L'Italia sogna in Europa mentre impazzano i play off scudetto

05/04/2018

Sono settimane importanti per le squadre italiane impegnate in Europa.
LE ITALIANE IN CHAMPIONS. Sono scattati i play off a 6 della Champions League che vedono in campo maschile ben 3 squadre italiane: nella sfida tricolore tra Civitanova e Trento l’ha spuntata la Lube per 3-1, traendo anche vantaggio dal problema alla schiena che ha bloccato prima del via Luca Vettori: 19 i punti di Juantorena, che ha anche chiuso il match con un ace, e 18 quelli di Sokolov. Alla fine a fare la differenza sono sempre loro due. Alla Diatec non sono bastati i 18 punti di capitan Lanza. Mercoledì prossimo alle 20.30 incontro di ritorno nel cuore delle Dolomiti, di certo pieno di pathos: in palio la Final Four in programma a Kazan in Russia il 12 e il 13 maggio. A questo appuntamento non vuole mancare per nessuna ragione al mondo Perugia, vincitrice mercoledì sera dei russi del Lokomotiv Novosibirsk per 3-1: ancora una volta micidiale Atanasijevic con 21 punti, bene anche il ritrovato Russell con 14 e brillante in regia il neo-sposo De Cecco (cui i comagni di squadra vogliono regalare per le nozze lo scudetto). Match di ritorno mercoledì alle 14.30 in Russia. Nell’altro faccia a faccia i polacchi del Kedzierzyn hanno piegato 15-13 al tie break i tedeschi del Friedrichshfen, fermamente intenzionati a sovvertire la situazione martedì in Germania ospitando la formazione allenata da Andrea Gardini. In campo femminile invece è rimasta una sola squadra italiana che continuano a sognare in Champion: si tratta di Conegliano, che dopo aver piegato 3-0 le russe della Dinamo Kazan ha staccato il biglietto per la Final Four in programma a Bucarest in Romania il 4 e il 5 maggio. In semifinale se la vedrà con il temibile Vakifbank Istanbul, che ha eliminato le svizzere del Volero Zurigo con un doppio 3-0: il sestetto di Giovanni Guidetti detentore dello scettro europeo, è il grande favorito per il titolo di campione d’Europa già festeggiato tre volte negli ultimi 7 anni. Non ce l'ha invece fatta Novara, che dopo aver vinto 3-2 in Turchia la settimana scorsa si è arresa giovedì sera al Galatasary Istanbul per 3-1. In semifinale le turche affronteranno le padrone di casa del Volei Alba Blaj: un vero peccato per la squadra di Massimo Barbolini che avrebbe avuto la strada tutta in discesa per giocarsi il trofeo più prestigioso del vecchio continente. 
RAVENNA FINALISTA. Continuiamo a fare tutti un tifo sfrenato per i romagnoli di Fabio Soli, strepitosi finalisti della Challenge Cup maschile: mercoledì sera hanno superato 3-1 al Paladeandrè i greci dell’Olympiakos Piero, trascinati dal solito, immenso Paul Buchegger. I 19 punti dell’austriaco hanno fatto la differenza in favore di Ravenna, che adesso sogna più che mai in grande. Per regalare all’Italia il sorriso europeo dovrà fare l’impresa mercoledì prossimo ai piedi del Partenone, dove 26 anni fa Il Messaggero ha vinto la prima delle 3 Coppe dei Campioni consecutive festeggiate all’inizio degli Anni 90. Speriamo davvero che la storia possa ripetersi…
PLAY OFF SUPERLEGA. Nelle semifinali dei play off maschili tutto ancora apertissimo, tutto da rifare. Con il fattore-campo finora sempre rispettato. Entrambe le sfide sono in perfetto equilibrio dopo gara 2. Modena, sconfitta mercoledì nelle Marche al tie break, si è prontamente rifatta con Civitanova Marche imponendosi per 3-1 in un PalaPanini gremito di pubblico e di entusiasmo. Trento, piegata qualche giorno fa in Umbria per 3-1, l’ha spuntata 15-10 al tie break contro Perugia dopo aver annullato il facile vantaggio della squadra di Bernardi, avanti 2-1. A fare la differenza sono stati i 20 punti di un finalmente ritrovato Luca Vettori e i 19 del solito Kovacevic, una garanzia, mentre dall’altra parte non sono stati sufficienti i 18 punti del bomber Atanasijevic. Sotto la Ghirlandina invece a suonare la carica è stato in primis Earvin Ngapeth, capace di rispondere da campione al vortice di chiacchiere che hanno accompagnato la sua ufficializzazione del passaggio ai russi dello Zenit Kazan il prossimo anno. Il martello francese ha chiuso con 24, ben affiancato da un eccellente Tine Urnaut (19 punti e un gran lavoro in seconda linea). La Lubeè sempre stata costretta a rincorrere, affidandosi come di consueto a Sokolov e Juantorena. Sabato prossimo alle 18.00 terzo atto di queste entusiasmanti semifinali al PalaEvangelisti di Perugia, domenica alle 18.00 invece si gioca gara 3 all’Eurosuole di Civitanova, dove ai fini del risultato saranno fondamentali le condizioni di Giulio Sabbi. Lo spettacolo continua.
