Le dichiarazioni del dopo Italia-Polonia

25/09/2005

Quste le dichiarazioni dopo la conclusione dell'Europeo femminile, nel quale le azzurre hanno conquistato la medaglia d'argento.

Marco Bonitta: “Forse in avvio abbiamo giocato con poca determinazione. Poi l’abbiamo trovata nel terzo. Nei primi due set abbiamo sempre rincorso e non siamo riusciti a concretizzare quelle situazione di contrattacco che ci sono capitate. Occorre riconoscere che la Polonia ha giocato molto bene ed ha meritato di vincere.”
Simona Rinieri: “Nei primo due set non abbiamo battuto bene e questo ha permesso a loro di giocare. Nel primo set siamo andate avanti punto a punto, non siamo riuscite a sfruttare le rigiocate. Solo nel terzo set lo abbiamo fatto ed il punteggio è girato a nostro favore.”
Elisa Togut: “Loro hanno battuto forte noi invece non ci siamo riuscite. Nel quarto c’è stato un momento importante. Sapevamo che per batterle avremmo dovuto giocare in maniera molto più aggressiva. Dopo aver vinto il terzo mi aspettavo che saremmo venute fuori anche nel quarto. Invece non è stato così. Questa sconfita è una di quelle che fanno più male della mia carriera azzurra.”

Carlo Magri (presidente Fipav): “Non posso che ringraziare Marco Bonitta e tutte le ragazze azzurre, per le bellissime emozioni che ci hanno fatto vivere in questi giorni. La pallavolo italiana ha vissuto tre settimane indimenticabili, prima con gli Europei maschili, vinti trionfalmente dagli azzurri, poi con questa bellissima avventura in Croazia nella rassegna continentale femminile. La Rai, che ha fornito la copertura gli avvenimenti, ci ha riservato la massima attenzione. Lavoro ripagato dagli eccellenti dati di ascolto raccolti. Sugli altri media si è “respirato” pallavolo come non mai in precedenza, a dimostrazione che la pallavolo italiana è una grande ed esaltante realtà. Merito dei tecnici e degli atleti, ma anche della Federazione, che mi onoro di guidare da più di dieci anni, con risultati che tutti possono giudicare.”

Sigla.com - Internet Partner