Le "Magic Four" protagoniste della Final Four di Casalecchio

27/01/2021

Sta per arrivare un momento molto atteso da tutti gli appassionati di pallavolo: l’assegnazione della Coppa Italia della Superlega. Un grande appuntamento che catalizzerà l’attenzione creando interesse e regalando grande spettacolo in campo e in tv. Intanto, per fortuna, si sono giocate regolarmente tutte le partite sia in Superlega che in A1 femminile
TROFEO PRESTIGIOSO. Grande appuntamento nel week end a Casalecchio di Reno, dove andrà in scena per la terza volta consecutiva la final four della Del Monte Coppa Italia maschile. L’atmosfera che si vivrà sarà infinitamente differente rispetto a un anno fa, quando proprio in questo impianto stracolmo di pubblico e di passione era stato assegnato l’ultimo trofeo della pallavolo prima dello stop forzato. A sollevarlo al cielo era stata la Lube Civitanova, vincitrice di Perugia al quinto set di una bellissima partita. Questa volta i tifosi non ci saranno e l’atmosfera sarà molto diversa, visto che l’ingresso sarà tassativamente limitato agli addetti ai lavori per le ristrettezze determinate dalle normative covid, ma chi ama la pallavolo potrà comunque godersi lo spettacolo da casa in tv. Tanto per cambiare ad affrontarsi saranno ancora le “magic four”: alle 15.30 la prima semifinale sarà Civitanova-Modena e alle 18.00 la seconda Perugia-Trento. La Lube ha impiegato meno di un’ora per regolare Padova (priva dell’infortunato Shoji), Modena ha inflitto un netto 3-0 al Monza (Vettori 13, Petric 12), l’Itas si è qualificata per la dodicesima volta alla Final Four imponendosi 3-0 su Milano (Abdel-Aziz 17) e la Sir Safety ha ceduto un set al Ravenna (Leon 25). A Bologna, qualunque sarà il verdetto del campo, sarà un successo.
SPRINT FINALE. In SuperLega continua a difendere il primato in classifica Perugia con 52 punti: la Sir Safety ha violato d’autorità il Palapanini di Modena per 3-1 (Leon 27). Seconda a quota 49 è Civitanova, andata a vincere senza problemi sul campo della cenerentola Cisterna (ultima con soli 5 punti, ma non si retrocede). Mercoledì 3 febbraio le due capolista si affronteranno in terra marchigiana nella penultima della regular season in una match importantissimo. Brillante terza con 44 punti è l’ormai inarrestabile Trento, andata a imporsi per 3-0 a Vibo Valenza con 13 punti dell’mvp Lucarelli (il cui rendimento è cresciuto tantissimo nel corso della stagione) e 15 del solito Abdel-Aziz (capocannoniere del campionato con 402 punti davanti a Leon con 381 e a Rossard con 336). I calabresi sono comunque ancora quarti con 34 punti. Insiste al quinto posto Monza, passata indenne anche dalla trasferta di Ravenna dove ha vinto per 3-1 (Lagumnzija 19). In recupero Piacenza, capace di imporre la propria legge contro una balbettante Verona, mentre anche Milano appare in ripresa: seconda vittoria di fila per la squadra di Piazza che ha regolato Padova per 3-1, con 20 punti dell’mvp Patry e 19 di Maar. Mancano due giornate e poi scatteranno i play off che assegneranno lo scudetto numero 76 della storia. Le emozioni sono tutt’altro che terminate.
