L'Italia maschile supera 3 a 0 il Venezuela

14/08/2008

Il muro a 3 dell'Italia sull'attacco di Luis DiazIl muro a 3 dell'Italia sull'attacco di Luis Diaz
Il muro a 3 dell'Italia sull'attacco di Luis Diaz
ITALIA-VENEZUELA 3-0 (25-21, 25-20, 25-21)
ITALIA: Martino 10, Birarelli 3, Fei 7, Cisolla 13, Bovolenta 9, Vermiglio 2, Paparoni (L), Gavotto 8, Zlatanov 1. N.e. Corsano, Meoni, Mastrangelo. All. Anastasi.
VENEZUELA: Diaz 9, Marquez 7, Gomez 13, Luna 4, Cedeno 7, Blanco, Silva (L), Rojas 5, Tejeda. N.e. Valera, Mendez, Ereu. All. Navajas.
ARBITRI: Shahamiri (Irn) e Davidson (Can).
Spettatori: 3300. Durata set: 23, 28, 26. Italia: bs 10, a 4, m 6, e 7. Venezuela: bs 11, a 1, m 2, e 10.

Note – Nel secondo set cartello giallo al tecnico del Venezuela Navajas, per aver chiesto il terzo time-out, fermando impropriamente il gioco.
Pechino. Con una bella prestazione di carattere gli azzurri hanno superato per 3-0 il Venezuela e si sono rilanciati nella corsa verso i quarti di finale. Vittoria limpida e meritata con un sestetto come quello venezuelano capace di cedere soltanto al quinto set nelle precedenti due gare con Stati Uniti e Cina. Successo conquistato con una formazione condizionata fortemente dai problemi fisici che hanno consigliato di tenere fuori dal campo il libero Corsano (rilevato nel ruolo da Paparoni) e Mastrangelo (infiammazione del tendine sovrarotuleo sinistro). La buona sorte non è certo dalla parte degli azzurri, nel secondo set, mentre la squadra di Anastasi appariva lanciata, in un contrato a muro sul 12-8 il piede sinistro di Fei, mentre ricadeva da un intervento a muro, finiva su quello del venezuelano Rojas. L’opposto azzurro si è procurato una distorsione alla caviglia. E per non farsi mancare nulla sul match point è uscito per un lieve malore anche Birarelli e questo ha costretto Anastasi a schierare Zlatanov nell’insolito ruolo di centrale.
Il ct azzurro ha rilanciato Martino nel sestetto di partenza ed il ragazzo lo ha ripagato con una buona prestazione sia in ricezione che in attacco. Bene si e comportato anche il vice-Mastrangelo, Vigor Bovolenta, perentorio in primo tempo. Su alti livelli anche la prestazione di Cisolla e Vermiglio.
L’Italia ha giocato una buona partita, sempre molto concentrata, combattiva e convinta di portare a casa un risultato importante. Gli azzurri sono sempre stati avanti nel punteggio e non hanno mai permesso ai sudamericani di rendersi veramente pericolosi. .

PECHINO 2008 - Matteo Martino: "Sto nuovamente sentendo le sensazioni giuste"
Pechino. L’inizio della sua Olimpiade non è stato dei piú facili, dopo la prima estate giocata in azzurro a tempo pieno, Matteo Martino è giunto al grande appuntamento con le pile un po’ scariche. Il giovane talento, grazie anche all’aiuto del ct, in questi giorni ha lavorato molto per ritrovare la condizione e la concetrazione. Contro il Venezuela ha riavuto il suo posto da titolare ed ha ripagato la fiducia con un’ottima prestazione: 70% in ricezione, 11 su 18 in attacco, tante belle difese:”Oggi siamo andati bene, dopo il ko con gli Stati Uniti era importante reagire subito e noi lo abbiamo fatto. Un successo che ci avvicina ai quarti, anche se ancora non abbiamo nulla di concreto in mano.”
Poi parlando del suo momento il giovane martello piemontese ha continuato: “Vengo da una settimana di fuoco, ma in questi ultimi due giorni ho avuto delle sensazioni buone, in gara ho ritrovato quella sicurezza che mi era mancata recentemente. Per il futuro? Noi dobbiamo sempre dare il massimo.”
Risultati - 1a giornata: Pool A Italia – Giappone 3-1; Usa – Venezuela 3-1; Bulgaria – Cina 3-1. 2a giornata Usa – Italia 3-1; Venezuela – Cina 2-3; Giappone – Bulgaria 1-3. 3° giornata Italia – Venezuela 3-0; Cina – Giappone; Bulgaria – Usa. Pool B Serbia – Russia 1-3; Brasile – Egitto 3-0; Polonia – Germania 3-0. 2a giornata Russia – Germania 3-2; Egitto – Polonia 0-3; Serbia – Brasile 1-3. 3a giornata Brasile – Russia; Polonia – Serbia; Germania – Egitto 3-0.
Classifiche - Pool A Bulgaria, Usa e Italia 4, Cina 2, Giappone e Venezuela 0. Pool B Polonia, Russia e Brasile 4, Germania 2, Serbia e Egitto 0.
Programma - sabato 16 agosto
Beijing Institute of Technology Gymnasium: Pool A ore 4 Usa – Cina; Pool B ore 6 Russia – Egitto.
Capital Indoor Stadium: Pool A ore 8.30 Italia – Bulgaria; ore 16 Venezuela – Giappone. Pool B ore 6.30 Serbia – Germania; ore 14 Brasile – Polonia.
Sigla.com - Internet Partner