L'Italia batte la Russia e si qualifica al World Grand Prix 2011

22/09/2010

L'Italia batte la Russia e si qualifica al World Grand Prix 2011
ITALIA-RUSSIA 3-1 (25-22, 17-25, 25-21, 25-20)
ITALIA: Arrighetti 8, Ortolani 17, Del Core 12, Gioli 14, Lo Bianco 2, Piccinini 15, Merlo (L), Bosetti, Garzaro. Ne. Rondon. All. Massimo Barbolini.
RUSSIA: Startseva, Sokolova 1, Duskryadchenko 7, Kosheleva 13, Goncharova 22, Borodakova 9, Kryuchkova (L), Makhno 12, Ulyakina 7, Gamova, Kabesheva. N.e Merkulova. All. Vladimir Kuzyutkin.
Arbitri: Kolarevic (SRB), Schurmann (LIE).
Spettatori: 4200 Durata set: 26’, 25’, 25’, 30’. Italia: bs 7 a 3 mv 7 et 17. Russia: bs 10 a 8 mv 13 et 24

Cagliari. L’Italia batte 3-1 (25-22, 17-25, 25-21, 25-20) la Russia nell’ultima gara del Torneo di Qualificazione al World Grand Prix 2011 staccando così il visto per l’edizione del prossimo anno classificandosi al terzo posto alle spalle di Germania e Russia già da ieri sicure di un posto.
Barbolini ha dovuto rinunciare anche oggi a Barazza e Di Iulio schierando così Lo Bianco in palleggio, Ortolani opposto, Arrighetti e Gioli centrali, Del Core e Piccinini schiacciatrici e Merlo libero.
Per quanto riguarda la Russia, invece, il ct Kuzyutkin ha escluso dal sestetto iniziale la schiacciatrice Gamova e il centrale Merkulova.
Bella partita con le azzurre apparse da subito molto più convinte rispetto alle gare precedenti, consapevoli dell’importanza del match che, comunque, le avrebbe qualificate anche in caso di sconfitta per 3-2, merito di un migliore quoziente set rispetto alla Turchia, diretta inseguitrice.
Trascinata dal numeroso pubblico del Pala Rock Feller, l’Italia ha giocato con un piglio diverso, ancora non ai livelli che lo scorso anno le hanno permesso di disputare una stagione straordinaria, ma che comunque ha messo in evidenza una notevole reazione caratteriale in un torneo che ha riservato molto difficoltà anche considerando il delicato momento della stagione (tra un mese circa al via i Campionati del Mondo in Giappone).
Miglior marcatrice delle azzurre questa sera è stata Serena Ortolani che ha chiuso con 17 punti, dietro di lei Francesca Piccinini con 15 e Simona Gioli (14).
Per l’Italia anche un premio individuale: Enrica Merlo come miglior libero.

BARBOLINI:Una bella prestazione arrivata dopo la gara opaca che abbiamo disputato contro la Germania; abbiamo dato segnali di ripresa, ma credo che sia giusto non esaltarsi come ieri non c’era da abbattersi. A sprazzi abbiamo giocato da Italia”.

CALENDARIO- 17/9: Olanda-Russia 2-3, Germania-Turchia 3-1, Italia-Bulgaria 3-1; 18/9: Olanda-Germania 1-3, Russia-Bulgaria 3-1, Turchia-Italia 0-3; 19/9: Germania-Russia 1-3, Bulgaria-Turchia 0-3, Italia-Olanda 0-3; 20/9: giorno di riposo; 1/9: Russia-Turchia 3-1 (24-26, 25-22, 25-23, 28-26); Olanda-Bulgaria 0-3 (21-25, 17-25, 22-25); Germania-Italia 3-1 (25-22, 16-25, 25-20, 25-22).
22/9: Turchia-Olanda 3-0 (25-17, 25-19, 25-20), Bulgaria-Germania 0-3 (24-26, 26-28, 22-25); Italia-Russia 3-1 (25-22, 17-25, 25-21, 25-20).

CLASSIFICA: Germania 9, Russia 9, Italia 8, Turchia 7, Olanda 6, Bulgaria 6.

Qualificate al World Gand Prix 2011: Russia, Germania e Italia.
Sigla.com - Internet Partner