SORPRESE IN A1 DONNE. Partiamo dalla non-notizia dell’undicesima di ritorno in A1 femminileConegliano non perde mai… Sabato ha inanellato la diciannovesima vittoria di fila in campionato andando a vincere 3-0 in quel di Trento con 21 punti di Gicquel e con Egonu sempre in panchina (la bomber azzurra è sempre leader della classifica delle migliori realizzatrici con 299 punti davanti a Mingardi con 297 e Van Hecke con 294). Le campionesse del mondo sono imbattibili, e come mi ha detto il loro allenatore Santarelli durante una recente intervista su Instagram, l’avversaria più temibile dell’Imoco è proprio… l’Imoco. Le note positive vengono da Monza e da Chieri: le brianzole di Gaspari non sbagliano un colpo e hanno confermato la terza posizione (a quota 42) piegando per 3-1 anche Casalmaggiore con 25 punti di Van Hecke, mentre le piemontesi di Bregoli (con ancora 3 partite da recuperare causa covid) sono brillanti quarte a quota 34 dopo aver superato 3-1 Scandicci con 16 punti di Laak ed aver concesso il bis in terra toscana contro il sestetto di Barbolini: nel recupero dell’undicesima giornata è finita 15-7 al tie break, con 20 punti di Alhassan. Brave davvero. In ripresa anche Busto, cui sta facendo indiscutibilmente bene la cura-Musso. Domenica le farfalle si sono imposte 3-0 su Bergamo con 18 punti di Gray e pian piano stanno risalendo una classifica che adesso le vede seste con 22 punti. In coda importante vittoria per Perugia nel faccia a faccia con Brescia: è finita 3-1 per la formazione del ct azzurro Mazzanti, sempre più nel mirino dei club turchi (Eczacibasi in primis). Ricordando che l’ultima retrocede in A2, domenica ci sarà una delicata sfida-salvezza tra le umbre e Bergamo. Sabato pomeriggio alle 17.30 da non perdere Novara-Scandicci e soprattutto sera alle 20.30 Monza-Conegliano
SERIE B AL VIA. Dopo una lunghissima pausa, nel week end ha finalmente ripreso il via il campionato cadetto. Un segnale importante per tutto il movimento, un prezioso gesto di speranza per l’attività pallavolistica che non gode dei riflettori del vertice. Adesso speriamo che si possa tornare a giocare anche nei tornei minori e soprattutto in quelli giovanili, pena un’emorragia di praticanti pericolosa per il presente ma soprattutto in chiave futura.
OLIMPIADE GIAPPONESE? La notizia pubblicata la settimana scorsa dal Times ha avuto una eco pazzesca nel mondo: l’Olimpiade di Tokyo, il cui inizio è previsto per il 23 luglio, sarebbe stata rinviata addirittura al 2032 a causa del virus. Il governo giapponese ha prontamente smentito la notizia del quotidiano britannico e il premier nipponico Yoshihide Suga ha dichiarato che il suo governo sta considerando misure speciali anti-covid. Anche il presidente del Cio Thomas Bach ha assicurato che i Giochi si faranno e che non esiste nessun piano-B, non escludendo però di pensare a una riduzione del numero degli spettatori. La speranza di chi ama lo sport è ovviamente che tutto possa svolgersi regolarmente grazie al fatto che in vista dell’Olimpiade tutti gli atleti che vi parteciperanno saranno vaccinati. Noi non potremo andare nel Paese del Sol Levante, ma faremo un tifo incredibile per l’Italia del volley, sia maschile che femminile. Nella speranza che il Grande Sogno che culliamo da decenni diventi finalmente realtà.
INTERVISTE LIVE SU INSTRAGRAM. Noi ci vediamo ogni lunedì per parlare di pallavolo con il sorriso sulle labbra sulla mia pagina personale Instagram @dallarilorenzo. Stiamo raccontando tante storie bellissime: lunedì sera abbiamo spostato l’obiettivo sui campionati di serie A2 e A3 con Paolo Tofoli, allenatore di Tuscania, Paolo Montagnani, allenatore di Santa Croce, e Massimo Bellano, allenatore del Club Italia femminile. Lunedì prossimo parleremo della Coppa Italia di Superlega. Vi aspetto: vi assicuro che ci divertiremo.
Buona pallavolo e buona vita a tutti!

Sigla.com - Internet Partner