L'Italia vince 3 a 0 contro la Rep. Ceca nella seconda gara degli Europei maschili

05/09/2009

Vermiglio e LaskoVermiglio e Lasko
Vermiglio e Lasko
ITALIA - REP. CECA 3-0 (25-12, 28-26, 25-20)
Italia: Vermiglio 1, Cernic 11, Birarelli 7, Lasko 14, Savani 12, Fortunato 9, Mania (L), Travica 1, Parodi, Cisolla, Gavotto. N.e. Martino. All. Anastasi
Rep. Ceca: Hudecek 3, Vesely, Konecny 7, Platenik 5, Lebl 1, Tichacek 1. Krystof (L), Stokr 9, Skach, Popelka 8, Holubec 1, Novotny 2. All. Svoboda.
Arbitri: Jacyna (Pol) e Gaup (Fra).
Grande prova d'orgoglio della formazione azzurra che nella seconda giornata dei campionati Europei ha riscattato la battuta d'arresto dell'esordio rimediata ieri con la Bulgaria imponendosi con un perentorio 3 a 0 nei confronti della Rep. Ceca. La formazione guidata da Andrea Anastasi nel terzo ed ultimo parziale ha vanificato un consistente vantaggio di 8 lunghezze sull'11 a 3 facendosi raggiungere a quota 15; nel finale bene Birarelli e Fortunato a muro e l'Italia, trascinata da Savani e Cernic, conquista una vittoria che la fa ben sperare nel proseguo di questo Europeo, la qualificazione ora è alla portata di Vermiglio e compagni. 
Riscatto italiano contro la Repubblica Ceca. Gli azzurri hanno vinto per 3-0, con pieno merito anche se con qualche calo di rendimento. Un successo importante dopo la battuta d’arresto dell’esordio e prima della sfida di domani con la Serbia, decisiva per continuare a cullare ambizioni importanti in questa rassegna continentale.
Anastasi, dovendo rinunciare a Sala infortunatosi alla caviglia sinistra nella gara con la Bulgaria ma probabilmente arruolabile per la sfida con i serbi, lo ha sostituito con Fortunato, decisamente tra i migliori di giornata
Tutto facile per gli azzurri nel set iniziale, chiuso 25-12. La Repubblica Ceca sbaglia molto in avvio e l’Italia è concreta con Lasko positivo con otto punti (due a muro), una buona difesa ed un muro efficace.
Decisamente più in equilibrio il secondo parziale, con le due squadre attaccate nel punteggio fino al break azzurro sul 23-19, ma come era accaduto con la Bulgaria gli azzurri non riescono a mantenere il vantaggio e i cechi rimontano. Poi si procede punto a punto, con Vermiglio e compagni che non sfruttano i primi tre set-point, ma poi chiudono 28-26 con Fortunato che mette a terra un pallone proveniente da una cattiva ricezione avversaria.
Nel terzo l’Italia è stata assoluta padrona del campo sino al 12-3, poi ha commesso qualche errore di troppo ed ha permesso ai cechi di tornare in partita, ma nel momento decisivo gli azzurri si sono ritrovati ed hanno chiuso 25-20.
Buona la prestazione di Savani, efficace in difesa ed in attacco, di livello anche quella di Lasko e della coppia di centrali Birarelli-Fortunato. In crescita il libero Manià.
ANASTASI:Abbiamo vinto con il risultato migliore, speriamo di crescere giorno per giorno e giocare sempre più sciolti. Domani abbiamo una partita importante con la Serbia, la squadra del miglior opposto del Mondo, Milijkovc. Spero che riusciamo a giocare senza timore, come ha dimostrato il recente torneo a Lodz, siamo due squadre che si equivalgono.”
FORTUNATO:Siamo entrati in campo molto concentrati, perché dopo la sconfitta con la Bulgaria era divenuta una gara importante. Abbiamo dimostrato che cin questo Europeo ci siamo anche noi.”
MANIA’: “Sono contento della vittoria abbiamo giocato bene per tutto il primo set e per buona parte degli altri due. Affronteremo la Serbia con maggiore serenità e tranquillità. Loro li conosciamo bene, li abbiamo affrontati e battuti di recente. Ora è rientrato Grbic ma credo che siano una squadra sul nostro livello.”
Pool A (Izmir) - 3 settembre: Polonia-Francia 3-1; Germania-Turchia 3-2. 4 settembre: Polonia-Germania 3-1; 5 settembre: Francia-Germania 3-1 (21-25 25-14 25-20 25-23); Turchia-Polonia. Classifica: Polonia 4, Germania e Francia 2, Turchia 0. 6 settembre: ore 16.30 Turchia-Francia.
Pool B (Istanbul) – 3 settembre: Estonia-Russia 1-3; Olanda-Finlandia 3-2. 4 settembre: ore Olanda-Estonia 3-0. 5 settembre: Russia-Olanda 3-2 (25-23 25-22 21-25 23-25 15-10); Finlandia-Estonia. Classifica: Olanda e Russia 4, Finlandia ed Estonia 0. 6 settembre: Russia-Finlandia.
Pool C (Izmir) – 3 settembre: Spagna-Slovenia 3-0. 4 settembre: Grecia-Spagna 3-0; Slovenia-Slovacchia 0-3. 5 settembre: Slovacchia-Grecia 2-3 (25-19 28-30 23-25 25-21 12-15). Classifica: Grecia 4, Slovacchia e Spagna 2, Slovenia 0. 6 settembre: ore 14 Slovenia-Grecia; ore 19 Spagna-Slovacchia.
Pool D (Istanbul) - 3 settembre: Bulgaria-Serbia 3-2. 4 settembre: Italia-Bulgaria 0-3; Serbia-Repubblica Ceca 3-0. 5 settembre: Italia-Repubblica Ceca 3-0 (25-12, 28-26, 25-20). Classifica: Bulgaria 4, Serbia e Italia 2, Repubblica Ceca 0. 6 settembre: ore 14 Italia-Serbia; ore 19 Bulgaria-Repubblica Ceca.
TELEVISIONE – Il match di domani tra Italia e Serbia sarà trasmesso in telecronaca diretta su Raidue con inizio alle ore 13.55.
AUDITEL – La telecronaca della gara d’esordio degli azzurri contro la Bulgaria è andatain onda su Raidue dalle ore13.53 alle ore 15.35 ed è stata seguita da 606.000 persone per uno share del 4.78.
Sigla.com - Internet Partner