati tra Campionato e Coppa Italia. La Sidigas porta a casa meritatamente la vittoria al termine di un incontro intenso e combattuto, durato più di 2 ore. La squadra di Michele Totire brilla soprattutto in difesa e a muro (13 punti nel fondamentale, di cui 11 nei primi due set), mentre in attacco il top scorer Cazzaniga, chiamato in causa per ben 64 attacchi, è di volta in volta assistito da Libraro, D’Angelo, Candellaro e Di Marco. A Città di Castello non bastano l’ottima prova in ricezione del libero Tosi (78% di positività) e la crescita alla distanza dell’intramontabile Rosalba, autore di 17 punti; troppo basse le percentuali d’attacco della formazione di Andrea Radici, che si ferma al 36% di squadra e nel quarto set si fa raggiungere e superare dopo essere stata in vantaggio fino al 22-19. A fine partita la cerimonia di premiazione, con la consegna della Del Monte Coppa Italia a Mario Scappaticcio, che si aggiudica anche il premio come Del Monte MVP della Finale.

Le formazioni
Gherardi SVI Città di Castello: Visentin-Van Walle, Piano-Braga, Rosalba-Fromm, Tosi (L)
Sidigas Atripalda: Scappaticcio-Cazzaniga, Candellaro-Di Marco, Libraro-D’Angelo, Cortina (L)

1° SET. Partenza sprint di Città di Castello, che si porta subito sul 5-1 grazie al servizio di Van Walle (due ace); immediata la replica di Atripalda con la battuta di Scappaticcio (5-5). Un attacco in rete di Van Walle concede il primo vantaggio della partita alla Sidigas (7-8), che poi allunga sul 10-12 con due attacchi di D’Angelo e un ace di Cazzaniga. Fromm riaggancia gli avversari sul 13-13 e si procede in parità, finché un errore di D’Angelo permette a Città di Castello di portarsi avanti 18-16. Dal 20-18 arriva però un break di 0-4, sul servizio di D’Angelo, che ribalta il risultato e costringe Radici a chiamare il time out. Un muro di Piano permette alla Gherardi SVI di pareggiare sul 23-23, ma Candellaro si procura il primo set point e Libraro lo trasforma murando Van Walle per il 23-25. La Sidigas chiude il set con 8 errori, ma anche con attacco e ricezione (78%) più efficaci degli avversari; a fare la differenza è però soprattutto la maggiore intensità difensiva della squadra di Totire.

2° SET. I campani partono meglio nel secondo set, portandosi sull’1-3 con Libraro e poi sul 6-8 con Scappaticcio. Van Walle si conferma micidiale al servizio (due ace per il 10-8), ma subisce due muri consecutivi da Candellaro (10-11). Tosi diventa protagonista in difesa e Città di Castello torna in vantaggio sul 16-15, ma Libraro e Cazzaniga riportano avanti Atripalda (16-18). Un errore di Rosalba concede il 18-21 alla squadra irpina. Città di Castello accorcia le distanze grazie a un attacco out di Cazzaniga (21-22), Di Marco però procura due set point murando Fromm. Città di Castello li annulla entrambi, grazie anche a un muro di Franceschini, entrato al posto di Braga. La Sidigas ha ancora due chance per chiudere (24-25, 25-26) e al quinto tentativo riesce a prevalere grazie all’errore in attacco di Rosalba che vale il 26-28. Il muro (6 punti nel fondamentale) è sempre l’arma vincente di Atripalda, che trova in Libraro un efficace terminale offensivo, con 5 punti su 6 attacchi.

3° SET. Reazione d’orgoglio di Città di Castello, che si porta subito sul 6-2 e poi sull’8-4 con Van Walle. Totire sostituisce D’Angelo con Gabriele, mentre dall’altra parte Franceschini è costretto a lasciare il campo per infortunio: al suo posto rientra Braga. La Gherardi SVI prova la fuga con Rosalba (10-5) e conferma il vantaggio sul 16-11 con un muro di Fromm. Sul turno di servizio di Braga arriva un ulteriore allungo per il 22-13 e Città di Castello chiude agevolmente il set sul 25-17. Ben 11 errori in questo set per Atripalda, contro i 2 degli avversari; la Gherardi SVI si avvantaggia di 4 muri di squadra e dei 5 punti messi a segno da Rosalba.

