Le Arbitriadi a Siracusa

07/04/2006

Si tratterà senza dubbio di un momento formativo di crescita sportiva, ma anche di una grande festa per tutte le rappresentative che si misureranno nelle entusiasmanti sfide del torneo, con gli arbitri protagonisti in campo non con il fischietto in bocca, ma pronti a mostrare le loro doti tecniche all’insegna dell’amore profondo per il volley che unisce tutte le componenti del nostro sport. Sarà dunque una pacifica invasione di una moltitudine di arbitri tra atleti, atlete, dirigenti e accompagnatori, provenienti da quasi ogni angolo d’Italia. Le rappresentative provinciali degli arbitri, le prime a dare la propria adesione sono state quelle dei Comitati Provinciali di Padova e Bolzano, si affronteranno sul campo in una settimana di impegni agonistici distribuita in diverse palestre del territorio siracusano.

Del resto, come ha voluto ricordare il presidente provinciale Corso nella sua lettera di invito alle rappresentative, le Arbitriadi devono rappresentare non soltanto un momento agonistico ma essenzialmente un momento di partecipazione corale, di accrescimento culturale per tutti coloro che vi partecipano.

Le prime due giornate dell’evento, il 30 ed il 31 maggio, prevedono un importante abbinamento tra sport e cultura: di mattina le rappresentative saranno impegnate in campo nei rispettivi tornei, mentre nel pomeriggio sarà possibile assistere alle rappresentazioni classiche per un momento culturale di impareggiabile rilievo artistico in uno scenario, il Teatro Greco di Siracusa, unico al mondo.

A tal proposito l'avv. Corso ha già richiesto collaborazione all'Istituto Nazionale del Dramma Antico per consentire agli arbitri di assistere ad “ Ecuba “ ed a “ Le troiane “.

La terza giornata della manifestazione, il 1° giugno, prevede la suddivisione delle gare del torneo indoor in due differenti momenti della giornata: le rappresentative impegnate in campo di mattina svolgeranno un’escursione a carattere turistico culturale nel pomeriggio, dandosi il cambio con gli altri gruppi che scenderanno in campo invece nella fase pomeridiana.

Il 2 giugno, quarto giorno delle Arbitriadi 2006, sarà invece dedicato interamente al beach volley che si giocherà su tre campi allestiti all'Arenella Resort, mentre il rush finale della manifestazione avrà luogo sabato 3 giugno, giorno in cui sono previste le semifinali e finali del torneo indoor, con la premiazione di tutti i partecipanti nel corso della cena di gala dello stesso giorno. In questo modo le finali rappresenteranno un momento corale, che sarà il degno corollario di una manifestazione che avrà visto tutti partecipi di tutte le attività.

“Ritengo, pertanto, che vi siano tutte le condizioni sia per partecipare numerosi sia per predisporre lo spirito ad importanti giorni di sport, cultura e turismo che consentiranno a tutti i partecipanti di riprendere con maggiore vigore e freschezza mentale e fisica l'attività lavorativa e di studio dal 5 giugno in poi. Vi attendo a Siracusa numerosi” – ha dichiarato il Presidente Provinciale FIPAV, l’Avv. Giuseppe Corso, aprendo di fatto l’iter delle Arbitriadi 2006, La Pallavolo nella Magna Grecia.



Sigla.com - Internet Partner