VOLLEY-MERCATO. Come ogni anno durante i play off si scatenano le voci e le operazioni vere di mercato. Una delle più importanti è stata ufficializzata addirittura dal diretto interessato: Earvin Ngapeth ha detto in un’intervista a L’Equipe che ha già firmato un biennale con i campioni d’Europa e del Mondo dello Zenit Karan, disponibili pure a pagare il sostanzioso by-out a Modena. A sua volta Leon ha reso pubblico sui social il fatto di aver chiuso con il club russo: prossima destinazione Perugia. Non è ancora ufficiale, ma certo. Parliamo di pezzi da novanta, non certo di comprimari. Intanto Civitanova sta cercando di chiudere con il bomber cubano Leal, oggi in Brasile, e sta lavorando sottotraccia a un clamoroso scambio Bruno-Christianson. AStoytchev piace comunque anche il regista brasiliano Rapha, non è certo un mistero. Più complicato invece intuire chi sarà il nuovo martello principe in gialloblu: non Clevenot, vicinissimo a Milano (che insegue anche Orduna in regia e il libero Pesaresi). Forse Cebulj, che non resterà alla Revivre. A proposito di liberi: Balaso va alla Lube e Grebennikov va a Trento, che schiererà al centro Lisinac e Galassi. E Vettori? Bella domanda, ad oggi senza risposta. Così come non è certo che a Modena l’opposto sarà Ivan Zaytsev, comunque in pole position per rivestire questo ruolo all’Azimut (pare anche essere la sua prima scelta). Incerto il destino di Anzani: ancora Perugia o Modena? E cosa farà Verona? Di certo non starà con le mani in mano per cercare di arrivare finalmente in semifinale. Infine gli allenatori: tutto è rimandato alla fine dei play off, ma ci sono rumors che riguardano Andrea Giani: resterà a Milano o andrà a Civitanova, dove potrebbe finire anche Julio Velasco
PLAY OFF CHALLENGE. Intanto sono scattati i quarti di finale dei play off Challengeregistrando una sola vittoria esterna, quella di Verona Vibo Valentia per 3-1 (con 21 punti di Stern). Padova ha invece regolato 3-1 Ravenna con 22 punti di Randazzo, stesso punteggio con il quale Monza si è imposta su Piacenza (con 19 punti del bulgaro Dzavoronok, gli stessi firmati per la LPR da Parodi). E’ servito invece il tie break a Latina per domare Milano: è finita 15-11, con il giapponese Yuki Ishikawa che ha chiuso con 25 punti una prestazione da incorniciare rendendo vai i 19 di Schott. Sabato si gioca gara 2 (Milano-Latina domenica alle 18.00): in caso di parità sarà decisivo il golden set.
SEMIFINALI ROSA. Sono scattate le semifinali dei play off scudetto femminili applaudendo la netta affermazione di Conegliano sul difficile campo di Scandicci: è finita 3-0 per le venete diSantarelli, trascinate da un’inarrestabile Fabris (best scorer con 20 punti) sulle toscane di Parisi, che hanno avuto la bomber svedese Haak costretta al bottino per lei esiguo di 12 punti. Lunedì pomeriggio davanti a oltre 3.000 spettatori tutto facile per Novara con Busto Arsizio, che nei quarti ha eliminato Monza in tre partite. Le campionesse d'Italia hanno regolata la pratica con un classico 3-0, avendo 22 punti da Paola Egonu. Per Marco Mencarelli bene ancora una volta Alessia Gennari, 14 punti con il 56% di positività offensiva. Gara 2 è in programma nel prossimo week end: siamo solo all’inizio di uno sprint tricolore che promette tante sorprese.
MONDO SOCIAL. La rete sta sempre più spopolando e anche noi ci diamo da fare: da tempo siamo attivi proponendovi news e interviste su youtube, Instagram e Facebook, dove vi invito a mettere mi piace nella pagina dallarivolley se non lo avete ancora fatto. Ci trovate news, curiosità, foto e interviste. Vi aspetto.  
SNAI SPORTNEWS. Chiudo raccomandandovi di seguire i miei pronostici sui play off della Superlega e del campionato femminile con le relative quote su snaisportnews. Ci vediamo anche lì.
Buona pallavolo a tutti!
Sigla.com - Internet Partner