4° SET. Città di Castello continua a spingere sull’acceleratore, e dopo il 3-0 iniziale (due muri-punto) allunga fino all’8-4 con un errore di Di Marco. Rosalba è ancora protagonista per l’11-5, ma Candellaro riporta sotto la Sidigas sul 13-10 e Cazzaniga accorcia le distanze sul 14-12. Atripalda potrebbe tornare a meno 1 con un attacco fischiato out a Rosalba sul 17-15, ma il Video Check chiamato da Città di Castello inverte la decisione arbitrale. Poco dopo, un errore di Van Walle vale comunque il 18-17. Fromm riporta a +3 i suoi con un muro su Cazzaniga (22-19), ma a questo punto la Sidigas infila un parziale di 0-4 sul servizio di Candellaro, completando la rincorsa (22-23). L’errore di Van Walle, dopo un miracoloso salvataggio di Cortina, concede il match point ad Atripalda (23-24) e Cazzaniga, al termine di un lunghissimo scambio, mette a terra il pallone della vittoria. Pesano sul bilancio del set i 4 errori in attacco di Città di Castello, mentre Atripalda sale al 51% di efficacia.

Michele Totire (allenatore Sidigas Atripalda): “Ovviamente sono molto contento del risultato, era un obiettivo di inizio stagione e fortunatamente siamo riusciti a raggiungerlo. Nel terzo set abbiamo avuto qualche difficoltà, più mentale che fisica, mentre nel quarto ho professato pazienza. La chiave della partita è stata soprattutto la prestazione di Scappaticcio, bravo a liberare i centrali e successivamente anche D’Angelo nel quarto set. Le percentuali di Cazzaniga in attacco non sono state alte, ma c’è da dire che il muro-difesa di Città di Castello l’ha ben marcato”.

Mario Scappaticcio (Sidigas Atripalda): “Aspettavamo questo momento da molto tempo, sapevamo che Città di Castello prima o poi avrebbe dovuto perdere una partita. Loro c’erano già andati vicino in Semifinale con Molfetta. Noi siamo venuti a Milano non avendo nulla da perdere; in campo ha funzionato il cambio palla e la ricezione nei primi due set”.

Andrea Radici (allenatore Gherardi SVI Città di Castello): “È ovvio che questa sconfitta, a caldo, bruci molto. Bisognava arrivare ad assaporare il gusto di una grande sfida. Siamo contenti del nostro percorso, adesso non è il momento delle analisi ma del fair play: facciamo i complimenti agli avversari per la vittoria”.

Simone Rosalba (Gherardi SVI Città di Castello): “Purtroppo è arrivata la nostra prima sconfitta stagionale proprio in questa Finale, siamo scesi in campo molto contratti e questo si è visto. Loro hanno giocato meglio di noi, abbiamo cercato di raddrizzare la partita con le unghie ma i troppi errori nel quarto set ci sono costati il tie break. Che questa sconfitta ci dia gli spunti per lavorare meglio e ripartire subito in Campionato: non siamo imbattibili”.

Albo d’oro Coppa Italia Serie A2
1997/98 Sira Falconara
1998/99 Cosmogas Forlì
1999/00 Della Rovere Carifano
2000/01 Pony Express Kappa Torino
2001/02 Copra Piacenza
2002/03 Tonno Callipo Vibo Valentia
2003/04 Marmi Lanza Verona
2004/05 Codyeco Santa Croce
2005/06 Salento d'amare Taviano
2006/07 Sparkling Milano
2007/08 Marmi Lanza Verona
2008/09 Andreoli Latina
2009/10 M. Roma Volley
2010/11 NGM Mobile Santa Croce
2011/12 BCC-NEP Castellana Grotte
2012/13 SIDIGAS ATRIPALDA
Sigla.com - Internet Partner